alpadesa
  
domenica 18 agosto 2019
Flash news:   Tentata estorsione aggravata, i Carabinieri arrestano una 28enne atripaldese Atripalda Volley, ecco altri due tasselli: Roberto e Fabio Luciano vestono biancoverde “Giullarte” torna nella sua collocazione temporale originaria, Gambale: “a giugno una straordinaria edizione per il ventennale” Maria Morgante riconfermata all’Asl Avellino e al Moscati arriva Renato Pizzuti Al via l’ampliamento della strada comunale Atripalda–Sorbo Serpico e altri interventi dal centro alla periferia. FOTO Atripalda Volley, tris di giovani per mister Racaniello: Ammirati, Riccio e De Rosa vestono biancoverde Scandone, il grido d’amore degli Original Fans: “Finché il cuore batte qui si combatte“ Gli amici di via Gramsci si ritrovano a cena dopo tanti anni. Foto Venerdì presentazione di “Variazione Madre” libro di poesie di Federico Preziosi Nozze d’oro Nappa-Santella, auguri

Crisi al Comune, l’ex vicesindaco Enzo Aquino accusa: «Un atto di coraggio le dimissioni del gruppo Pd. L’azione di Laurenzano, al pari dei due consiglieri che hanno tradito il loro impegno, è pregiudizievole per la città»

Pubblicato in data: 28/12/2011 alle ore:14:49 • Categoria: Politica, Partito DemocraticoStampa Articolo

enzo-aquino«Ho rassegnato le dimissioni senza remore, in piena scienza e coscienza», così l’ex vice sindaco Vincenzo Aquino, uno dei quattro dimissionari del Partito democratico.
«E’ stato un atto di saggezza contro il decadimento delle regole democratiche – afferma ancora – . Era stato chiesto al sindaco di specificare nel suo documento se l’esecutivo, anche in mancanza di un accordo politico, svolgesse la sua funzione perché anche l’ex maggioranza politica lo richiedeva».
«Ciò era necessario – spiega Aquino – per sgombrare il campo dalle accuse che si leggevano sui giornali, di occupazione abusiva dei ruoli da parte del Pd, e da quelle provenienti anche dai membri dell’ex maggioranza». «Il sindaco – osserva l’esponente del Pd – non ha protetto il suo esecutivo e non credo ci riuscirà adesso con il nuovo. La sua azione, al pari dei due consiglieri che hanno tradito il loro impegno, è pregiudizievole per il futuro della città e genera confusione politica».
«Le dimissioni del gruppo del Pd – conclude – sono un atto di coraggio per portare chiarezza tra le forze politiche, innanzitutto nel rispetto delle funzioni del consiglio e per le assunzioni di responsabilità che i partiti dovranno avere per il futuro di Atripalda».
Intanto la sezione cittadina del Partito Democratico ha scritto una lettera alla segreteria provinciale. Sembra che l’organismo atripaldese abbia intenzione di chiedere ai big del partito provinciale un incontro che possa chiarire definitivamente le vicende di questi ultimi giorni. Dalla formazione del gruppo Pd in consiglio comunale, al futuro dei democratici “infedeli” e nel contempo della stessa sezione cittadina.

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *