domenica 16 giugno 2019
Flash news:   Abellinum Pride, marcia arcobaleno di festa e denuncia: sfilano in duemila. Il sindaco di Atripalda: «un passo in avanti per abbattere i muri della solitudine e dell’indifferenza». FOTOSERVIZIO Abellinum Pride, le madrine Eva Grimaldi e Imma Battaglia: «ci vuole coraggio in provincia, siamo qui per far progredire il nostro Paese dove manca una legge contro l’omofobia». FOTO Atripalda Volleyball, a lavoro per programmare la prossima stagione di serie B Scontro in Consiglio sul Rendiconto 2018 in rosso, sindaco nel mirino dell’opposizione. Mazzariello: “rimetta la delega sul Bilancio” e Landi: “ennessima diffida prefettizia che danneggia l’immagine dell’Ente mentre primo cittadino e assessore Urciuoli nei comuni di dipendenza lavorano per non prenderne”. FOTO Cambio di denominazione societaria: da Calcio Avellino SSD a.r.l a Unione Sportiva Avellino 1912 s.r.l. Alla festa di Sant’Antonio appare un topo in piazza Umberto. FOTO Tanti fedeli ieri alla processione di Sant’Antonio dopo l’omelia del parroco “barricadero” Don Fabio. Stasera sul palco bottari e il comico Giuffrida. FOTO Chiudono negozi per la crisi e protestano i residenti, piazza Cassese a rischio desertificazione Consegnate le onorificenze al Merito della Repubblica, anche Atripalda premiata Così non va – Buche, dislivelli e asfalto colabrodo in via Scandone, via Di Ruggiero e via Capozzi. FOTO

Chirurgia, alla Clinica “Santa Rita” nuovo microscopio operatorio di ultima generazione

Pubblicato in data: 19/4/2012 alle ore:20:00 • Categoria: AttualitàStampa Articolo

microscopio-operatorio-santa-ritaIn tempi di ristrettezze e crisi nella sanità sia pubblica che privata, la Casa di Cura Santa Rita di Atripalda risponde alla sfida del momento storico con investimenti finalizzati all’incremento della qualità delle prestazioni. E’ di questi giorni, infatti, l’arrivo ad Atripalda di Vario 700 OPMI, il microscopio operatorio prodotto dalla celeberrima azienda tedesca Zeiss e dalle caratteristiche veramente eccezionali. Innanzitutto le ottiche, dalle caratteristiche straordinarie quanto a chiarezza e definizione di visione, montate in modo tale che il microscopio possa essere utilizzato simultaneamente da due operatori; l’illuminazione poi è assicurata dal sistema Superlux con luce allo xeno che illumina fin nelle parti più profonde del campo operatorio; tutto ciò, infine, è integrato in un sistema video che proietta quanto vedono i chirurghi in un monitor ad alta definizione, che può essere visualizzato dagli altri presenti in sala operatoria o dagli eventuali discenti di eventi formativi.
Il microscopio chirurgico dalle alte prestazioni è anche versatile e si presta a essere utilizzato nella chirurgia della spina dorsale, nella chirurgia otorinolaringoiatrica, in quella plastica e ricostruttiva e nella chirurgia craniale; insomma uno strumento veramente potente che va a rafforzare la dotazione tecnologica della Casa di Cura Santa Rita. “Sono da sempre convinto – dice il Presidente, prof. Walter Tacconeche, soprattutto in tempo di crisi, è con gli investimenti in qualità che possiamo superare questo stato di cose e affermare il ruolo dell’Irpinia come luogo di eccellenza nella sanità campana. Questo microscopio dalle altissime prestazioni sarà un valido aiuto ai nostri chirurghi, come ad esempio il prof. Luigi Catani che opera le deformità della colonna vertebrale. Non è finita qui però, presto ci saranno altre importanti innovazioni che andranno a potenziare la dotazione tecnologica della Casa di Cura Santa Rita offrendo un servizio sempre più valido a tutti i pazienti della Campania e oltre“.

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *