alpadesa
  
domenica 25 agosto 2019
Flash news:   Nozze Valentino-De Vinco, auguri Oggi inaugura il “Pettirosso”, primo Parco Avventura della cittadina del Sabato Esplosione al Palazzo Vescovile di Avellino, solidarietà del sindaco Spagnuolo e dell’Amministrazione comunale di Atripalda Children’s Day 2019, causa maltempo la manifestazione slitta al 7 e 8 settembre Scarichi di acque reflue industriali nel fiume Sabato, i Carabinieri Forestali denunciano il titolare di un’azienda Campagna Abbonamenti 2018/19: Uniti Si Vince Accorpamento temporaneo mercato del giovedì a parco Acacie, pubblicata la graduatoria degli operatori commerciali Tentata estorsione aggravata, i Carabinieri arrestano una 28enne atripaldese Atripalda Volley, ecco altri due tasselli: Roberto e Fabio Luciano vestono biancoverde “Giullarte” torna nella sua collocazione temporale originaria, Gambale: “a giugno una straordinaria edizione per il ventennale”

Strappo nella maggioranza, Spagnuolo appare tranquillo e replica a Casillo: “Nessun patto preelettorale se non quello dell’esito del voto. Musto resta assessore, solo dopo la sua espulsione avvierò le consultazioni con i partiti. Nessuna mina da disinnescare o situazione simile a Laurenzano. Prima i problemi della città”

Pubblicato in data: 13/6/2012 alle ore:23:30 • Categoria: Politica, ComuneStampa Articolo

spagnuolo-3La spaccatura nel Psi con la decisione dei socialisti di passare all’opposizione non preoccupa il primo cittadino Paolo Spagnuolo, che si ritrova dopo appena un mese dall’insediamento ad avere un consigliere in meno.
«Musto era a tutti gli effetti il segretario del Psi – afferma il sindaco -. Finchè Musto sarà del partito socialista per me e tutta l’amministrazione non si pongono questioni di riequilibrio. Al coordinatore Casillo dico che sostanzialmente non c’erano patti preelettorali, ma un’intesa siglata con tutti i partiti che la giunta sarebbe stata formata in base all’esito delle consultazioni elettorali, nel pieno rispetto della volontà elettorale ed in base alla sensibilità del sottoscritto. Così è stato fatto con tutti ed anche con il Psi. E questo mi consente di andare avanti con molta tranquillità e lo sono anche gli amministratori. I patti sono stati mantenuti perché non c’è stato nessun patto di potere preelettorale. Nella composizione ho dato massima rappresentatività a tutti i partiti della coalizione visto che le urne mi hanno dato la possibilità. Tutti sono contenti. Attendo un provvedimento di espulsione di Musto e in base a quello avvierò una consultazione con tutti i partiti della coalizione ed anche con i socialisti».
A chi accusa di dover assistere, dopo neanche un mese dal voto, di nuovo alle stesse lotte che hanno segnato gli ultimi mesi della consiliatura Laurenzano condita da veleni per la rottura interna al Pd, invitandolo a disinnescare la mina prima che possa deflagrare, Spagnuolo replica così: «Non è la stessa cosa qui non c’è niente da disinnescare. Qua bisogna capire quali sono i ruoli e che ognuno parli non per interposte persone. Sono tranquillo e non sottovaluto il problema. La mia tranquillità dipende dalla serenità di tutto il gruppo di maggioranza, eletti e non. Stiamo lavorando seriamente e con grande passione, muovendoci con grande coralità. I cittadini mi chiedono non di interessarmi di beghe politiche ma dei problemi della città e questo lo faccio con l’entusiasmo, consapevole anche della responsabilità che ho avuto con il voto. Perciò non si tratta di sottovalutare i problemi che sono interni al partito».
Comunque oltre al Psi c’è anche un altro nodo da sciogliere per il primo cittadino: la consigliera di maggioranza Fabiola Scioscia sin dall’insediamento del Consiglio comunale non ha accettato le deleghe assegnate, così come ha fatto Pacia. «Fabiola sta dando un grosso contributo all’amministrazione – conclude il Sindaco -. Sarà mia cura darle la giusta visibilità. E questo mi è stato sollecitato da tutti. E’ una persona brillante e con le idee chiare ed il suo apporto dovrà essere maggiore nel contesto dell’Amministrazione».

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

15 risposte a “Strappo nella maggioranza, Spagnuolo appare tranquillo e replica a Casillo: “Nessun patto preelettorale se non quello dell’esito del voto. Musto resta assessore, solo dopo la sua espulsione avvierò le consultazioni con i partiti. Nessuna mina da disinnescare o situazione simile a Laurenzano. Prima i problemi della città””

  1. picchio.atripaldese ha detto:

    Nessuna espulsione, caro Sindaco. Lo Statuto interno del PSI non lo prevede. E poi i vertici del Partito pare ti abbiano ampiamente rassicurato, così mi è parso di leggere. Puntano su Musto e Formicola (i dissidenti) ed hanno ampiamente “scaricato” il Burattinaio e L’Agitatore (leggi Iaione e Pacia) che dovrebbero fare i pensionati giocando a tressette in qualche bar della piazza. Convieni? Buon lavoro, Paolo!!!

  2. Antonio ha detto:

    solo chiacchiere e sfilate dietro le processioni dei santi ! ma di fatti zero ! SPAGNUOLO FAI ATTENZIONE CHE LA POPOLAZIONE è SCOPPIATA !

  3. errico ha detto:

    SCIOSCIA E’ UNA PERSONA BRILLANTE?

  4. gino ha detto:

    antonio ad un mese dall’insediamento che volevi vedere Monumenti o Musolei in cotruzione ?

  5. Alberto Alvino ha detto:

    Paolo tieni duro. I socialisti, quelli di Atripalda, vengono fuori un mese prima delle elezioni. Atripalda ha bisogno dei giovani.
    Occorre assolutamente dare un segno di cambiamento radicale. Icittadini si aspettano trasparenza nell’interesse di ATRIPALDA.
    Non perdere tempo con queste manfrine. I panni sporchi, se li lavassero in famiglia. Ai cittadini di Atripalda non interessa questa diatriba. Dimitri Musto è stato votato per il suo modo di fare, non certamete perchè socialista.
    A proposito ci sono ancora i socialisti ad Atripalda? Io lo ero ai tempi di quando L’ESPRESSO era un lenzuolo. Ero tra quelli che si sentivano orgogliosi vedere MARIO CHIESA essere additato MARIUOLO; per poi essere assaliti dalla delusione nel vedere che chi lo aveva additato tale, riparava in Tunisia per non essere arrestato.

  6. armando ha detto:

    Antonio hai proprio ragione il Sindaco tiene gia’ al suo attivo 3 processioni , e un solo consiglio comunale, tiene piu’ sfilate che fatti concreti, inoltre mi sembra poco corretto nonche mancanza di rispetto nei confronti del santo (ieri sera S.Antonio), non verso il parroco, fare quelle conversazioni del cavolo mentre il santo gira per il paese e i pochi che pregano che sono tutti quelli che precedono il santo.
    Dietro invece tutto no mercato di parlare e vociare, non era proprio la sede adatta ne avete di sedi da poter parlare, cercate di avere rispetto almeno di quelle poche cose terrene che ci restano, e non mi riferisco ne al parroco ne alla chiesa, bensì ai santi, in questo caso SANT’ANTONIO. VERGOGNA.

  7. ottavio ha detto:

    PAOLO OCCUPATI DELL COSE SERIE E DEI PROBLEMI DI QUESTO PAESE IL MOTIVO PER CUI TI ABBIAMO VOTATO DEI SOCIALISTI E DELLA SOLITA BANDA SAI A NOI ATRIPALDESI QUANDO CE NE FREGA.

  8. Antonio ha detto:

    Scioscia è una persona brillante? Hai preso proprio uno scivolone caro sindaco, spero tu non debba fare come Cassano che ha dovuto scusarsi per le sue affermazione.
    E’ solo un caso che le deleghe ancora non sono state accettate?

  9. sibilla ha detto:

    VOGLIO VEDERE QUANDO SI PARLA DI COSE SERIE! I SOCIALISTI SI SCIOGLIESSERO DA SOLI I PROBLEMI INTERNI A NOI CITTADINI INTERESSA IL BILANCIO , LA MONNEZZA, LA VIABILITA’, LA CITTA PULITA, LA LEGALITA’, LA SORVEGLIANZA STRADALE, IL PUC,ASSISTENZA SOCIALE, SALUTE, NON NE VOLIMMO SAPERE DI SEGGIOLE VUOTE O OCCUPATE!!!! ABBIAMO VOTATO GIOVANE……. FUORI IL VECCHIUME! CASILLO DOVE STAVA QUANDO SI STAVA LAVORANDO PER STILARE LA LISTA? DOVE STAVA L’AVVOCATO QUANDO SI FACEVANO LE RIUNIONI PER COOPERARE? STEVINO FORE O MERCATO? STESSERO LA’! NON ROMPESSERO HANNO FATTO IL LORO TEMPO!!!!!!!!!!

  10. mimmo ha detto:

    sono forse 30 anni che questi signori fanno sempre le stesse cose,non è lo stesso che e uscito dalla giunta REGA NON SONO GLI STESSI CHE ANNO SEMPRE FATTO FIBRILLARE LE AMMINISTRAZIONI DI CENTRO SINISTRA, come sempre chi aveva capito tutto e l’uomo del monte che a certi personaggi quando stava lui a sempre detto di stare alla larga, comunque caro Sindaco ti posso garandire che dell’uscita dei socialisti dalla maggioranza ad Atripalda nessuno si rammarica, vai avanti x la tua strada.

  11. antonio ò buono ha detto:

    mi è piaciuta quella riflessione che Paolo da quando è divenuto Sindaco ha all’attivo più processioni che consigli comunali e fatti concreti per ora non si è visto nulla, tranne che pagare qualche sinistro a parenti o presunti mi riferisco a quell’ rticolo pubblicato da questo giornale giorni fa. Buona giornata

  12. azz ha detto:

    a scioscia e’ brillante?azz non me ne ero accorto

  13. boris ha detto:

    vi leggo da distante e sono distinto ma come siete tristi, piccoli e . patetici. vi rimane sciomiento a pontificare. ecco lascio a voi le conclusioni

  14. armando ha detto:

    Boris se ci leggi da distante stattene distante, perche’ i problemi li viviamo noi che siamo sul posto non ci servono demagogie, ci servono fatti concreti che tardano a venire e queste sono le nostre lamentele leggi bene se sei distante e non ci scoccia!!!

  15. NINNONE ha detto:

    NON è CAMBIATO NULLA MA PROPRIO NULLA, VIGILI URBANI SEMPRE INBOSCATI IN QUALCHE BAR, DIPENDENTI COMUNALI CHE LA FANNO DA PADRONE E FANNO I COMODI LORO, AMMANCHI DA TUTTI I SETTORI, ASSESSORI CHE NON SI VEDONO FREQUEMENTEMENTE COME PRIMA, PERò QUALCOSA è CAMBIATO, QUALCHE FIGURANTE DURANTE LE PROCESSIONI…..SE VERAMENTE VOLETE IL BENE DI QUESTO PAESE DATEVI UNA MOSSA E DATE UNA SCOSSA FORTE PER FAR VEDERE CHE SIETE PRESENTI.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *