alpadesa
  
domenica 20 ottobre 2019
Flash news:   Lesioni e cornicioni a rischio crollo, intervento dei Vigili del Fuoco con Utc e vigili per Palazzo Parulli. FOTO Inchiesta scuole, il sindaco relaziona per quasi un’ora dinanzi al Consiglio di Istituto della “De Amicis-Masi”. La ds Carbone: «Siamo fiduciosi del lavoro svolto dalla Procura e attendiamo gli esiti». FOTO Domani al Parco Avventura percorso di Neuroeducazione ed Educazione Emozionale Mazzette per pilotare sentenze: arrestato il giudice tributario Mauriello e Casimiro Lieto L’amministratore unico Santoli ringrazia i tifosi Atripalda Volley, grande entusiasmo per la presentazione. Il sindaco Giuseppe Spagnuolo: “vanto per la città”. Foto Pena ridotta in Appello per l’ex assessore comunale Scuole cittadine a rischio, dopo gli avvisi di garanzia non chiuderanno l’”Adamo” e la “Masi”. Il sindaco oggi relaziona al Consiglio d’Istituto straordinario: «Assolutamente nessun rischio chiusura, non c’è elemento nuovo che possa portare a qualcosa di diverso» Al via la stesura del libro sulla XI Edizione del “Torneo Calcistico Stracittadino” del 2011 Scandone sconfitta nel derby casalingo con la Virtus Salerno. Foto

Verso il voto, Spagnuolo ribatte a Laurenzano sul Centro Servizi: “Il nostro interesse è risanare le casse comunali, non quelle dell’Asl”

Pubblicato in data: 19/4/2012 alle ore:15:58 • Categoria: Politica, Lista "Uniti per Atripalda"Stampa Articolo

spagnuolo-laurenzano«La mia intenzione è quella di risanare, nel rispetto della legge, le casse comunali non certo quelle dell’Asl», replica il candidato a sindaco di “Uniti per Atripalda“, Paolo Spagnuolo in relazione alle nuove dichiarazioni del sindaco uscente Laurenzano riguardo la locazione imminente all’Azienda sanitaria locale del Centro Servizi. «La concitata risposta del sindaco uscente non fa che confermare quanto da me sostenuto alcuni giorni fa e, inoltre, chiarisce altri due gravi aspetti. Pur di non sostenere costi di manutenzione Laurenzano cederebbe la struttura, mi chiedo perché proprio all’Asl, ad un fitto nettamente inferiore a quello di mercato, risparmiando poche decine di migliaia di euro di manutenzione ordinaria o straordinaria ne perderemo centinaia di migliaia di fitto, questo è saper amministrare?». Il secondo aspetto si allaccia all’affermazione di Laurenzano E’ ovvio che il tutto passi per la trafila di un bando pubblico cui non solo potranno adire l’attuale locatore ed il Comune ma eventuali altri terzi, proprietari d’immobili adatti allo scopo“, cosa gravissima secondo Spagnuolo, «Questo significa che non sarà il Comune a bandire la gara d’appalto per la locazione del Centro Servizi, ma sarà l’Asl a rivolgersi al mercato per acquisire eventuali proposte di fitto per immobili da destinare a propria sede. E, tra l’altro, ci chiediamo a cosa serva la pubblicazione di un bando “se di qui a pochi giorni firmerà un protocollo d’intesa con l’Asl per un affitto decennale”?». Una strategia che, «evidentemente già concordata con l’Asl, consentirebbe a quest’ultima di ottenere con matematica certezza il Centro di Servizi ad un prezzo di fitto stracciato, nettamente inferiore a quello di mercato, così come già ampiamente preannunciato dallo stesso Laurenzano». Al contrario, un bando pubblicato dal Comune naturalmente non consentirebbe all’Asl di avere tale la certezza. In tal caso, infatti, potrebbero arrivare altre proposte di fitto superiori, «rischio che evidentemente Laurenzano non vuole correre. Il tutto a discapito degli interessi degli atripaldesi, a danno delle casse comunali e a solo vantaggio dell’Asl». Anche questa volta la procedura ideata dal sindaco uscente è “contra legem” in quanto il Centro Servizi non appartiene al suo patrimonio personale ma agli atripaldesi, «per cui non è dato offrirla a prezzo stracciato, ma solo a prezzo di mercato. Se sarò eletto primo cittadino – conclude Spagnuolo – aspetterò con impazienza l’uscita del bando da parte dell’Asl per presentare un’offerta nei modi, però, stabiliti dalla legge, vedremo poi se l’Asl accetterà. Ripeto, le leggi non vanno rispettate dai soli cittadini, ma soprattutto, conosciute ed applicate anche dagli amministratori».
Nella nota inviata alla stampa nessun riferimento, invece, al trasferimento a Montoro , «Al di là dell’illogicità della questione se ne è dimostrata anche la pura invenzione elettorale, agli elettori la valutazione di simili affermazioni. In ogni caso se i cittadini atripaldesi non mi vorranno al loro servizio, dall’8 maggio riprenderò a svolgere a tempo pieno la mia amata professione, anche perché in caso di elezione di Laurenzano sarà meglio rimanere a casa piuttosto che vivere nella sua desolante Atripalda».

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (2 votes, average: 3,00 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

10 risposte a “Verso il voto, Spagnuolo ribatte a Laurenzano sul Centro Servizi: “Il nostro interesse è risanare le casse comunali, non quelle dell’Asl””

  1. Antonio ha detto:

    PENSASSERO AD USARE QUEL SUOLO PER BEN ALTRO COSA ! BASTA CON I MEDICI E PARAMEDICI IN QUESTO PAESE ! BASTA ED AVANZA TACCONE CON LA SANTA RITA . DI SOLDI PUBBLICI NON C’è NE SONO ! QUESTI TENGONO I PARAOCCHI COME I CAVALLI , AI VOGLIA A PARLARE PENSANO SEMPRE ALL’ASSISTENZIALISMO !

  2. SANDRO ha detto:

    AVVIATI SPAGNUOLO GIA’ DA ADESSO A FARE L’AVVOCATO LA POLITICA E’ UN’ALTRA COSA

  3. DUX MEA LUX ha detto:

    TRA IL DOTTORE E L’AVVOCATO SCEGLIERE NON SAPREI. SPERIAMO CHE NON SI PASSI DALLA PADELLA ALLA BRACE.

  4. Biancolino ha detto:

    X SANDRO E SECONDO TE CHI DOVREBBE FAR POLITICA LAURENZANO?

  5. antonio ha detto:

    Paolo tu pare che stai facendo l’interessi del singolo cittadino ………. ma ti hanno promesso voti

  6. ops ha detto:

    Spagnuolo questo è tutto? impegnati di più…..non ti basta Adinolfi……..neanche provare a trovare l’intesa proprio con Laurenzano prima di definire la grande ammucchiata che ti vede candidato sindaco…….ti stanno sviando…e sulla questione del risanamento ci perdi, perchè Laurenzano ha badato solo e soltanto a quello nel suo mandato, dovresti portarlo su altri campi di confronto, capisco che di politica vera è difficile per entrambi, ma la tua giovane età potrebbe suggerirti altre idee……e lass’o’ perde a Alvino, quillo fa sulo danni!!!!!
    ops

  7. osservatore ha detto:

    ma che politica è questa? batti e ribatti…scusa spagnuolo perchè non chiedi al pd invece che a laurenzano? sono loro che governano il paese da molto tempo almeno laurenzano è una persona onesta

  8. Nappo Carmela ha detto:

    Ciao io dico che Asl deve stare nella struttura dove sta. adesso è piu’ vicino, si puo’ anche prendere il pulman la 02 è Asl che dite se stare no il comune questo è un mio parere è poi ciao

  9. giovanni giannitti ha detto:

    ma che vi credete la politica non la fa solo la persona eletta ma e il partito quindi chiunque viene eletto e solo una pedina che viene mossa a loro piacere. non fatevi illusioni questo o quello sono tutti uguali. gianni

  10. Picchio ha detto:

    Idea nuovo e geniale quella del progetto sul Fiume Sabato. Un tantino “antica” : circa 20 anni fa la propose l’Avv. De Vinco. LA SALA: IL NUOVO CHE AVANZA.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *