alpadesa
  
Flash news:   Incendio a Pianodardine, Sinistra Italiana Atripalda: “altra ferita per il nostro ambiente” Avellino ko in casa col Bisceglie Amarezza di Gioso Tirone alla presentazione del libro sul decennale del “Torneo Calcistico Stracittadino di Atripalda”. Foto Us Avellino, formalizzato l’accordo con Evangelista Amministrazione sotto attacco, il sindaco replica duramente: «L’ex assessore Landi non sa di cosa parla ma è arrivato il momento di replicare a queste continue provocazioni. Noi la giunta della concretezza. Parla di mancato incoraggiamento al libero pensiero ma poi querela le testate locali» Festeggiamenti San Sabino: stasera PFM in concerto in piazza Umberto, domani processione del Patrono Rogo all’Ics di Pianodardine, l’Arpac: “livelli di diossina sotto la soglia di pericolo già sabato” L’ex assessore Mimmo Landi all’attacco: “solo autocelebrazioni dall’Amministrazione mentre il fallimento è sotto gli occhi di tutti” Idea Atripalda chiede al Comune di aderire a WiFi4EU per promuove il libero accesso alla connettività Wi-Fi Avellino calcio, info biglietti per le prossime gare dei lupi

Auto blu al Comune, la precisazione della Misericordia: “Mai avuto in dono dal Municipio alcun autoveicolo”

Pubblicato in data: 21/2/2012 alle ore:10:54 • Categoria: AttualitàStampa Articolo

misericordia-abruzzo-1Carissimo direttore,
la Confraternita di Misericordia di Atripalda, in merito all’articolo pubblicato su Atripaldanews, il 19/2 u.s. avente titolo: “Auto blu in irpinia sono 192. Al Comune di Atripalda risultano 11 auto di servizio“, onde evitare eventuali ed inutili polemiche, per dovere di informazione, precisa quanto segue:
Nel Suo articolo si legge che al Comune di Atripalda risultano 11 auto di servizio, alcune delle quali però non più in dotazione perché donate a Misericordia e Asl, ciò non corrisponde alla verità in quanto non è mai stato donato alla Misericordia di Atripalda nessun tipo di autoveicolo.
Paradossalmente è stata l’Associazione a “donare” anni addietro una Volkswagen Lupo al Comune.
Infatti, tale vettura rappresentava il primo premio di una lotteria che l’Associazione organizzò per reperire fondi. Il biglietto vincitore fu venduto però nessuno si presentò a ritirare il premio. In questi casi, la legge indica che la vincita deve essere devoluta al Comune, cosa realmente avvenuta.
La Confraternita di Misericordia di Atripalda nel ringraziarLa per la sensibilità che sempre dimostra nei confronti dell’Associazione, resta a disposizione per qualsiasi altro chiarimento.

Confraternita di Misericordia di Atripalda

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 1,00 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

10 risposte a “Auto blu al Comune, la precisazione della Misericordia: “Mai avuto in dono dal Municipio alcun autoveicolo””

  1. Antonio Cucciniello ha detto:

    E’ vergognoso addossare falsamente alla Misericordia la donazione di auto. Sul Comune siete capaci di…..VERGOGNA!!!!

  2. Qual'è la verità? ha detto:

    Caro Direttore penso proprio che la questione vada approfondita.
    Già quando ho letto delle 11 “auto blu” ho avuto delle perplessità circa il numero spropositato di veicoli in dotazione al Comune, ma oggi dopo il chiarimento della Confraternita di Misericordia, le mie perplessità sono diventate dubbi e penso proprio che siano dubbi alquanto seri.
    Ho chiesto in giro circa la W Polo di cui si sapeva la cessione, dalla Misericordia al Comune, ma di quell’auto non c’è traccia.
    Riguardo poi all’affermazione della Confraternita di non aver mai ricevuto in gestione alcuna “auto blu” dal Comune questo è ancora più grave.
    Caro direttore delle due: o hai ricevuto delle notizie errate dagli uffici del Comune, o le hai recepite male in prima persona.
    A questo punto correggere il tiro sulla seconda ipotesi è facile, chiunque può sbagliare, ma premesso che la Misericordia non ha nessuno scopo per dire falsità, dove sono le eventuali donazioni di “auto blu” effettuate alla Confraternita e ancora peggio dov’è la W Polo della lotteria?
    Scusami la deformazione professionale ma qui si parla di beni patrimoniali in gestione alla P. A. e cioè al Comune di Atripalda.
    Sono sicuro che un’accurata indagine da parte tua farà chiarezza sulla questione, perchè altrimenti penso sia il caso di far indagare l’A.G..
    Saluti.

  3. Che caos ha detto:

    L’attuale dirigenza della Misericordia è proprio così sicura di non aver mai ricevuto nulla dal Comune? Se non ricordo male nei primi anni ’90 con l’amministrazione Piscopo venne donata un’autoambulanza, se così è stato si rettifichi quanto erroneamente affermato. Questo non sminuisce la responsabilità degli uffici comunali, se risponde al vero la donazione della Wolkswagen Lupo di cui sembra che si siano perse le tracce. In entrambi i casi prima di fare affermazioni così gravi bisogna essere sicuri di quel che si dice. A questo punto è lecito chiedersi se il casus non sia stato generato da qualche trombetta che si è autopromossa a trombone solista.

  4. Giovanni D'Agostino ha detto:

    È vergognoso addossare la colpa alla Misericordia di Atripalda, voglio ricordare a tutti che la Confraternita e basata sulle offerte e da qualche anno anche con le donazioni del 5 x mille dove ci hanno permesso di acquistare due autovetture e un pulmino per disabili, il restante e basato sui sacrifici che i volontari giornalmente fanno e sulle offerte dei privati…..Per cortesia sui giornali dovete scrivere cose serie no queste frottole…

  5. Guastafeste ha detto:

    Innanzitutto bisognerebbe capire il criterio di censimento di queste auto blu e nello specifico le 11 unità che il comune avrebbe in dotazione; Molto probabilmente il censimento annovera nella dicitura auto blu tutti gli autoveicoli sia essi autovetture che mezzi operativi in dotazione ad un ente pubblico.
    Il Comune di Atripalda comprende nel suo parco macchine:
    Fiat Panda grigia ufficio tecnico;
    Fiat Punto bianca 2 serie servizi comunali, la si vede pochissimo ma esiste o esisteva!
    Scuolabus
    Fiat Fiorino bianco ufficio tecnico
    Iveco Daily verde pastello ufficio tecnico
    Citroen polizia municipale
    Mezzo Operativo rosso ufficio tecnico
    Volkswagen lupo donata Casa di adele
    Poi ci sarebbero quelli non piu’ in uso quali n. 2 piaggio vespa e una o due moto guzzi della polizia municipale depositate nel garage del comune di Via Cesinali, nonchè il vecchio scuolabus, la fiat tipo e l’alfa 155 della polizia municipale che forse sono state rottamate.
    Attendiamo una risposta da parte dell’Amministrazione Comunale, che sicuramente ha un ufficio patrimonio e un registro dei beni mobili registrati.

  6. Pasquale Venezia ha detto:

    Giusto per precisare, la Volkswagen Lupo di colore bianco, messa in palio dalla Misericordia di Atripalda come primo premio di una lotteria per la raccolta di fondi a fini sociali, non essendo stata reclamata dal possessore del biglietto vincente, come da Legge, è stata donata al Comune ove la lotteria è stata organizzata. Il Comune di Atripalda, successivamente all’entrata in possesso del veicolo, l’ha ceduta, donata o data in uso non si sa bene all’Asl Av 02 – Dipartimento di Igiene Mentale – Casa di Adele sita in Atripalda alla Via Serino. Quest’autovettura per un bel po’ di tempo, prima che la struttura acquistasse un pulmino mercedes vito di colore bordeaux, girava per la città con in evidenzia sulle portiere il logo dell’Asl; Attualmente è da un bel po’ di tempo che non la si vede in circolazione.
    Ecco il mistero della fine della Lupo…

  7. Alberto Alvino ha detto:

    E’ veramente strano,viste tante critiche, che l’Amministrazione comunale non senta la necessita’ di chiarire.
    A questo punto è un obbligo !

    Alberto Alvino

  8. Niente che pensare ha detto:

    Invece di pensare alle cose serie pensate alle auto? Pensate di fare del bene per il paese senza dare peso alle parole di testimoni di parte come i Sig. D’ Agostino, Venezia ed il carissimo Cucciniello.

  9. Alberto Alvino ha detto:

    A” niente da pensare” ben vengano le testimonianze. Queste vanno in direzione della trasparenza, che non c’è.. Un’Amministrazione seria avrebbe dovuto fare chiarezza da tempo, cosa che non ha fatto. Ritengo giusto che i cittadini possano criticare, oltretutto pagano le tasse.

    Alberto Alvino

  10. Antonio Cucciniello ha detto:

    Caro Alberto Alvino non dare peso a questi esseri che commentano sotto nickname e non hanno il coraggio di commentare col proprio nome.Che gente che esiste ad Atripalda non c’e’ cosa piu’ pulita di firmarsi col proprio nome che c’e’ di male siamo in democrazia ed il confronto ci aiuta a rafforzarci e migliorare.Non rispondero’ a nessuno altro se non si firmeranno.Criticatori attiza fuoco…..e lasciamo stare il resto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *