alpadesa
  
domenica 31 maggio 2020
Flash news:   Coronavirus, in Irpinia nuovo positivo ad Ariano. Effettuati 116 tamponi Polemiche movida avellinese, don Fabio si rivolge agli assenti: “grazie per essere giovani di senso” Coronavirus, contagi sotto quota 400 e le vittime scendono a 75 in 24 ore Movida ad Avellino, “IDEA Atripalda“ contro il sindaco Gianluca Festa: “chieda scusa e si dimetta” «Atripalda la città dei Mercanti», presentato ieri in Comune il video pormozionale. Il sindaco: “ripartiamo uniti accogliendo le persone che vengono da fuori in tutta sicurezza”. FOTO “Oggi è il tuo nome, auguri Antonello” dallo zio Gabriele De Masi Coronavirus, su 190 tamponi effettuati in Irpinia un solo caso positivo: è di Prata P.U. Coronavirus, calano i contagi (+416) ma i morti salgono a 111 «Atripalda riparte, riparti da Atripalda»: questa mattina al Comune conferenza stampa per rilanciare il Commercio in città. VIDEO Coronavirus, due i positivi di oggi in Irpinia: Avellino e Gesualdo

Caso espulsione Laurenzano, salta la Commissione di garanzia del Pd per mancanza del numero legale. E’ polemica

Pubblicato in data: 24/4/2012 alle ore:21:23 • Categoria: Partito Democratico, Politica

laurenzano-commossoSalta la Commissione di garanzia del Pd, riunita questo pomeriggio dal presidente Emma Lallone, per discutere della eventuale espulsione del sindaco Aldo Laurenzano e del vicesindaco Maurizio De Vinco, richiesta dal Circolo territoriale di Atripalda.
La Commissione infatti non ha raggiunto il numero legale: solo 2 presenti su nove componenti. Salta, dunque, la preso d’atto sulla richiesta espulsione dei due tesserati del Pd dal parito, così come aveva richiesto il circolo dei Democratici di Atripalda, dopo il rischio di confusione che si poteva generare in sede di campagna elettorale per la candidatura di entrambi con una lista civica appoggiata dal Pdl.
Ed è subito polemica nel Partito democratico provinciale. Bagarre che avrà riflessi anche in città.
Duro il commento della Lallone, che, in qualità di presidente della Commissione di Garanzia provinciale, in merito alla vicenda relativa alla richiesta pervenuta dal circolo del Pd di Atripalda, «visto che, i signori Aldo Laurenzano e Maurizio De Vinco hanno deciso liberamente di candidarsi in una lista contrapposta a quella del Pd, e nello specifico, in una lista, dal chiaro segno del Pdl, ponendosi così fuori dal Partito Democratico, ritengo increscioso, che alcuni componenti della Commissione di Garanzia, non si siano presentati, concorrendo così a non far raggiungere il numero legale per la seduta odierna, che avrebbe semplicemente dovuto prendere atto del comportamento di chi, ormai, di regola, non è più appartenente del Pd».
Intanto in una nota Pellegrino Palmieri, membro della commissione provinciale di garanzia, chiarisce alla Lallone «di aver avuto un colloquio con il presidente della Commissione di Garanzia Regionale Antonio D’Alessio. Il presidente nell’esprimermi le sue perplessità, mi ha chiesto di invitare i dirigenti coinvolti nell’iter decisionale, per una questione di senso di responsabilità, di sospendere ogni valutazione fino alla fine della campagna elettorale».

Print Friendly, PDF & Email
Related Posts
Verso il voto, il vicesindaco De Vinco replica sulla richiesta di espulsione: “Metodi da Gestapo della sezione cittadina del Pd”

La Commissione di garanzia del Partito Democratico, presieduta da Emma Lallone, a giorni dovrà riunirsi per decidere se espellere o meno Read more

Verso il voto, parla il candidato della lista “Patto civico per Atripalda” Maurizio De Vinco: «La nostra è una civica, ho seguito il sindaco Laurenzano»

«Ora voglio continuare il percorso iniziato cinque anni fa e rappresentare un riferimento per quell’elettorato che mi ha dato fiducia». Read more

Verso le Amministrative, il vicesindaco Maurizio De Vinco firma la candidatura con Laurenzano: “La mia una battaglia di democrazia”

Maurizio De Vinco (foto) rompe gli indugi e alla fine firma la ricandidatura con la lista di Laurenzano. La notizia è di Read more

Verso le Amministrative, il vicesindaco Maurizio De Vinco (Pd): «Avanti in continuità con Laurenzano, alleanze solo nel Centrosinistra»

«Andiamo avanti con coerenza, a differenza di qualcun altro, siamo quella parte del Pd che è rimasta nell'amministrazione ed anche Read more

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

14 risposte a “Caso espulsione Laurenzano, salta la Commissione di garanzia del Pd per mancanza del numero legale. E’ polemica”

  1. Indignato ha detto:

    Hanno ragione questi signori, Palmieri e D’Alessio, loro per senso di responsabilità si sentono in dovere di non danneggiare il…PDL.

  2. Atripaldese ha detto:

    COME FA’ LAURENZANO A DIRE CHE E DEL PD?DOPO CHE HA FATTO LA LISTA CON IL PDL. A TUTTO C’è UN LIMITE ANCHE IN POLITICA

  3. Gianluca ha detto:

    Atripaldese, devo darti torto (dato che sono solo 4 gli iscritti al pdl nella lista di laurenzano 25%) , ma come fa il pd ad allearsi con psi e fli? ci rendiamo conto????
    Poi una domanda che mi sto ponendo da tempo, ma malauguratamente vincesse Spagnuolo, mi dici che elezioni vince il pd? cioè un partito del genere si accontente di un vicesindaco e di un assessore? non era meglio fare una lista da soli?
    Rispetto le opinioni di tutti, se qualcuno mi saprà rispondere, le sarei grato.

  4. Annibale ha detto:

    Adesso capite perché in provincia il Pd è un partito perdente. Non assume decisioni, rimane nella sua ambiguità. Il circolo territoriale invece ha fatto bene a chiedere l’espulsione di Sindaco e Vicesindaco.

  5. Picchio ha detto:

    I partiti non esistono più. Cruda realtà evidenziata, se ce ne fosse stato bisogno, da queso ultimo orribile accadimento. ROTTAMAZIONE

  6. antonio ha detto:

    il

    povero alvino che figura. questa e’ solo la prima.

    vero pd sono loro credetemi…………..

  7. Franco ha detto:

    Ma pensa a fare il medico

  8. Errico ha detto:

    Hai ragione Atripaldese a tutto c’è un limite anche che Tuccia e Prezioso ascoltino con ammirazione De Mita e Gargani. Al peggio non c’è mai fine!

  9. FALCE E MARTELLO INCARICO E' BELLO!!! ha detto:

    ALVINO vedi ad Avellino ed i Regionali del PD sanno chi sei. Sano che fai. Sanno che cosa vuoi. Ora hanno pensato: Laurenzano vince, cerchiamo di recuperarlo dopo le elezioni. Tutto qua. Non ti agitare. Scrivi quando arrivi.

  10. Atripaldese ha detto:

    un vero militante accetta le decisioni del circolo, se non gli stanno bene lascia la tessera del Pd. Per me andavano espulsi perchè non hanno rispettato la volontà del circolo .QUESTO SIGNIFICA MILITANZA

  11. Alduccio .... ha detto:

    Viva Laurenzano

  12. luna ha detto:

    Che NAUSEA……In un periodo così triste non si pensa altro che accapigliarsi per una poltrona ! Evidentemente il ricavo è GRANDE!!!!!!!!!E se nessuno di noi andasse a VOTARE?????????

  13. Franco ha detto:

    Ma quanto percepisce il sindaco? E gli assessori?

  14. Picchio ha detto:

    Sono sicuro, per come va la politica oggi, che dopo il 7 maggio si deciderà per Laurenzano e De Vinco. Se dovesse vincere la loro lista il PD provinciale farebbe sua la vittoria e decanterebbe le lodi e le capacità politiche dei due. Se dovessero solo essere eletti forse si potrebbe pensare di espellerli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *