- Atripalda News - https://www.atripaldanews.it -

Verso il voto, Laurenzano replica a Spagnuolo sul Centro Servizi: “Fa l’avvocato del proprietario e non della città. Landolfi incompatibile con la presidenza di un comitato perché candidato”

spagnuolo-laurenzanoEsprimiamo meraviglia per le obiezioni sollevate verso l’iniziativa intrapresa dall’amministrazione comunale uscente per affidare la struttura del Centro Servizi di via San Lorenzo all’Asl di Avellino. Accuse che giungono da un candidato Sindaco come l’avvocato Spagnuolo che dovrebbe avere a cuore le sorti della città e non vestire i panni dell’avvocato di parte che tenta di accaparrarsi i voti dell’attuale proprietario dell’immobile. A tal proposito sottolineiamo che il tentativo di fitto e di vendita è stato più volte operato da parte dell’amministrazione comunale con bandi anche ad evidenza nazionale. Bandi andati tutti deserti. Adesso si è intavolata quella che è più di una trattativa. Ribadiamo, infatti, che l’Asl dovrà predisporre un bando al quale potranno adire anche l’attuale locatore ed il Comune, ma anche eventuali altri terzi, proprietari di immobili adatti allo scopo. Obiettivo dell’operazione riscuotere un importo addirittura superiore a quello che si era ipotizzato per la vendita. Con la differenza che, a distanza di qualche decennio, il Comune resterebbe comunque proprietario di un immobile. Quindi, in un’ottica di contenimento della spesa, l’Asl ha indubbiamente un vantaggio nell’effettuare un’operazione del genere, ma la stessa operazione è sicuramente e notevolmente vantaggiosa anche per quelle che sono le finanze del Comune di Atripalda che non andrebbe a depauperarsi e che metterebbe in totale sicurezza i suoi conti. Quindi ribadiamo che, pur comprendendo le ragioni del privato che sicuramente subirebbe un danno perdendo un inquilino come l’Asl, noi anteponiamo gli interessi della città. Inoltre in merito alle dichiarazioni del candidato della lista “Uniti per Atripalda”, Antonio Landolfi, il quale in un suo intervento ha parlato dell’intervento di riqualificazione e messa in sicurezza di via Appia, effettuato a suo dire dal Comitato di cui è presidente, specifichiamo che numerosi sono stati gli interventi effettuati su via Appia da parte dell’amministrazione comunale. E ci lascia esterrefatti, per usare un eufemismo, l’osservazione di chi vorrebbe ascrivere a sé tutti i meriti. Il progetto di riqualificazione di via Appia è stato infatti elaborato e approvato prima dell’insediamento di Landolfi, come testimoniato dagli atti. In ogni caso i Comitati servono, e ribadiamo il fatto che abbiamo interesse, e anche il dovere, di rapportarci con tutti i Comitati di zona, ivi compreso quello di via Appia che speriamo abbia provveduto a dotarsi di un presidente diverso. Sarebbe singolare, infatti, che il presidente di un Comitato sia anche candidato di una parte politica. Ricordiamo, infine, che nei comitati non bisogna fare politica bensì solo gli interessi del quartiere.

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli: