alpadesa
  
Flash news:   “Guardando dentro e fuori di noi” il calendario testamento di Peppino Pennella La Co.Vi.So.C. sblocca il mercato dell’Avellino Calcio Truffa all’Inps, false assunzioni ed evasione: cinque arresti a Benevento. Indagati anche ad Atripalda Omicidio De Cristoforo, Luigi Viesto condannato a dieci anni di reclusione Inquinamento ad Atripalda, l’attivista del M5s Federico Giliberti chiede centraline fisse per monitorare la qualità dell’aria Dolore e lacrime nel giorno dell’addio al docente, scrittore e poeta Goffredo Napoletano Da domani attivi tre nuovi autovelox sul raccordo Avellino-Salerno: uno in territorio Atripalda Niente mercato ad Avellino, ambulanti in piazza contro l’Amministrazione Festa Addio al professore Goffredo Napoletano, il “poeta scalzo”. Ecco il ricordo di Lello La Sala Calcio, l’Abellinum pronta a ripartire con l’Intercampania

Pallavolo, la Sidigas Atripalda si arrende al Carige Genova

Pubblicato in data: 12/2/2012 alle ore:20:50 • Categoria: Sport, PallavoloStampa Articolo
loreinI biancoverdi lottano a sprazzi e incassano la 17esima sconfitta. A sette giornate dalla fine l’obiettivo è staccare le inseguitrici Reggio e Cantù.
Non muta la classifica della Sidigas con l’ottava giornata del girone di ritorno. Atripalda resta terzultima a quota 16 dopo la sconfitta patita a Genova per 3-0 con i seguenti parziali: 25-21/25-20/26-24.
Un match molto più equilibrato e combattuto di quanto dica il risultato finale. Ai biancoverdi è mancato il cambio di passo quando si è trattato di giocare punto a punto. Ai liguri il pieno merito di aver battuto in maniera più incisiva alternando alle bordate di Yordanov l’esperienza di Ruiz e Meszaros. Quattro punti conquistati in avvio (8-4) Genova li conserva fino in fondo al primo set. Un passaggio a vuoto a metà del secondo (16-11) e la Sidigas non riesce più ad accorciare nonostante un ottimo Gallotta e i cambi di Lorenzoni che getta nella mischia Libraro, Scialò e Mor. Nel terzo game il peso della sconfitta è quasi beffa: ai vantaggi 24-24 De Paula sfiora la riga ma l’arbitro chiama fuori (25-24), Pecorari è chirurgico nell’ace della vittoria (26-24).  Come da pronostico contro un avversario più quotato Atripalda torna a casa a mani vuote. Gli spunti positivi non sono comunque mancati, bisognerà lavorarci in settimana: Lorenzoni è alla ricerca di nuovi equilibri in un gruppo che anche in Liguria ha dimostrato di poter reggere il confronto. Salutato Nemeth – in partenza in queste ore per l’Ungheria dove i medici della nazionale ne seguiranno la degenza – con un po’ di cattiveria ed un pizzico di fortuna in più che non guastano mai la squadra martedì riprenderà gli allenamenti ad Atripalda mettendo nel mirino Cantù, ultima a 10 punti e reduce dalla sconfitta casalinga contro Isernia. Quando mancano sette gare alla fine del campionato il calendario riserva due battaglie di fila in irpinia (Cantù e Santa Croce), play out e salvezza passano soprattutto dai risultati che matureranno al Paladelamuro.

CARIGE GENOVA – SIDIGAS ATRIPALDA 3-0 (25-21, 25-20, 26-24)

CARIGE GENOVA: Tibaldo, Donati, Ruiz 7, Nuti 1, Polidori 6, Yordanov 19, Rizzo (L), Pecorari 9, Meszaros 12. Non entrati Nonne, Manassero, Ainsworth. All. Del Federico.
SIDIGAS ATRIPALDA: David 13, Coppola (L), De Paula 14, Cuomo 4, Libraro, D’avanzo 2, Paris 1, Gallotta 9, Scialò 3, Mor. Non entrati Bruno. All. Lorenzoni.
ARBITRI: Zanussi, Pozzato. NOTE – durata set: 23′, 24′, 26′; tot: 73′.

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *