sabato 26 novembre 2022
Flash news:   25 novembre “Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne“: l’appello dei Carabinieri Incendio alla cabina elettrica, riapre la scuola dell’Infanzia Pascoli. Foto 42° anniversario del terremoto del 23 novembre 1980: manifestazione a Palazzo di città Non si ferma all’alt dei Carabinieri e si schianta contro un’auto in via Gramsci: arresti domiciliari per 28enne in possesso di marijuana Anniversario del terremoto in Irpinia: domani 23 novembre “6.9” performance artistica di Matarazzo ad Atripalda Ponte delle Filande: primi passi verso la demolizione e ricostruzione Buon compleanno ad Angelo Fedele Festa dell’Albero, piantumati cinque ulivi nella villa comunale “Don Giuseppe Diana”. Foto Cimitero, l’Amministrazione punta a realizzare nuovi loculi Nuovo decoro alla tomba funeraria di epoca romana e alla basilica paleocristiana del centro storico. Foto

Verso il voto, Antonio Prezioso (Uniti per Atripalda): “Di nuovo al fianco di Paolo per far rinascere la città”

Pubblicato in data: 3/5/2012 alle ore:19:16 • Categoria: Lista "Uniti per Atripalda", Politica

prezioso

La lista che abbiamo presentato per queste elezioni sta creando grande entusiasmo tra gli atripaldesi. Un candidato a sindaco di 38 anni, che definisco il Matteo Renzi di Atripalda, è a capo di una lista che per la sua natura composita trasmette energia e mette al primo posto le idee. Io e Paolo abbiamo cominciato insieme la nostra carriera politica e ora, a distanza di dieci anni, mi trovo nuovamente a correre con lui sotto la stessa bandiera perché con il tempo le persone perbene mosse da una sana passione per la politica si ritrovano sempre.
L’accordo tra noi nasce sulla base di un programma di cose da realizzare per rilanciare Atripalda. La nostra città da cinque anni è rimasta ferma ai box, anzi per certi aspetti è addirittura regredita perché piuttosto che volare alto il sindaco uscente ha preferito preservare lo status quo.
Il commercio e l’artigianato atripaldese vivono un crisi senza precedenti, in parte dovuta alla situazione economica nazionale, in parte alla totale assenza e disattenzione della politica locale nei confronti di quella che è la nostra principale risorsa. Il mio impegno sarà quello di creare le condizioni ideali affinché le attività possano operare tranquillamente sul nostro territorio a riparo dalla delinquenza; la macchina amministrativa sarà a disposizione degli operatori economici locali, fornirà risposte alle domande e sarà la prima alleata di chi vorrà investire ad Atripalda. Finalmente sarà licenziato il piano traffico e rafforzato il trasporto pubblico per agevolare gli spostamenti di chi vorrà venire in città.
In questo quadro il mercato dovrà svolgere un ruolo fondamentale per il rilancio del commercio in quanto la collocazione odierna è avulsa dal tessuto cittadino. Attraverso un’attenta razionalizzazione, dovranno essere create le condizioni affinché esso ritorni nel cuore di Atripalda, svolgendo in tal modo anche un ruolo promozionale per i commercianti a posto fisso e offrendo maggiore clientela agli ambulanti. In tale ottica si colloca anche la migliore utilizzazione dei ponti che attraversano il fiume Sabato, un eventuale allargamento consentirebbe di recuperare spazio per parcheggi e per il mercato stesso.
Non si può prescindere da un’organizzazione della raccolta dei rifiuti porta a porta in modo da eliminare i cassonetti dalle strade e porre fine allo sversamento abusivo da fuori città evitando così di pagare anche per i non residenti. Si possono prevedere anche dei premi per i più virtuosi come sconti sulla Tarsu. Quest’ultima dovrà essere poi trasformata in TIA così da legare l’importo della bolletta dei rifiuti ai metri quadrati, alla quantità differenziata e al nucleo familiare.
Atripalda ha tanti punti di forza che la passata amministrazione non è stata capace di valorizzare. In primis il Parco Pubblico San Gregorio che potrà essere affidato ad associazioni sul territorio. Penso al grande lavoro svolto dall’associazione “La Verde Collina” che, quando ha avuto in gestione per tre mesi il parco, lo ha pulito rendendolo accessibile e vivibile. Occorre recuperare questa esperienza positiva affinché il patrimonio atripaldese venga gestito da chi vive ad Atripalda ed ama la propria città. Le associazione e le cooperative atripaldesi vanno incoraggiate in ogni settore.
In cinque anni di opposizione in consiglio comunale ho avuto modo di focalizzare i problemi della città e offrire diverse soluzioni purtroppo mai accolte da un sindaco evidentemente distratto da altro. Ma sono sicuro che se gli atripaldesi mi daranno fiducia, tra i banchi della maggioranza con la presenza di un sindaco giovane e appassionato, riusciremo a fornire le giuste risposte. Io vivo e lavoro ad Atripalda, amo Atripalda, e se all’amore, che è la più grande forza dell’Universo, si unisce la fiamma della passione politica si ottiene la giusta carica per occuparsi al meglio degli interessi della città.

Antonio Prezioso (Fli)
Candidato “Uniti per Atripalda”
Comunicato stampa

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Una replica a “Verso il voto, Antonio Prezioso (Uniti per Atripalda): “Di nuovo al fianco di Paolo per far rinascere la città””

  1. CIAO CIAO BAMBINA... ha detto:

    Non vi montate la “testa”: i giochi non sono ancora fatti…………………………………………………………………………….?!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.