alpadesa
  
Flash news:   Abellinum, presentata la convenzione di valorizzazione del parco archeologico tra Comune, Soprintendenza e Università. Il soprintendente Casule: “occasione di sviluppo per la comunità”. FOTO L’Avellino batte il Picerno: tredicesima vittoria consecutiva e semifinali scudetto Elevate quantità di mercurio nel fiume Sabato, dopo Avellino anche Atripalda vieta il prelievo e l’utilizzo dell’acqua Tre Consorzi dei Servizi Sociali di tre province campane uniti nel progetto “Banda Larga antiviolenza2.0” a tutela delle donne. FOTO Playoff, non riesce il secondo colpaccio esterno alla Sidigas Sorvegliato speciale con obbligo di soggiorno: libero 27enne atripaldese Abellinum, nuova campagna di scavo hi tech con laser e droni: mercoledì in Comune i dettagli del progetto “Diver-T9”, grande entusiasmo e partecipazione per la seconda edizione in ricordo di coach Matarazzo Bucaro: «Abbiamo meritato l’ennesima vittoria» Maffezzoli: “la vittoria in Gara 1 ci dà la carica per stasera”

Omicidio Speranza, oggi l’autopsia sul corpo di Fabiola uccisa da 7 colpi di pistola. Spunta il movente economico

Pubblicato in data: 10/1/2012 alle ore:09:42 • Categoria: CronacaStampa Articolo

contrada pettirossiSette colpi di pistola sul corpo di Fabiola Speranza.  Con il passare delle ore emergono nuovi sviluppi nella tragedia di contrada Pettirossi. Il corpo della donna, tragicamente uccisa nel pomeriggio di ieri, è stato trasportato presso l’obitorio dell’ospedale Landolfi di Solofra dove oggi si svolgerà l’autopsia, che sarò eseguita dal medico legale Carmen Sementa. L’esame autoptico chiarirà quali sono stati i colpi letali per la quarantacinquenne originaria di Montefredane. Nel corso della giornata sarà eseguito anche l’esame balistico per definire l’esatta dinamica del terribile accaduto. Intanto Michele Naccarelli, marito della vittima, che si è costituito spontaneamente, è stato trasferito presso il carcere di Bellizzi Irpino dopo essere stato ascoltato dai Carabinieri fino a notte fonda. Si scava, infatti, per capire quali possano essere le motivazioni che hanno condotto l’uomo all’insano gesto, da una prima ricostruzione sembrerebbero motivi economici. Naccaralli, infatti, temeva di perdere il posto di lavoro.

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *