alpadesa
  
Flash news:   La Giunta Spagnuolo approva il progetto di fattibilità tecnico economica per i lavori di ristrutturazione del campo sportivo comunale “Valleverde” in erbetta sintetica. Il sindaco: “un intervento importante” Coronavirus, i nuovi casi in Italia sono 21.994 con i morti che salgono a 221. In Campania nuovo record Coronavirus, un nuovo caso ad Atripalda e 93 in Irpinia Cinque offerte per la gestione del Farmer Market di Atripalda: l’assessore Musto: “c’è forte interesse” Padre Gerardo Di Paolo è il nuovo Direttore della Biblioteca Statale di Montevergine Coronavirus, altri due contagi ad Atripalda e 69 in Irpinia Coronavirus, Idea Atripalda scrive al sindaco per chiedere un punto drive test per effettuare i tamponi naso-faringei L’Avellino travolge la Casertana: 3-1 il finale Si chiude la controversia giudiziaria tra il Comune di Atripalda e la Ingino Spa dopo che il Tar di Salerno dà ragione all’azienda agroalimentare Coronavirus, i nuovi casi in Italia sono 21.273. In Campania nuovo record

Città di Atripalda, convocati e formazione per la gara contro il Calpazio

Pubblicato in data: 10/12/2011 alle ore:09:30 • Categoria: Calcio, Sport

luigi cerulloCol morale per nulla intaccato dalla sconfitta patita a domicilio contro il Città de la Cava, il Città di Atripalda si appresta a riprendere la marcia salvezza innestata due settimane fa con la larga vittoria ai danni del Due Principati Baronissi. L’ostacolo sul cammino atripaldese è il sorprendente Calpazio, reduce da due successi di fila contro il Città di Angri e lo stesso Due Principati. I sei punti ottenuti contro le due depresse del girone hanno rivitalizzato la formazione di Adinolfi dopo un breve periodo di appannamento che, tuttavia, non ne ha messo in discussione l’ottimo torneo fin qui disputato. I capaccesi si ritrovano così a lottare per i play-off grazie anche allo stato di grazia del suo bomber Gorrasi, capocannoniere con nove reti. Missione non impossibile per la truppa di Montanile espugnare il “Vecchio” di Capaccio Scalo alla luce del rendimento interno altalenante dei granata che, però, tra le mura amiche hanno provocato la caduta della capolista Agropoli. Insomma, squadra imprevedibile il Calpazio, che fa del collettivo e del gioco le sue prerogative maggiori. La settimana di avvicinamento alla trasferta in terra pestana ha vissuto un sussulto di mercato in casa atripaldese con l’arrivo del fantasista Bruno Loasses. Proprio a lui Montanile si affida per cercare di sorprendere l’avversario, plasmando modulo e scelta degli interpreti intorno a lui. Si passerà al 4-3-1-2, atteggiamento tattico più congeniale alla caratteristiche dell’ex Virtus Volla, investito del ruolo di suggeritore dietro il tandem di baby D’Acierno-Modesto. Solo panchina per Simone, al rientro dopo aver saltato il match contro i metelliani. Uomini contati in difesa dove mancheranno gli under Tancredi e Stompanato. Out Saviano, costretto a fermarsi nuovamente per recuperare dall’infortunio muscolare dal quale non è mai completamente guarito. Il fantasista sannita tornerà disponibile dopo il giro di boa.Confermata la linea difensiva tutta solidità ed esperienza Cerullo-Tirri-Galliano-Sicignano davanti a Caruccio. Linea a tre di centrocampo con Rupa presumibilmente vertice basso e Vecchione e Mesisca interni.
Ecco l’elenco dei 18 convocati per la sfida contro il Calpazio.
Portieri: Caruccio, Santaniello (’93).
Difensori: Tirri, Sicignano, Galliano, Tullino (’92).
Centrocampisti: Rupa, Vecchione (’94), Cerullo, Ambrosio, Mesisca, Loasses, Barletta (’94), Medugno (’93).
Attaccanti: D’Acierno (’93), Modesto (’93), Simone, Verrengia (’93).

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *