alpadesa
  
Flash news:   Accorpamento temporaneo mercato del giovedì a parco Acacie, pubblicata la graduatoria degli operatori commerciali Tentata estorsione aggravata, i Carabinieri arrestano una 28enne atripaldese Atripalda Volley, ecco altri due tasselli: Roberto e Fabio Luciano vestono biancoverde “Giullarte” torna nella sua collocazione temporale originaria, Gambale: “a giugno una straordinaria edizione per il ventennale” Maria Morgante riconfermata all’Asl Avellino e al Moscati arriva Renato Pizzuti Al via l’ampliamento della strada comunale Atripalda–Sorbo Serpico e altri interventi dal centro alla periferia. FOTO Atripalda Volley, tris di giovani per mister Racaniello: Ammirati, Riccio e De Rosa vestono biancoverde Scandone, il grido d’amore degli Original Fans: “Finché il cuore batte qui si combatte“ Gli amici di via Gramsci si ritrovano a cena dopo tanti anni. Foto Venerdì presentazione di “Variazione Madre” libro di poesie di Federico Preziosi

Il Centro Aprea riapre le porte alla cooperativa “Oltre l’orizzonte”, stamattina il verbale di consegna della struttura

Pubblicato in data: 27/1/2012 alle ore:14:19 • Categoria: ComuneStampa Articolo

centro apreaIl Centro Aprea (foto) di contrada Novesoldi potrà riaprire le porte e accogliere nuovamente le attività della Cooperativa sociale “Oltre l’orizzonte“. Questa mattina, il sindaco Aldo Laurenzano ha firmato la lettera di consegna della struttura, dopo i lavori di potenziamento dei servizi e riqualificazione della struttura, al Piano di Zona Sociale A6. Un verbale di consegna formale che contiene il certificato di agibilità della struttura e il via libera all’inizio delle attività socio – educative per le persone diversamente abili che, attualmente, sono ospitate nella Chiesa di San Pio a contrada Alvanite. «Sono estremamente soddisfatto, perché l’Amministrazione comunale ha consegnato alla collettività una struttura moderna e funzionale, dove si svolgeranno attività di assistenza ambulatoriale e riabilitativa, attività culturali e del tempo libero – spiega il sindaco Aldo Laurenzanovoglio ringraziare in particolare il consigliere Gioacchino Guerriero che è stato promotore dell’iniziativa e ha seguito tutto l’iter burocratico e amministrativo e poi gli uffici e i consiglieri che hanno lavorato all’iniziativa».
Il progetto, denominato “Senza barriere” è stato realizzato dall’Amministrazione comunale, dal Consorzio dei Servizi sociali A6 e dall’Asl Av2 e ha consentito la creazione di un punto di coordinamento del sistema di mobilità che possa garantire lo spostamento nel territorio provinciale dei diversamente abili. La struttura è stata adeguata ai parametri statici con l’ammodernamento e la ricostruzione delle parti in muratura, l’adeguamento igienico-sanitario, l’eliminazione delle barriere architettoniche e l’adeguamento e completamento degli impianti secondo la normativa vigente. Il finanziamento regionale del progetto “Senza Barriere” è nato da una stretta collaborazione tra gli Assessorati ai Lavori pubblici, nel periodo in cui era guidato da Antonio Troisi e ai Servizi Sociali, quando il titolare era Gioacchino Guerriero e consentirà il potenziamento dei servizi essenziali per migliorare la qualità della vita delle persone non abili.

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (4 votes, average: 2,00 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *