alpadesa
  
domenica 31 maggio 2020
Flash news:   Coronavirus, in Irpinia nuovo positivo ad Ariano. Effettuati 116 tamponi Polemiche movida avellinese, don Fabio si rivolge agli assenti: “grazie per essere giovani di senso” Coronavirus, contagi sotto quota 400 e le vittime scendono a 75 in 24 ore Movida ad Avellino, “IDEA Atripalda“ contro il sindaco Gianluca Festa: “chieda scusa e si dimetta” «Atripalda la città dei Mercanti», presentato ieri in Comune il video pormozionale. Il sindaco: “ripartiamo uniti accogliendo le persone che vengono da fuori in tutta sicurezza”. FOTO “Oggi è il tuo nome, auguri Antonello” dallo zio Gabriele De Masi Coronavirus, su 190 tamponi effettuati in Irpinia un solo caso positivo: è di Prata P.U. Coronavirus, calano i contagi (+416) ma i morti salgono a 111 «Atripalda riparte, riparti da Atripalda»: questa mattina al Comune conferenza stampa per rilanciare il Commercio in città. VIDEO Coronavirus, due i positivi di oggi in Irpinia: Avellino e Gesualdo

Sessantenne arrestato dai Carabinieri di Atripalda per detenzione illegale di armi

Pubblicato in data: 17/4/2012 alle ore:14:12 • Categoria: Cronaca

arresto-per-armi-ad-atripaldaNella giornata di ieri, i Carabinieri della Stazione di Atripalda, nell’ambito dei servizi predisposti dal Comando Provinciale dei Carabinieri di Avellino, hanno tratto in arresto un 60enne di Avellino che deteneva illegalmente delle armi.
Il tutto è successo nel pomeriggio di ieri quando i militari della Stazione di Atripalda, nell’effettuare un controllo alla circolazione stradale, fermavano un’auto di grossa cilindrata con a bordo un 60enne. L’uomo, alla vista dei militari, assumeva un atteggiamento sospetto. I militari dell’Arma, alle dipendenze della Compagnia di Avellino, avendo il sospetto che lo stesso potesse occultare armi o munizioni, decidevano di operare una perquisizione personale nel corso della quale venivano ritrovate alcune munizioni.
I militari decidevano pertanto di estendere le operazioni di perquisizione anche all’abitazione dell’uomo, dove venivano trovate altre munizioni di vario calibro illegalmente detenute e, soprattutto, un fucile ad avancarica monocanna senza marca e matricola e un oggetto metallico, a forma di penna che ispezionato portava alla scoperta di un bossolo cal. 22 esploso al suo interno. I militari appuravano pertanto che tale oggetto era una vera e propria pistola priva di matricola e contrassegno di stato, anch’essa illegalmente detenuta.
Le armi e le munizioni, tutte mai denunciate e quindi illegalmente detenute, venivano sottoposte a sequestro. Il 60enne è stato invece tratto in arresto per detenzione illegale di armi comuni e clandestine.
L’arrestato è stato successivamente tradotto presso la Casa Circondariale di Avellino – Bellizzi Irpino, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, così come stabilito dal Sostituto Procuratore di turno presso la Procura della Repubblica di Avellino, dott. Adriano Del Bene.

Print Friendly, PDF & Email
Related Posts
Brasiliana adescava clienti con annunci su quotidiani, l’alcova della perdizione a pochi passi dalla scuola media: momenti di piacere tra i 50 e 100 euro. FOTO

Adescava i clienti attraverso annunci sui quotidiani con l’alcova della perdizione collocata a pochi passi dalla scuola media dell’Istituto comprensivo Read more

Individuati in meno di 24 ore i responsabili della violenta rapina alla Tabaccheria di via Aversa

Individuati in meno di 24 ore i responsabili della violenta rapina alla Tabaccheria di via Aversa. Si tratta di due Read more

Controlli movida, due atripaldesi nei guai denunciati dai Carabinieri di Atripalda

Nell'ambito dei servizi di controllo del territorio predisposti dal Comando Provinciale Carabinieri di Avellino in occasione della movida del fine Read more

Movida sicura, carabinieri denunciano due persone in città

Nell'ambito dei servizi di controllo del territorio predisposti dal Comando Provinciale Carabinieri di Avellino in occasione della movida del fine Read more

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *