alpadesa
  
domenica 15 dicembre 2019
Flash news:   Fiamme alla formaggeria “Fior di bontà” di Atripalda: si segue la pista dolosa. Il giovane titolare Luca: «Non mi arrendo di certo e tra cinque o sei giorni riapriremo». Foto Nuovo Terminal Bus ad Avellino da questa mattina nel piazzale dello stadio Partenio-Lombardi “Christmas Shopping” domani in via Roma ad Atripalda: artisti di strada, Villaggio di Babbo Natale e Street food Negozio in fiamme nella notte lungo via Fiume ad Atripalda: indagano i Carabinieri Prima vittoria in Appello per il Comune di Atripalda sulle multe da autovelox installato lungo la Variante Maltempo, chiuso di nuovo ponte delle Filande Natale 2019, domani seconda Notte Bianca in piazza Umberto e via Manfredi. Foto Us Avellino, pagati gli stipendi ai tesserati Doppio appuntamento di Natale della Misericordia di Atripalda Videosorveglianza ad Atripalda, l’associazione “La Verde Collina” incalza l’Amministrazione per installare telecamere nelle contrade rurali

Crisi al Comune, scade martedì l’ultimatum del Pd al sindaco. In caso di esito negativo mercoledì Tomasetti potrebbe presentare le dimissioni del gruppo consiliare. Sabino La Sala: «Attendiamo Laurenzano con le idee chiare. Esistono obblighi e impegni d’onore assunti. La verifica del mandato va fatta in consiglio comunale»

Pubblicato in data: 11/12/2011 alle ore:11:17 • Categoria: Politica, Partito DemocraticoStampa Articolo

direttivo_pd_atripalda_2Crisi al Comune, scade martedì l’ultimatum del Partito Democratico al sindaco Laurenzano di provare a ricomporre la maggioranza e scongiurare il Commissariamento dell’ente a pochi mesi dalla fine naturale della consiliatura. I sei rappresentanti dei democratici in consiglio comunale (consiglieri ed assessori) hanno già consegnato le proprie dimissioni nelle mani del capogruppo consiliare Antonio Tomasetti che è pronto a protocollarle mercoledì mattina nel caso in cui il sindaco Laurenzano non dovesse riuscire a recuperare Sel e qualche consigliere del gruppo «Centrosinistra per Atripalda» (Guerriero e Di Pietro come spera l’onorevole Alberta De Simone) sul documento programmatico di fine mandato bocciato dal Consiglio comunale il 26 novembre scorso. Le sei dimissioni dei consiglieri Pd però non basterebbero a far sciogliere l’amministrazione, visto che ne servirebbero ben 11 contestuali, pena la surroga dei sei dimissionari. Nel frattempo Laurenzano si trova nell’impossibilità di convocare la giunta dato che gli assessori Pd hanno annunciato l’indisponibilità a prenderne parte fino al chiarimento. Venerdì scorso il Comitato direttivo del Circolo cittadino del Pd ha anche provveduto ad eleggere l’Ufficio di segreteria. La nuova segreteria affiancherà il segretario Federico Alvino nel dare visibilità al partito in vista delle elezioni e nei rapporti con le altre forze politiche e alleati. «L’elezione della segreteria dovevamo farla già da tempo – spiega il segretario Alvinoin modo da stabilire il percorso verso le Primarie ed avviare i contatti con le altre forze politiche che si riconosco nel programma di centrosinistra, da Fli all’Udc».
Il Pd cittadino attende ora che il sindaco comunichi l’esito degli incontri che sta avendo con le forze dell’ex maggioranza. «Attendiamo il sindaco con le idee chiare di chi ha già deciso e con una soluzione di prospettiva – afferma il professore Sabino La Sala dell’ufficio segreteria -. Come partito abbiamo già deciso nel respingere all’unanimità le dimissioni del segretario Alvino. Esistono degli obblighi e degli impegni d’onore che si sono assunti. La verifica del mandato conferito al sindaco va fatta in consiglio comunale ma non si può prendere più in giro la città».
La Sala tende a smorzare anche le divergenze tra segreteria cittadina e vertici provinciali: «non conoscono le posizioni di ognuno visto che hanno tanti problemi da risolvere. I problemi di Atripalda li conosce la segreteria. Certamente in città ci muoveremo lungo la strada delle Primarie, così come deciso in congresso alla presenza del garante Enzo Venezia. Tra l’altro il sindaco Laurenzano ha più volte dichiarato, anche in presenza dei vertici provinciali, di non volersi ricandidare».

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (2 votes, average: 3,00 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *