alpadesa
  
Flash news:   Ordinanza per regolamentare l’accensione dei fuochi per smaltire i residui vegetali: ecco le prescrizioni da seguire. Multe in caso di inosservanza Lavori abusivi eseguiti in fondo archeologico di Atripalda, due persone denunciate dai Carabinieri Forestale Atripalda Volley, partenza lanciata: battuta 3 a 1 la Sacs a Napoli Giovedì 31 ottobre IX edizione del Premio giornalistico “Mimmo Castellano” Lesioni e cornicioni a rischio crollo, intervento dei Vigili del Fuoco con Utc e Polizia municipale a Palazzo Piarulli ad Atripalda.FOTO Inchiesta scuole, il sindaco relaziona per quasi un’ora dinanzi al Consiglio di Istituto della “De Amicis-Masi”. La ds Carbone: «Siamo fiduciosi del lavoro svolto dalla Procura e attendiamo gli esiti». FOTO Domani al Parco Avventura percorso di Neuroeducazione ed Educazione Emozionale Mazzette per pilotare sentenze: arrestato il giudice tributario Mauriello e Casimiro Lieto L’amministratore unico Santoli ringrazia i tifosi Atripalda Volley, grande entusiasmo per la presentazione. Il sindaco Giuseppe Spagnuolo: “vanto per la città”. Foto

Un buon Avellino conquista un punto a Carpi. La gara finisce a reti inviolate. Bucaro: “Bravi tutti”

Pubblicato in data: 25/2/2012 alle ore:22:13 • Categoria: Avellino CalcioStampa Articolo

avellino-carpiL’Avellino dopo la lunga sosta forzata dovuta alla neve torna in campo al Giglio. I lupi di mister Giovanni Bucaro, affrontano allo stadio Giglio il Carpi terza forza del campionato. Una gara difficile per i biancoverdi che contro gli emiliani aprono un ciclo importante, che li vedrà poi contrapposti a Monza, Pro Vercelli, Ternana e Benevento. Cinque partite fondamentali per i lupi, un poverissimo che potrebbe permettere di cambiare volto all’intera stagione, aprendo nuovi scenari diversi dalla salvezza. Il tecnico siciliano per questa importante gara contro i ragazzi di mister Notaristefano è privo di pedine importanti come Millesi squalificato e Herrera fermo ai box per infortunio. Due assenze non di poco conto. Considerando che il panamense in particolar modo era in un autentico momento di grazia. In settimana c’è stato anche il forfait di Massimo, nuovamente fermo ai box per una ricaduta. Così come Lasagna vittima di un attacco febbrile. Assenze che pesano anche tra le fila dei padroni di casa. Bocalon, Cioffi, Concas, Lorusso e Di Gaudio.
Bucaro schiera un Avellino giovane, una formazione con cinque under. Izzo all’esordio assoluto con la maglia dei lupi, mentre in avanti spazio a Manuel Ricci. Canonico 4-3-3 per i biancoverdi con Fumagalli in porta, difesa a quattro con Zappacosta e Pezzella sugli esterni ed il duo Izzo-Cadinale in mezzo. Il giovane ex Triestina rileva Puleo al centro della difesa. A centrocampo trio composto da Malaccari-D’Angelo e Arcuri. In avanti invece, Ricci e De Angelis affiancano Zigoni. Tra i padroni di casa gioca fin dal primo minuto Boniperti, desiderio dei bianco verdi sia nel mercato estivo che in quello di riparazione. Per la prima volta anche i non tesserati al seguito della squadra irpina. E i circa 200 supporter biancoverdi fanno sentire la loro voce in questa importante trasferta.
PRIMO TEMPO- 2’ Tiro di Memushaj di sinistro, sfera alta sopra la traversa. Il Carpi attacca senza creare pericoli. E’ l’Avellino a far venire i brividi ai padroni di casa qualche minuto dopo. Manuel Ricci serve D’Angelo che entra in area e calcia verso Mandrelli che si oppone in angolo. I biancorossi provano a colpire in contropiede, mentre i lupi hanno mano le retini del gioco. E al 19’ vanno nuovamente alla conclusione con D’Angelo. 21’ azione manovrata dell’Avellino con De Angelis-Zigoni, quest’ultimo serve D’Angelo. Tiro deviato in angolo. 30’ i biancoverdi sono padroni del campo e vanno vicinissimi alla rete del vantaggio con un diagonale di Zigoni, i tiro del bomber sfiora il montante. Il bomber ci prova nuovamente qualche minuto dopo, nonostante il tallonamento di un difensore. Mandrelli risponde presente. Il centravanti irpino protesta per una trattenuta. E’ un Avellino che sta letteralmente mettendo sotto il più quotato avversario emiliano. Buona la prova di Izzo vero baluardo difensivo e di Manuel Ricci in attacco.
SECONDO TEMPO – Il Carpi come nella prima frazione cerca subito di rendersi pericolo, Ferretti ci prova di sinistro la palla finisce sull’esterno della rete. 3’ Fumagalli si oppone con un grandissimo intervento su Boniperti, sventando il pericolo in angolo. E’ questo il primo vero brivido per i lupi. Ma l’estremo difensore biancoverde salva in maniera elastica. 19’ st punizione di De Angelis, dal dischetto Cardinale di testa, pallone che finisce di poco sopra la traversa. 20’ Memushaj a tu per tu con Fumagalli prova a mettere il pallone nell’angolo. Ma il numero uno biancoverde salva nuovamente con la mano di richiamo. Il numero uno bergamasco conferma di essere, un elemento importante della squadra irpina. Poco prima della mezz’ora mister Bucaro si gioca la carta Thiam, inserendo il senegalese al posto di uno spento De Angelis. Maggiore forza fisica per i lupi, che possono contare così sull’eroe della gara di andata in questo scorcio finale di incontro. Alla mezz’ora si rivede anche De Gol che sostituisce l’infortunato Pezzella. 44’ è Pasciuti ad andare al tiro, pallone che va lentamente sul fondo. Mister Bucaro richiama in panca uno stanco Manuel Ricci e inserisce Zammuto. Dopo sei minuti di recupero la gara termina con il risultato di 0-0. L’Avellino ottiene un altro importante punto in chiave salvezza e gli applausi dei propri tifosi. Una prestazione di certo importante, contro la terza forza del campionato. Una squadra che merita sicuramente di essere applaudita per quello che sta facendo. Domenica scontro diretto con il Monza, prima della gara di recupero contro la Pro Vercelli. In sala stampa Giovanni Bucaro è contento della prova offerta dai suoi ragazzi, il tecnico irpino è soddisfatto della prestazione dell’undici biancoverde contro il Carpi terza forza del campionato. Un punto quello ottenuto con i biancorossi importante e giunto al termine di una prestazione a dir poco perfetta. Una gara quella dei lupi, in cui è mancato solamente il gol. “Sono veramente contento di come si sono comportati in campo i ragazzi- dichiara l’allenatore siciliano – Mi è piaciuto l’atteggiamento del gruppo, l’approccio ad una gara molto delicata. Nei primi minuti il Carpi ha provato ad impensierirci, ma siamo stati bravi a prendere le giuste contromisure. Siamo stati molto bravi a tenere botta, quando c’era da soffrire. Devo dire che quando c’è stato da mettere una pezza, Fumagalli si è comportato in maniera straordinaria”.

In merito all’ottima prestazione offerta da Izzo e Manuel Ricci nell’arco del match: “ Non ci hanno messo molto ad integrarsi nel gruppo, devono solo migliorare sotto l’aspetto della condizione perché non giocavano una gara ufficiale da diverso tempo. Soprattutto Izzo. Devo sottolineare che questo ragazzo nonostante fosse solo un novantadue, ha dimostrato una grandissima personalità contro quello che è il migliore attacco del campionato”.

Carpi (4-4-2): Mandrelli; Laurini, De Paola, Terigi, Poli; Pasciuti, Sogus(17′ st Perrulli), Mamushaj, Boniperti; Eusepi, Ferretti(45′ st Kabine).
A disp: Bastianoni, Donnarumma, Scialpi, Lollini, Perini. All:Notaristefano
Avellino (4-3-3): Fumagalli; Zappacosta, Cardinale, Izzo, Pezzella(30′ st De Gol); D’Angelo, Malaccari, Arcuri; M. Ricci(44′ st Zammuto), Zigoni, De Angelis (26′ st Thiam)
A disp: Fortunato, Puleo, Renato Ricci, Capua. All: Bucaro.
ARBITRO: Giovani di Grosseto.
Guardalinee: Sgheiz e Pignone.
AMMONITI: Pasciuti (Ca), Sogus(Ca),Boniperti(Ca), Arcuri(Av), Pezzella(Av)
NOTE: spettatori 1200 circa. Angoli: 7-5 per l’Avellino. Recupero: 1′ pt e 6′ st

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *