alpadesa
  
domenica 25 agosto 2019
Flash news:   Oggi inaugura il “Pettirosso”, primo Parco Avventura della cittadina del Sabato Esplosione al Palazzo Vescovile di Avellino, solidarietà del sindaco Spagnuolo e dell’Amministrazione comunale di Atripalda Children’s Day 2019, causa maltempo la manifestazione slitta al 7 e 8 settembre Scarichi di acque reflue industriali nel fiume Sabato, i Carabinieri Forestali denunciano il titolare di un’azienda Campagna Abbonamenti 2018/19: Uniti Si Vince Accorpamento temporaneo mercato del giovedì a parco Acacie, pubblicata la graduatoria degli operatori commerciali Tentata estorsione aggravata, i Carabinieri arrestano una 28enne atripaldese Atripalda Volley, ecco altri due tasselli: Roberto e Fabio Luciano vestono biancoverde “Giullarte” torna nella sua collocazione temporale originaria, Gambale: “a giugno una straordinaria edizione per il ventennale” Maria Morgante riconfermata all’Asl Avellino e al Moscati arriva Renato Pizzuti

Droga, Fiamme Gialle arrestano due giovani ad Atripalda e sequestrano 18 grammi di ecstasy

Pubblicato in data: 29/4/2012 alle ore:13:11 • Categoria: CronacaStampa Articolo

guardia di finanzaAnche quest’anno, in concomitanza con il ponte del 1° maggio, un articolato piano operativo vede impegnati i finanzieri del Comando Provinciale di Avellino contrasto alla diffusione di sostanze stupefacenti e psicotrope. In attuazione di una strategia incentrata su intensificazione della presenza sul territorio ed incremento dei controlli su strada, i finanzieri sono impegnati in diversi posti di blocco attuati in prossimità dei cosiddetti “varchi d’accesso” alla provincia, nei pressi dei caselli autostradali e lungo le strade a maggiore scorrimento. Già nella giornata di ieri, in concomitanza con l’avvio della maggiore movimentazione di persone e mezzi sulle strade di questi giorni, due ragazzi sono stati sorpresi dagli uomini del Nucleo di Polizia Tributaria di Avellino, agli ordini del tenente colonnello Gerardo Nocera, in possesso di un rilevante quantitativo di sostanza stupefacente. Era da poco passato mezzogiorno, quando un’autovettura occupata da due giovani è stata intercettata in territorio di Atripalda da una pattuglia di Fiamme Gialle in borghese che, insospettite dall’atteggiamento degli occupanti del veicolo, decidevano di fermare l’auto per un controllo approfondito del mezzo e delle due persone a bordo.

Il conducente della piccola Fiat PANDA, avvedutosi dell’avvicinarsi dell’ “auto-civetta” ed avendo evidentemente molto da nascondere, ha cercato di eludere i controlli invertendo repentinamente il senso di marcia e prendendo, a velocità sostenuta, una direzione opposta a quella dei finanzieri. Nel far tale manovra, i militari però hanno notato che un piccolo pacchetto era gettato dal finestrino dell’auto in corsa. Recuperato nell’immediatezza il piccolo involucro di cellophane, i finanzieri si ponevano all’inseguimento e dopo un breve percorso di strada, facilitati dal traffico cittadino, riuscivano a raggiungere e bloccare l’auto in fuga.
Gli occupanti l’auto venivano identificati per tale E.S. (di anni 22), nato ad Atripalda (conducente) ed ivi residente, e per tale C.S. (di anni 21), nato a Salerno e residente ad Agropoli (passeggero); dopo un iniziale tentativo di negare l’evidenza, i due non potevano che riconoscere d’aver tentato di disfarsi dell’involucro di cellophane, gettandolo dal finestrino, in quanto il piccolo pacchettino conteneva della sostanza stupefacente. Si trattava, infatti, di ben 18 grammi di metanfetamina (MDMA), la potentissima droga sintetica comunemente nota con il nome di ecstasy, capace di provocare un forte stato di “ebbrezza”, con incremento di temperatura corporea e pressione sanguigna, e di indurre maggiore fiducia in sé stessi, propensione al rischio, insensibilità al dolore, con incontrollabili effetti disinibitori (spesso utilizzata come “droga da stupro”).

Dopo aver sottoposto a sequestro la sostanza stupefacente, mentre i due giovani erano dichiarati in stato di arresto per violazione all’articolo 75 del D.P.R. nr. 309/1990 ed accompagnati presso gli uffici di via Pontieri per la verbalizzazione, altri finanzieri del Nucleo di Polizia Tributaria (Sezione Mobile) si recavano a Salerno e ad Atripalda, presso le abitazioni dei due arrestati, per l’effettuazione di specifiche perquisizioni domiciliari: a casa di E.S. veniva rinvenuto e sottoposto a sequestro un bilancino elettronico di precisione, presumibilmente destinato al confezionamento per lo spaccio di dosi di sostanza stupefacente. Dopo aver notiziato, operazione durante, il magistrato di turno della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Avellino, i due giovani sono stati nella serata di ieri associati alla Casa Circondariale di Bellizzi, a disposizione dell’autorità giudiziaria.
Per tutte le festività di questi giorni le Fiamme Gialle di Avellino continueranno ad essere impegnate nell’articolato piano di controlli denominato operazione PRIMOMAGGIO.

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *