alpadesa
  
domenica 16 giugno 2019
Flash news:   Abellinum Pride, marcia arcobaleno di festa e denuncia: sfilano in duemila. Il sindaco di Atripalda: «un passo in avanti per abbattere i muri della solitudine e dell’indifferenza». FOTOSERVIZIO Abellinum Pride, le madrine Eva Grimaldi e Imma Battaglia: «ci vuole coraggio in provincia, siamo qui per far progredire il nostro Paese dove manca una legge contro l’omofobia». FOTO Atripalda Volleyball, a lavoro per programmare la prossima stagione di serie B Scontro in Consiglio sul Rendiconto 2018 in rosso, sindaco nel mirino dell’opposizione. Mazzariello: “rimetta la delega sul Bilancio” e Landi: “ennessima diffida prefettizia che danneggia l’immagine dell’Ente mentre primo cittadino e assessore Urciuoli nei comuni di dipendenza lavorano per non prenderne”. FOTO Cambio di denominazione societaria: da Calcio Avellino SSD a.r.l a Unione Sportiva Avellino 1912 s.r.l. Alla festa di Sant’Antonio appare un topo in piazza Umberto. FOTO Tanti fedeli ieri alla processione di Sant’Antonio dopo l’omelia del parroco “barricadero” Don Fabio. Stasera sul palco bottari e il comico Giuffrida. FOTO Chiudono negozi per la crisi e protestano i residenti, piazza Cassese a rischio desertificazione Consegnate le onorificenze al Merito della Repubblica, anche Atripalda premiata Così non va – Buche, dislivelli e asfalto colabrodo in via Scandone, via Di Ruggiero e via Capozzi. FOTO

Lutto in casa Sidigas Pallavolo Atripalda, il cordoglio di società, staff e giocatori

Pubblicato in data: 12/1/2012 alle ore:07:20 • Categoria: Sport, PallavoloStampa Articolo

giancarlo imbimbo

La società, lo staff tecnico, i giocatori, i collaboratori ed i tifosi piangono la prematura ed improvvisa scomparsa dell’amico Giancarlo Imbimbo. L’amato viceallenatore, figura storica del volley irpino, si è spento all’età di 49 anni all’ospedale di Teramo dov’era ricoverato dalla notte di domenica in seguito ad un malore accusato mentre insieme a squadra e dirigenza faceva ritorno verso casa dalla trasferta di Loreto.
Educatore ed allenatore dalla spiccata sensibilità e bontà d’animo, ha dedicato alla pallavolo gran parte della sua vita prima come atleta, poi come istruttore qualificato, non smetteva mai di tenersi aggiornato; una passione la sua, cominciata giovanissimo in riva al Sabato e attraverso la quale negli anni ha formato intere generazioni di ragazzi e ragazze prima di approdare al volley professionistico regionale e nazionale. Lo hanno sempre contraddistinto il sorriso, l’empatia verso gli altri, l’abnegazione per il lavoro e l’amore per la famiglia; i modi gentili e la purezza d’animo facevano di lui oltre che un tecnico, un amico e un parente, un perno fondamentale della grande famiglia della pallavolo Atripalda. Lascia un vuoto incolmabile nell’animo triste di quanti hanno avuto la fortuna di viverlo. In queste ore di dolore la Sidigas Pallavolo Atripalda stringe in un forte e commosso abbraccio la moglie Serena, i figli Mattia e Giulia, unendosi all’intimo dolore.

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *