alpadesa
  
domenica 22 settembre 2019
Flash news:   Amministrazione sotto attacco, il sindaco replica duramente: «L’ex assessore Landi non sa di cosa parla ma è arrivato il momento di replicare a queste continue provocazioni. Noi la giunta della concretezza. Parla di mancato incoraggiamento al libero pensiero ma poi querela le testate locali» Festeggiamenti San Sabino: stasera PFM in concerto in piazza Umberto, domani processione del Patrono Rogo all’Ics di Pianodardine, l’Arpac: “livelli di diossina sotto la soglia di pericolo già sabato” L’ex assessore Mimmo Landi all’attacco: “solo autocelebrazioni dall’Amministrazione mentre il fallimento è sotto gli occhi di tutti” Idea Atripalda chiede al Comune di aderire a WiFi4EU per promuove il libero accesso alla connettività Wi-Fi Avellino calcio, info biglietti per le prossime gare dei lupi Green Volley, la Piscina Comunale di Mercogliano ospita la preparazione delle atlete atripaldesi Gestione Centro Informagiovani della Dogana, il Comune affida il servizio per il prossimo triennio alla Misericordia di Atripalda Al via i lavori di rifacimento stradale di via Manfredi e via Pianodardine. Foto Festeggiamenti San Sabino, il vescovo Aiello ai fedeli: “comunità messa a dura prova dall’incendio. Se venerdì scorso avessi preso l’auto per andarmene a mare non sarei stato un buon pastore ma un mercenario”. FOTO

Di surroga in surroga, la nota di Raffaele La Sala (Mèl)

Pubblicato in data: 28/12/2011 alle ore:11:00 • Categoria: Politica, Merito è LibertàStampa Articolo

raffaele-la-salaIl secondo consiglio della surroga si terrà, pare, il 9 gennaio (quando – nonostante le insurrogabili dimissioni di Galasso- si potrebbe registrare addirittura un saldo invariato per l’ineffabile ed inossidabile faccia sindacale). Che si tiene saldamente stretta la poltrona e si avvia trionfalmente, tra lazzi e frizzi, tammorre e putipù, alla scadenza… naturale… del mandato, che nessuno (né della ex maggioranza liquefatta, né della minoranza in stato confusionale) ha mai veramente messo in discussione. Anzi, limitandosi ad azioni dimostrative ed a logoranti liturgie senza conseguenze, i consiglieri dimissionari (debbo ritenere per un… raffinatissimo e lungimirante calcolo politico) hanno rafforzato le esauste schiere di Aldo che, alla faccia loro, si è persino gasato ed oggi è pronto alla ricandidatura (con una lista nuova di zecca).
Devo purtroppo ripetere, per chi fa finta di non capire…
La fretta e la rincorsa di presunte ed ingiustificate primogeniture non è stata una buona consigliera ed anzi la fuga in ordine sparso di udiccini e pidiellini (e da ultimo la stessa prudenza di Prezioso) allude più al lavacro di Ponzio Pilato che ad una scelta politicamente coraggiosa; e se dal campo opposto si evocano Giuda e tradimenti, alla fine Laurenzano passa (senza alcun merito personale) per un innocente poverocristo in croce.
Insomma, chi si è limitato a sperare che Laurenzano si dimettesse da solo è un inguaribile sognatore e, ripeto, un dilettante allo sbaraglio: buono per la corrida… non per la politica, che, nonostante gli esempi… talvolta poco edificanti che si vedono in giro, continua ad essere una cosa maledettamente seria.
Ho formalmente chiesto (con una nota indirizzata al sindaco, al segretario generale ed a S.E. il Prefetto di Avellino) che, dando seguito alle dimissioni di numerosi consiglieri comunali sia di maggioranza che di minoranza, venga ripristinata la legittimità e la funzionalità delle Commissioni istituzionali e consiliari e vengano designati i rappresentanti consiliari presso altre Istituzioni.

Raffaele La Sala
consigliere comunale di Atripalda “Merito è Libertà” – Adc

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (10 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *