alpadesa
  
sabato 19 ottobre 2019
Flash news:   Inchiesta scuole, il sindaco relaziona per quasi un’ora dinanzi al Consiglio di Istituto della “De Amicis-Masi”. La ds Carbone: «Siamo fiduciosi del lavoro svolto dalla Procura e attendiamo gli esiti». FOTO Domani al Parco Avventura percorso di Neuroeducazione ed Educazione Emozionale Mazzette per pilotare sentenze: arrestato il giudice tributario Mauriello e Casimiro Lieto L’amministratore unico Santoli ringrazia i tifosi Atripalda Volley, grande entusiasmo per la presentazione. Il sindaco Giuseppe Spagnuolo: “vanto per la città”. Foto Pena ridotta in Appello per l’ex assessore comunale Scuole cittadine a rischio, dopo gli avvisi di garanzia non chiuderanno l’”Adamo” e la “Masi”. Il sindaco oggi relaziona al Consiglio d’Istituto straordinario: «Assolutamente nessun rischio chiusura, non c’è elemento nuovo che possa portare a qualcosa di diverso» Al via la stesura del libro sulla XI Edizione del “Torneo Calcistico Stracittadino” del 2011 Scandone sconfitta nel derby casalingo con la Virtus Salerno. Foto Mister Eziolino Capuano si presenta: «Sogno la Serie B con i lupi»

Eccellenza, Città de la Cava – Città di Atripalda 2-1

Pubblicato in data: 21/4/2012 alle ore:19:27 • Categoria: Sport, CalcioStampa Articolo

carmine_amatoCittà de la Cava – Città di Atripalda 2-1; tabellino e cronaca.

Tabellino

Città de la Cava: Adinolfi 6, Amendola 6, Lordi 6, Calabrese 6.5, Manzi 6.5, Marrandino 6, Piccirillo 5.5 (32′ s.t. Tranfa 6.5), De Rosa R. 6.5 (42′ s.t. Vitagliano s.v.), Lupico 5, Balzamo 7.5, De Rosa C. 7 (42′ s.t. Iovine s.v.).

A disp.: D’Antuono, Laudato, Maio, Trapani.

Allenatore: Pietropinto 6.5.

Città di Atripalda: Caruccio 7, Rupa 7, Sicignano 5.5, Cerullo 6, Stompanato 6, Tancredi 6, Mesisca 5.5 (16′ s.t. Loasses 6.5), Vecchione 5.5, Nappi 6.5, Vacca 4.5 (D’Acierno 5.5), Simone 5.

A disp.: Imparato, Tullino, Colella, Barletta.

Allenatore: Amato C. 6.

Arbitro: Palumbo di Torre Annunziata 6.

Assistenti: Agata e Montagna di Napoli.

Marcatori: 33′ p.t. Balzamo (CC), 24′ s.t. Nappi rig. (CA), 39 s.t. Tranfa (CC).

Ammoniti: Marrandino, Piccirillo, Lordi, Tranfa, Manzi, De Rosa R. (CC), Nappi, Mesisca (CA).

Espulsi: Tancredi (CA) al 47′ s.t. per somma di ammonizioni.

Note: presenti sugli spalti 300 spettatori circa con nutrita rappresentanza ospite.

Cronaca

Sfuma nel finale per il Città di Atripalda l’impresa di strappare un risultato positivo sul campo del Città de la Cava. Il Davide contro Golia del “Simonetta Lamberti” termina con il risultato di 2-1 in favore dei metelliani, che hanno dovuto faticare non poco per piegare la resistenza biancoverde. La formazione di Pietropinto l’ha spuntata soltanto a pochi minuti dal termine, complice anche un avversario ben messo in campo e affamato di punti salvezza. Lo stregone di Eboli deve rinunciare a Moccia sulla corsia di sinistra in difesa, ma recupera Amendola sulla fascia opposta. Avvicendamento tra i pali dove tocca ad Adinolfi. Per il resto 4-2-3-1 confermato nei suoi interpreti: il trio Claudio De Rosa-Balzamo-Piccirillo sostiene il riferimento avanzato Lupico. Sul fronte opposto Carmine Amato deve fare i conti con l’emergenza in difesa: allo squalificato di lungo corso Tirri, si aggiunge all’ultima ora Galliano. Con la coppia di centrali titolari assente, la retroguardia subisce una vera e propria rivoluzione: Sicignano viene dirottato al centro, mentre Rupa ricopre l’insolito ruolo di esterno sinistro. In avanti Nappi si schiera alle spalle di Simone e
Vacca, preferiti rispettivamente a D’Acierno e Saviano. I padroni di casa fanno la partita sin dai primi minuti ed attaccano a testa bassa, producendo i primi pericoli intorno al quarto d’ora. Al 12′ Balzamo scambia con Lupico al limite e si presenta tutto solo davanti a Caruccio che si salva in uscita. Sulla respinta si avventa ancora il folletto biancoblu che tenta un pallonetto respinto in prossimità della linea di porta da Rupa. Cinque minuti dopo da calcio piazzato Claudio De Rosa disegna una parabola perfetta per la testa di Manzi, abile a svettare nel cuore dell’area ma non altrettanto fortunato nel trovare la porta con palla che sibila il palo alla sinistra di Caruccio. Il Città di Atripalda si affida a timide ripartenze ma non punge e allora poco dopo la mezz’ora gli uomini di Pietropinto assumono in maniera decisa il comando delle operazioni portandosi in vantaggio. Corre il 33′ quando il break metelliano sulla trequarti porta Rosario De Rosa all’imbucata per la testa di Balzamo che si inserisce tra le maglie della difesa sabatina sbloccando il risultato. Galvanizzato dal gol, il Città de la Cava aumenta la pressione, sfiorando il raddoppio con due conclusioni dal limite di uno scatenato Balzamo al 36′ e di Piccirillo al 39′. Gli ospiti si riorganizzano nella ripresa, ma è ancora il team cavese ad andare vicino al gol al 15′ con Rosario De Rosa, il quale approfitta di un errato disimpegno della retroguardia atripaldese e ai diciotto metri fa partire una conclusione a pelo d’erba che fa la barca al palo più lontano. Tra le fila del Città di Atripalda l’ingresso di Loasses dà maggiore vivacità e garantisce sbocchi alla manovra. Proprio da uno spunto del fantasista partenopeo scaturisce il pareggio ospite. Al 22′ sul suo cross Lordi intercetta con un braccio: su segnalazione del guardalinee il direttore di gara assegna la massima punizione. Dal dischetto va l’ex di turno Nappi che riequilibra le sorti dell’incontro, realizzando il quinto centro in maglia biancoverde. La doccia fredda scuote l’undici di Pietropinto, la cui reazione è affidata a Claudio De Rosa. Il fuoriclasse biancoblu al 26′ cerca di sorprendere Caruccio che con un colpo di reni strepitoso e l’aiuto del montante si salva in angolo. Al 35′ l’ex Vico Equense ci prova da fermo dai ventidue metri ma non centra il bersaglio per questione di centimetri. Alla terza occasione, il capitano dei metelliani pennella un cross al bacio per l’accorrente Tranfa, il quale a sei minuti dal termine di testa toglie le castagne dal fuoco. La formazione di Amato non si scoraggia e un minuto dopo ci prova con D’Acierno, che di testa impatta da posizione defilata un cross di Tancredi, ma la palla si perde di poco alta. E’ l’unico disperato tentativo di rimediare in extremis per il Città di Atripalda, che in dieci uomini per l’espulsione di Tancredi rischiano di capitolare per la terza volta, ma Caruccio è ancora bravo ad opporsi alla battuta a rete ravvicinata di Iovine. Il Città de la Cava resta in corsa per il secondo posto. Si interrompe, invece, la striscia di quattro risultati utili del Città di Atripalda, che perde quota nella zona calda, restando tuttavia nel gruppone delle pericolanti.

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *