alpadesa
  
Flash news:   L’Avellino batte 3-1 la Sicula Leonzio. Foto Quattro Notti Bianche ad Atripalda: si parte stasera da via Gramsci tra Villaggio di Babbo Natale, luci d’artista, musica live, street food e artisti di strada Danneggia il sensore dell’impianto di allarme di un negozio di elettronica, denunciato dai Carabinieri di Atripalda “Regalo un sorriso ad un bambino” per donare nuovi giocattoli ai più piccini di Atripalda meno fortunati La danza sabato e domenica nella Dogana dei Grani di Atripalda Maurizio Terrazzi è il nuovo questore di Avellino Approvato il Piano di Gestione Forestale per valorizzare il Parco San Gregorio di Atripalda La Confcommercio premia il fiorista atripaldese Raffaele Di Gisi Sidigas, ritirata l’istanza di fallimento Ex convento di Santa Maria della Purità ad Atripalda, Protocollo d’intesa per ospitare famiglie e persone indigenti

Amatori della Bici, il Circolo si ritrova nella commozione per Michele Porraro

Pubblicato in data: 19/12/2011 alle ore:09:41 • Categoria: Sport, CiclismoStampa Articolo

circolo amatori biciIl Circolo Amatori della Bici si è riunito nel consueto incontro in prossimità delle festività natalizie. Quest’anno l’archiviazione della stagione ciclistica, per il sodalizio del presidente Amatucci, non è stata festosa come sempre: mancava una persona speciale! Il sodalizio atripaldese prima di riunirsi nel classico saluto di fine anno, ha pensato di far celebrare una santa messa in ricordo di Michele Porraro, giovane atleta del Circolo tragicamente scomparso lo scorso ottobre. La messa è stata celebrata presso una gremitissima Chiesa di S. Lorenzo. L’omelia di don Gerardo Capaldo nel ricordo del giovane atleta atripaldese è stata toccante. L’emozione si è ribadita nel corso della serata, quando gli amici più intimi di Michele hanno proiettato un video ritraente i momenti di gaia spensieratezza che Michele aveva saputo regalare alla squadra di Sigismondo Alvino. Il Circolo Amatori della Bici di Atripalda ha voluto così ricordare Michele con il sorriso di sempre, quello che eternamente sarà associato al suo nome per tutti coloro che hanno avuto la gioia di conoscerlo. Il socio De Gisi ha meravigliosamente descritto il pensiero comune a tutto il Circolo affermando che “..il Signore lo ha chiamato a gareggiare nella più forte squadra, quella Celeste..”. Ciao Michele

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *