alpadesa
  
Flash news:   Ordinanza coprifuoco Campania: operativa da venerdì 23 ottobre Coronavirus, 47 nuovi contagi in Irpinia Vandali di nuovo in azione nel centro storico, imbrattata Piazzetta degli Artisti ad Atripalda: lo sdegno sui social. Foto Coronavirus, contagio ancora in crescita: 39 i positivi in Irpinia su 760 tamponi effettuati Finisce in pareggio il derby campano tra Avellino e Juve Stabia La Giunta del sindaco Giuseppe Spagnuolo approva il Bilancio di previsione 2020-2022: ok al piano per ridurre i debiti Emergenza Coronavirus, da domani stop all’accesso dei visitatori alla Città ospedaliera e al plesso “Landolfi” Coronavirus, da venerdì scatta il coprifuoco alle 23. Lunedì riaprono le elementari Coronavirus, nuovo contagio ad Atripalda dei 28 casi irpini Alfredo Cucciniello è il nuovo presidente provinciale delle Acli di Avellino

Truffa online, i Carabinieri di Atripalda identificano 25enne napoletano

Pubblicato in data: 23/3/2012 alle ore:13:03 • Categoria: Cronaca

truffa-onlineTruffa via internet, denunciato dai Carabinieri della Locale Stazione 25enne napoletano. La vicenda risale al 7 marzo scorso, un 25enne di Cesinali s’era recato negli uffici della caserma dei Carabinieri di Atripalda onde sporgere una querela per il reato di truffa commessa via internet, raccontando di aver acquistato – sul sito internet Subito.it – e di averlo poi pagato con una ricarica postepay di 31 euro, un gioco usato per playstation, senza mai ricevere nulla in cambio. Il giovane, inoltre, aveva riferito ai Carabinieri di aver pure provato a contattare il venditore, senza avere però alcun risultato. A seguito della denuncia dell’uomo, i Carabinieri della Stazione di Atripalda hanno dato avvio alle conseguenti attività d’indagine onde poter risalire all’identificazione del truffatore, partendo sia dal numero di telefono fornito dal giovane, che provando a ripercorrere le tracce telematiche lasciate dal bonifico postale tramite postepay effettuato a favore del finto venditore. All’esito delle attività d’indagine, i militari dell’Arma atripaldese hanno così scoperto che il truffatore s’identifica in un ragazzo classe 1988 di Napoli città, che è stato così deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Avellino per il reato di truffa commessa via internet.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *