alpadesa
  
domenica 09 agosto 2020
Flash news:   Nuovo caso di Coronavirus ad Atripalda, il sindaco: “la donna straniera sottoposta ad isolamento” Coronavirus, nuovo contagio ad Atripalda: in isolamento persona rientrata dall’estero Sicurezza urbana ad Atripalda, i consiglieri del gruppo “Noi Atripalda” scrivono al prefetto Raccolta differenziata, la nota di Antonio Prezioso (Fdi) “Cinema al Parco”, mercoledì al via la terza edizione estiva a Parco delle Acacie Drive in rosa 2020, ieri in scena la prevenzione e la promozione del territorio nella cornice naturale del Laceno Piazza Umberto I, gruppo di bambini aggrediti: 12enne finisce in ospedale Al via la XXVIII edizione del Festival “I Luoghi della Musica”: stasera si parte dal Chiostro di S. Maria della Purità di Atripalda La Misericordia di Atripalda si aggiudica la gestione dell’edificio comunale dell’ex Volto Santo. Il presidente Aquino: “momento di crescita e di svolta per noi” Riparazioni alla centrale idrica di Cassano Irpino: 102 comuni senza acqua da domani

XVI edizione Via Crucis, domani sera nel centro storico cittadino la Sacra rappresentazione della Passione di Cristo

Pubblicato in data: 5/4/2012 alle ore:13:49 • Categoria: Attualità, Cultura

via-crucis3

Ancora pochi accorgimenti e tutto sarà pronto per “Elì, Elì, Lemà Sabachtanì?”, il rito del Venerdì Santo giunto alla XVI edizione, che è una delle più antiche tradizioni della comunità della Valle del Sabato.
Un rituale che si tramanda da oltre un secolo e mezzo.
I protagonisti, sotto l’attenta regia di Lucio Mazza si stanno calando nelle parti: Pellegrino Giovino, vestirà per la prima volta i panni di Gesù, Salvatore Mazza come per gli anni scorsi sarà Pilato e Luciano Picone il giudice Caifa, Felice Cataldo Erode, Modestino Minichiello il sacerdote Hannan. Fra gli apostoli oltre alla conferma del sindaco di Atripalda Aldo Laurenzano avremo la partecipazione anche di Massimiliano Carullo, sindaco di Mercogliano.
Dal 1997 l’uomo incappucciato si è vestito dei panni di Gesù di Nazareth.
Tradito da Giuda, è arrestato e processato dai sommi sacerdoti del Sinedrio. Schernito da Erode, condannato dal popolo, Ponzio Pilato lo manda alla croce. Queste sono le fasi salienti della drammatizzazione che la Pro Loco Atripaldese mette in scena sul sagrato della Chiesa di S.Ippolisto, la Via Crucis proseguirà attraverso Piazza Umberto I e come da tradizione salendo sulla collina di San Pasquale ci saranno le “Cadute” e la Crocefissione di Gesù.
In questi luoghi, tra misticismo e religione, sotto lo sguardo attonito e partecipe di centinaia e centinaia di spettatori, si rappresenterà uno dei più grandi spettacoli di teatro all’aperto della Regione Campania.
Un progetto culturale e di recupero delle nostre antiche tradizioni che da un decennio ci vede collaborare con la struttura artistica Clan H di Lucio e Salvatore Mazza. Il testo è tratto dal libro “Quid est veritas?” del giudice di Lapio Matteo Claudio Zarrella.
L’incrollabile fede che ispira l’evento, l’incredibile sacrificio che gli dà fiato e la forte tradizione che lo sorregge, rappresentano la sintesi della capacità e della ricchezza della comunità. L’Associazione Pro Loco Atripaldese ogni anno dimostra di esserci e di ritrovarsi intorno ad una liturgia sacrale e toccante che regala emozioni senza tempo. A renderle vere ci pensa l’entusiasmo degli interpreti e dell’esercito di partecipanti che prestano volto e corpo nella sera del Venerdì Santo.
E’ dunque con grande entusiasmo e con un notevole impegno economico, grazie anche al contributo del 5×1000, che ci apprestiamo a mettere in scena la Sacra Rappresentazione che sarà l’occasione in più per far conoscere e promuovere le nostre bellezze storico-artistiche.
La Rappresentazione avrà inizio alle ore 20.00 nel centro storico sul sagrato della Chiesa di S. Ippolisto.
In tale occasione, la Pro Loco Atripaldese offre ai visitatori la possibilità di pernottare presso una delle strutture alberghiere cittadine e di partecipare, nella mattinata di sabato 7 aprile, alle visite guidate (su prenotazione) ai luoghi storici della città.

Print Friendly, PDF & Email
Related Posts
Via Crucis, dopo 37 anni stasera rivivrà la figura dell’incappucciato con Enrico Giovino: «in memoria e per volere di papà». La Crocifissione di Gesù interpretata dal figlio Pellegrino. FOTO

Ritorna stasera un pezzo di storia della Via Crucis Atripaldese. Dopo trentasette anni  si ripete la devozione dell’Incappucciato di Capo Read more

Vent’anni di “Via Crucis”, convegno a Palazzo di Città per celebrarne storia e tradizione

Elì, Elì Lemà Sabachtanì? Via Crucis: storia, immagini e testimonianze di una tradizione. È con questo titolo che la Pro Read more

“Elì Elì Lemà Sabachtanì”, tutto pronto per la storica Via Crucis del Venerdì Santo nel centro storico

Venerdì 3 Aprile avrà luogo la XIX° edizione della Via Crucis nel Centro Storico: una delle tradizioni più sentite dalla Read more

Venerdì Santo, conto alla rovescia per la XVII edizione della Via Crucis “Eli, Eli, Lema’ Sabachtani!”

Conto alla rovescia per la XVII edizione della Via Crucis "Eli, Eli, Lema' Sabachtani!": Venerdì Santo 29 marzo, si rinnova Read more

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *