alpadesa
  
Flash news:   Coronavirus, un caso a San Potito: 4 in Irpinia. I contagiati salgono a 536 Coronavirus, la Regione rinnova l’invito: “No assembramenti, il virus è ancora presente” Coronavirus, 92 le vittime registrate in un giorno e solo 300 nuovi positivi Flash mob dei piccoli imprenditori e Amministrazione in piazza Umberto per rilanciare il commercio ad Atripalda. Il sindaco: “attività di promozione del nostro territorio”. Foto Riparte il “Farmer Market” ad Atripalda: ieri mattina primo appuntamento dopo mesi di stop. L’assessore Musto: “mercatino in sicurezza”. Foto Coronavirus, sono due i contagiati in Irpinia: sono di Ariano. I contagiati salgono a 532 Coronavirus, forte calo delle vittime registrate nelle 24 ore: 50 in tutto Giovani e Movida, l’appello del governatore De Luca: “Bisogna abituarsi all’idea che nulla tornerà come prima” Stamattina torna il “Farmer Market” e nel pomeriggio flash mob di commercianti e amministrazione in piazza Umberto per rilanciare il settore ad Atripalda Coronavirus, scende il numero di positivi in Campania: solo 5 oggi. Nessun contagio in Irpinia

Contratto falso energia elettrica, Carabinieri denunciano casertano per truffa ai danni di una donna atripaldese

Pubblicato in data: 1/5/2012 alle ore:11:38 • Categoria: Cronaca

carabinieri-1Giovane denunciato per truffa e falso in scrittura privata dai Carabinieri di Atripalda. Il 27enne casertano è stato identificato, a seguito di attente attività di indagini, dopo la denuncia di una donna 62enne di Atripalda datata dicembre 2010 nella quale disconosceva un contratto di abbonamento, stilato e sottoscritto a suo nome, per la fornitura di energia elettrica con una nota società privata di fornitura, presente su scala nazionale. In seguito agli accertamenti dei militari è emerso che tale contratto era stato stipulato tramite un’agenzia commerciale con sede nell’hinterland barese. I Carabinieri di Atripalda, coadiuvati dai colleghi di Bari, hanno quindi reperito informazioni dal responsabile dell’agenzia d’intermediazione commerciale e da ogni altra persona in grado di riferire su quel contratto stipulato a nome della vittima atripaldese e hanno così individuato l’operatore che aveva stipulato il contratto falso e quantificato l’entità del suo compenso di provvigione e le modalità con le quali era venuto a contatto con la cliente chiarendo dove e chi aveva materialmente firmato a nome e per conto della ignara cliente. Al termine dell’indagine e in relazione a quanto sopra scritto, i carabinieri di Atripalda hanno quindi deferito in stato di libertà all’autorità giudiziaria di Avellino il soggetto casertano, indagandolo per i reati di truffa (art. 640 c.p.) e falsità in scrittura privata (art. 485 c.p.).

Print Friendly, PDF & Email
Related Posts
Acquista I-Pad ma trova pacco di sale, la Polizia denuncia 45enne pregiudicato napoletano per truffa

Compra I-Pad ma trova un pacco di sale. Giovane avellinese truffata ad Atripalda da un pregiudicato napoletano. Il personale dell'Ufficio Read more

Giovane originario di Atripalda denunciato per truffa dai Carabinieri di Sant’Antioco

Venticinquenne originario di Atripalda denunciato dai Carabinieri di Sant'Antioco, provincia di Cagliari, con l'accusa di truffa. Il giovane, secondo le indagini Read more

Truffa e sostituzione di persone: i Carabinieri di Atripalda denunciano due persone

Nella serata di ieri i Carabinieri della Stazione di Atripalda (foto) hanno denunciato in stato di libertà due uomini di 32 Read more

Aggrediscono il rivale a bastonate, padre e figlio denunciati dai Carabinieri

Due uomini, padre e figlio, sono stati denunciati dai Carabinieri della Stazione di Atripalda, unitamente ai colleghi del Nucleo Operativo Read more

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *