alpadesa
  
sabato 30 maggio 2020
Flash news:   «Atripalda riparte, riparti da Atripalda»: questa mattina al Comune conferenza stampa per rilanciare il Commercio in città Coronavirus, due i positivi di oggi in Irpinia: Avellino e Gesualdo Coronavirus, in Campania niente alcolici da asporto dopo le 22: bar chiusi all’una Coronavirus, sono 87 le vittime registrate nelle ultime 24 ore: Lombardia maglia nera per i contagi Il Covid Hospital del “Moscati” si svuota: resta solo un paziente positivo ricoverato in Malattie Infettive Fontana, strade, tomba funeraria romana nel degrado ad Atripalda: scatta la denuncia sui social. Foto Coronavirus, nuovo positivo in Irpinia: è di Contrada Coronavirus, calano i morti (+70) e aumentano i guariti (+3.503) ma i contagi restano +593 Screening sierologico ad Ariano: sono 60 i positivi al tampone Costituito l’ufficio di progettazione per l’intervento di sistemazione idraulica e idrogeologica del Vallone Testa ad Atripalda: 980mila euro a disposizione

Verso il voto, Paolo Spagnuolo candidato sindaco per la lista “Uniti per Atripalda” spiega le ragioni della sua discesa in campo

Pubblicato in data: 7/4/2012 alle ore:17:50 • Categoria: Lista "Uniti per Atripalda", Politica, Udc

spagnuolo-udc-atripalda-2Paolo Spagnuolo, candidato sindaco per la lista “Uniti per Atripalda” spiega le ragioni della sua discesa in campo.
«Questa coalizione nasce dall’incontro di varie sensibilità presenti sul territorio che hanno deciso di tutelare e rappresentare, finalmente in maniera dignitosa, i cittadini atripaldesi. L’intesa si basa su di un accordo programmatico volto all’interesse generale della città. Tutte le riunioni che hanno preceduto la definizione della coalizione hanno avuto ad aggetto un’analisi approfondita delle problematiche cittadine ma anche le condizioni volte a garantire una maggiore vivibilità ai cittadini atripaldesi».
Un commento sull’esperienza amministrativa targata Laurenzano.
«Anarchia e spregiudicatezza politica: questo il problema di fondo che ha caratterizzato la figura apicale del sindaco e il suo modello gestionale rivelatisi assolutamente fallimentari. Il sindaco Laurenzano ha amministrato senza seguire i principi democratici, da consigliere comunale d’opposizione so benissimo qual è stato il metro di gestione dei consigli comunali presieduti, ad Atripalda, dal sindaco stesso. Un modello di gestione ispirato all’anarchia più assoluta e alla spregiudicatezza politica. Ciò ha portato alle conseguenze che oggi stiamo pagando a caro prezzo: confusione nell’ambito dei partiti e disgregazione del tessuto economico e sociale. Questo modo di gestire ha causato forti momenti di frizione tra amministrazione, Istituzioni scolastiche e associazioni. Ecco perché oggi ci proponiamo con la lista “Uniti per Atripalda” che porta nel nome un significato molto forte: la volontà di tendere di nuovo la mano ai cittadini, all’associazionismo e alle Istituzioni perché le problematiche che attanagliano la nostra comunità sono enormi e solo un’azione corale tra cittadini e amministrazione potrà risolverle».
Una coalizione tesa al rinnovamentocomposta da personalità nuove ed altre che contano su una lunga esperienza: il giusto connubio.
«Questo è un altro punto di forza, abbiamo cercato di rispondere a due esigenze molto sentite da cittadini e politici: rinnovamentoed esperienza. Da giovane esponente della politica amministrativa locale, ringrazio chi ha amministrato, tra alti e bassi, nell’ultimo ventennio poiché i nostri amministratori non sono mai stati coinvolti in vicende giudiziarie e questo fa onore alla nostra cittadina. Ma c’era bisogno di una nuova classe dirigente per una nuova spinta motivazionale. Inoltre vogliamo garantire la presenza di persone con un’esperienza positiva alle spalle, l’abbiamo fatto coinvolgendo gli ingegneri Tuccia e Spagnuolo, l’amico Antonio Iannaccone. Siamo tutti consapevoli che ci apprestiamo ad amministrare un Comune con una situazione finanziaria disastrosa, perciò c’è bisogno anche della guida di chi ha già amministrato e conosce bene la macchina amministrativa».
Perché votare Spagnuolo?
«Mi candido a guidare Atripalda per i prossimi dieci anni perché il nostro è un progetto amministrativo e politico che guarda al futuro, chiedo ai cittadini stima attraverso il voto perché quando immagino l’Atripalda che verrà lo faccio guardando i miei figli di tre e sette anni».

Print Friendly, PDF & Email
Related Posts
Elezioni, giornata di riflessione per i 9.878 votanti atripaldesi

A mezzanotte è scattato il silenzio per le quattro liste in campo per l'elezione del Sindaco e del Consiglio comunale Read more

Esito delle elezioni comunali, aggiornamenti in tempo reale sul sito di Atripaldanews

In occasione delle elezioni amministrative del prossimo week-end, a partire dal primo pomeriggio di lunedì 7 maggio, subito dopo la Read more

Elezioni, il voto degli indecisi sulle sorti della città

L'astensionismo potrebbe battere tutti in questa tornata elettorale. In tutta Italia cresce, infatti, l'antipolitica, cittadini che hanno perso ormai la Read more

Verso il voto, Patto Civico per Atripalda incontra gli abitanti di via Appia: “Fare la scelta giusta per continuare ad essere atripaldesi”

"Fare la scelta giusta per continuare ad essere atripaldesi". Questo il messaggio che ha lanciato agli elettori la lista Patto Civico Read more

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

7 risposte a “Verso il voto, Paolo Spagnuolo candidato sindaco per la lista “Uniti per Atripalda” spiega le ragioni della sua discesa in campo”

  1. Messi ha detto:

    Quist già mette e mani annanz…. Progetto di 10 anni, significa già che i primi 5 nn só buoni.

  2. CIAO CIAO BAMBINA... ha detto:

    E VAI SPAGNA….!!!

  3. carlo ha detto:

    10 ANNI?? CHE MO E CANDIDADURE DURANO 10 ANNI?? NO PIU 5 ANNI!!!! MA QUISTO MANCO STA BUONO CA CAPO!!!!!!!!!!!!!!!!

  4. comunismo e fascismo ha detto:

    Bisogna far sapere a Bersani che i suoi uomini si sono alleati con un ex fascista.

  5. GIORGIO ha detto:

    paolo sei un ottimo ragazzo e un amico sincero,ma ti sei circondato di SQUALI

  6. Ardito ha detto:

    Anche qui, non ho letto un punto programmatico, ma solo chiacchiere che andrebbero bene davanti ad un bar di una qualsiasi cittadina…..

    Cosa vuole fare?? Ancora non si è capito….

  7. Luca Semplice cittadino ha detto:

    Atripalda ha necessita urgente di risorse fresche ed idee attuali che solo un giovane con la sua grinta può garantire..vogliamo atripalda del commercio , degli eventi, della socialità, e delle opportunità europee e regionali utili a rimanere in linea ad altri comuni dove tutto ciò avviene.. Guardiamo avanti con positività ed innovazione..w atripalda la sua storia e quanto Di buono una nuova amministrazione può concederci..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *