alpadesa
  
Flash news:   Al via i lavori di rifacimento stradale di via Manfredi e via Pianodardine. Foto Festeggiamenti San Sabino, il vescovo Aiello ai fedeli: “comunità messa a dura prova dall’incendio. Se venerdì scorso avessi preso l’auto per andarmene a mare non sarei stato un buon pastore ma un mercenario”. FOTO Inaugurato il nuovo parcheggio pubblico di via Scandone, il sindaco: “soddisfatti di aver portato a compimento questo intervento”. Foto L’ex comandante della Polizia Municipale di Atripalda Salsano condannato in primo grado dal Tribunale di Avellino Sbanda con l’auto e abbatte una palma. Foto Ignoffo: «Tre punti fondamentali, ma abbiamo sofferto fino alla fine» L’Avellino corsara con il Picerno: terza vittoria consecutiva Nozze Donnarumma-De Maio, auguri Il Circolo Amatori della Bici finalmente a braccia alzate Incendio a Pianodardine, scattano i divieti. Il sindaco di Atripalda firma l’ordinanza

Sidigas così non va, ora per la salvezza si fà dura. Vince Cantù 3 a 1

Pubblicato in data: 19/2/2012 alle ore:20:45 • Categoria: Sport, PallavoloStampa Articolo

atripalda-cantu

Finisce in disfatta la nona di ritorno per la Sidigas “suonata” per 3 set a 1 da un’indomita Cantù (20-25/25-22/19-25/15-25).
È stata forse la più brutta gara dell’anno disputata dai biancoverdi sul piano della tensione agonistica, prestazione abulica in uno spareggio salvezza che andava onorato con maggior impegno.
Pronti via e nel primo set scendono in campo le formazioni annunciate, Galliani è l’opposto che sostituisce Sequeira. Con la mente sgombra da velleità i canturini affondano i colpi mentre Atripalda colleziona giri a vuoto in battuta; il vantaggio è minimo ai tempi tecnici (6-8 / 14-16) poi Galliani va a nozze nel sistema muro-difesa irpino che sbanda troppo (20-25). Nel secondo set ancora una partenza rallentata di Atripalda che solo sul 16-14 riesce a carburare, De Paula e Gallotta scavano il solco decisivo, la Sidigas mantiene fino in fondo il vantaggio (21-18) e pareggia i conti. Sull’1-1 inizia la vera gara. Ma la gioca solo Cantù. Batte meglio la formazione di Della Rosa, ricezione e distribuzione saltano del tutto in casa atripaldese, il passivo si fa subito pesante (3-8) il nervosismo prende il posto della lucidità e Pavan mura a ripetizione (14-21) il finale per Cantù è una passeggiata. Chi attende la replica dei biancoverdi resta deluso, anche nel quarto set la musica non cambia, Tuominen con quasi il 50 percento in attacco è il più costante dei suoi, in casa atripaldese Lorenzoni prova a cambiare (dentro Libraro, Bruno e Scialò per spezzoni di gara) ma è tutto inutile; nervi a fior di pelle come testimoniano anche i cartellini rimediati (giallo a Paris e rosso a Lorenzoni) ma gli arbitri stavolta non c’entrano. Atripalda deve recitare il mea culpa e tentare il riscatto assoluto tra sette giorni contro Santa Croce ancora al Del Mauro. In fondo alla classifica il quadro non muta ma con Isernia e Corigliano che macinano punti Atripalda deve difendere con le unghie il terzultimo posto, se i distacchi dovessero essere confermati, di questo passo le retrocessioni dirette salirebbero a due.

Tabellino: Sidigas – Cantù (20-25/25-22/19-25/15-25)

Sidigas Atripalda
: Bruno, David 11, Coppola (L – 42% prf), De Paula 29, Cuomo 10, Libraro, D’Avanzo 5, Gallotta 7, Scialò, Mor ne. All: Lorenzoni

Cassa Rurale Cantù
: Pavan 17, Monguzzi 8, Butti (L-), Seregni ne, Gelasio (L – 28 prf), Sala ne, Ruggeri 10, Krumins 3, Galliani 20, Gerosa ne, Bonetti ne, Tuominen 17, Panighini ne. All: Della Rosa.

Arbitri: Pignataro – Chimenti.
Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Una replica a “Sidigas così non va, ora per la salvezza si fà dura. Vince Cantù 3 a 1”

  1. tifoso ha detto:

    Se lorenzoni invece di arrabbiarsi avesse sostituito David con Bruno avrebbe sicuramente guadagnato in ricezione Mi dispsiace ma non sono d’accordo con la mancanza di impegno ma senza ricezione non si gioca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *