alpadesa
  
domenica 12 luglio 2020
Flash news:   Dopo i furti alle auto e alle abitazioni arrivano i ladri delle biciclette ad Atripalda Prevenzione, ricordo e promozione territoriale: al Laceno il “Drive in Rosa 2020“ Prevenire i furti nelle abitazioni: i consigli dei Carabinieri del Comando provinciale di Avellino US Avellino, ecco il settore giovanile dei lupi Slitta l’assegnazione dell’edificio dell’ex Volto Santo di Atripalda Coronavirus, non si ferma la risalita dei contagi (+276) e 12 morti. In Irpinia nuovi positivi nell’alta valle del Sabato “IDEA Atripalda” chiede al Comune di Atripalda la concessione della cittadinanza onoraria a Patrick George Zaki Tre contrade ad Atripalda nel degrado tra proteste e polemiche sui social. Foto Movida e rischio assembramento ad Atripalda, il titolare del “BeviamociSu” annulla le serate estive. Sandro Lauri: «non mi va di passare come quello che mette a rischio la città ma altrove è peggio» Giallo in Comune, rubato il portafogli di un’impiegata

Venerdì si alza il sipario sulla XX edizione del Festival “I Luoghi della Musica”. Foto

Pubblicato in data: 18/6/2012 alle ore:15:29 • Categoria: Cultura

paolo-spagnuolo-e-antonella-de-vincoL’Associazione musicale Internazionale “A.Toscanini” ha presentato questa mattina la XX edizione del FestivalI Luoghi della Musica“, uno dei più importanti e consolidati Festival da Camera in Irpinia e in Campania, teso a valorizzare talento, creatività ed espressioni artistiche. All’appuntamento con la stampa presso l’Aula consiliare del Palazzo Civico di Atripalda hanno partecipato, il Sindaco del Comune di Atripalda l’avvocato Paolo Spagnuolo, il delegato alla Cultura Lello Barbarisi, il sindaco di Montefusco Mirco Figliorino in rappresentanza dei Comuni interessati dalle serate musicali ed il presidente della Proloco Lello Labate. Tra il pubblico presenti l’ex presidente dell’Ept Santino Barile ed il capogruppo della minoranza Lello La Sala, ringraziato dal sindaco, dalla De Vinco e da Barbarisi per l’apporto profuso negli anni, memoria storica del Festival.
I concerti programmati da giugno a settembre si terranno nei Comuni di Atripalda, Manocalzati, Gesualdo, Montefalcione, Montefusco, Avellino.
Il Festival Internazionale di Musica da Camera in Irpinia “I luoghi della musica” è una manifestazione culturale di altissimo profilo afferma il Sindaco di Atripalda, avv. Paolo Spagnuolo -. L’Amministrazione comunale di Atripalda, pertanto, è orgogliosa ed onorata di ospitare in più occasioni concerti inseriti nella programmazione della manifestazione, tenuto conto che ideatrice e Direttore artistico dell’evento è una atripaldese, ormai nota ed apprezzata in tutto il mondo,Antonella De Vinco. L’augurio è che ella possa rappresentare per i giovani atripaldesi un esempio di dedizione, di amore per la cultura e di propensione al sacrificio; il suo impegno, maturato in numerosi anni di studio, le ha consentito di esibirsi in veri e propri templi della musica internazionale. Onore all’artista atripaldese Antonella De Vinco che, nonostante le predette esibizioni di respiro internazionale, non ha dimenticato la sua terra di origine, l’Irpinia, ed in particolar modo la nostra Atripalda”. Spagnuolo immagina la realizzazione in città di una scuola della musica: “Questa amministrazione, da poco insediatasi, considera la musica, mezzo di espressione artistica e di promozione, quale bene culturale di insostituibile valore sociale e formativo della persona umana, in conformità con la libertà dell’arte, riconosciuta e garantita dall’art. 33 della nostra Costituzione. L’Ente locale si impegnerà, quindi, a promuovere l’attività musicale quale strumento di formazione e di crescita civile e sociale, nonché di lotta alla devianza. Esperimenti scientifici e studi hanno dimostrato come i più giovani, attraverso attività musicali di qualità, riescano a sviluppare svariate facoltà, talvolta in maniera superiore alla norma. Insomma la musica, come indispensabile strumento pedagogico – sociale, in grado di aumentare capacità cognitive, intelligenza e stima di sé, induce l’Amministrazione comunale ad istituire, nel corso della corrente consiliatura, la scuola musicale comunale, con l’auspicio di poter contare sul contributo di artisti della elevatura di Antonella De Vinco, e con il precipuo scopo di creare occasioni di crescita culturale, di aggregazione sociale e di confronto“.
antonella-de-vinco-e-luoghi-della-musicaA prendere poi la praola Antonella De Vinco. “Il prossimo 22 giugno avrà inizio e si protrarrà fino a settembre la prestigiosa ed ormai collaudata rassegna di Musica da Camera organizzata nella nostra Provincia dalla Associazione Musicale Internazionale “A.Toscanini”. Anche quest’anno il Festival intende tracciare un percorso di continuità culturale tesa a privilegiare, accanto alla divulgazione della musica in Irpinia, la via di indagine storico-artistica rivalutando monumenti e squarci di territorio, non sempre adeguatamente valorizzati, di cui è ricca la nostra Provincia, scenario delle attività concertistiche. I concerti programmati per il 2012 si terranno nei Comuni di Atripalda, Manocalzati, Gesualdo, Montefalcione, Montefusco, Avellino. Secondo un clichet ormai collaudato e ben noto a tutti i frequentatori dei concerti, due sono le linee direttive sulle quali si è orientato il programma: da un lato presentare originali formazioni musicali come il Trio Nova-Vernizzi-Costa che inaugurerà il Festival con un accattivante programma “Da Busseto a Buenos Aires ” (22 giugno), il Duo Arpa-Violino con le “Armonie di fine estate” (6 settembre), dall’altro, al fine di accontentare i più svariati gusti, offrire una serie di concerti “a tema”quali: “TraSpagna…eSudAmerica”(3agosto),”Opera, operetta e canzone napoletana d’autore” (5 agosto). Come sempre, il livello degli artisti invitati sarà molto elevato: nel cartellone spiccano alcuni grandi nomi del panorama musicale quali: il violinista Franco Mezzena, il flautista Giuseppe Nova, il fagottista Rino Vernizzi, il Duo chitarristico di Siracusa; nondimeno tutti i musicisti ospitati, possono, allo stesso modo, vantare una rilevante notorietà internazionale. Una interessante novità riguarderà la serata dedicata alle “Giovani Promesse”; l’ormai consueto appuntamento, fortemente voluto per dare ai giovani musicisti irpini emergenti la possibilità di esibirsi, proprio al fine di stabilire un più stretto e concreto contatto con le risorse del territorio, quest’anno si svolgerà nella Chiesa di S. Nicola da Tolentino, Oratorio della Confraternita di Santa Monica. Situato nel centro della città e recentemente ricostruito, l’edificio è ora destinato non solo a funzioni liturgiche ma anche ad attività culturali e spesso viene utilizzato come punto di aggregazione giovanile. Dopo il successo dello scorso anno, continua la proficua collaborazione con l’Azienda Baronia che renderà possibile, in sinergia con l’Amministrazione Comunale -Assessorato alla Cultura del Comune di Manocalzati, l’evento “La canzone napoletana: dedicato alla luna” (29 giugno, Castello Longobardo di San Barbato). Special Guest della serata: Gianni Conte, la voce solistica dell’Orchestra Italiana di Renzo Arbore, in un disegno musicale dei tramonti della costiera amalfitana. Ritorna la storica tappa nella terra di Gesualdo, appuntamento tanto atteso quanto gradito, che fu inizialmente suggerito da Antonio Ratto, giovane ricercatore scomparso prematuramente. Nel tempo, dunque, la serata gesualdina si è caricata di un grande valore affettivo, che rende doveroso portare avanti l’idea originale del suo ispiratore: rafforzare cioè i legami di amicizia attraverso la mediazione di una musica capace di raccontare la vita nei suoi aspetti più solidali ed autentici. Un’altra piacevole novità è costituita dalla passeggiata guidata attraverso il centro storico di Montefalcione che, grazie alla sensibilità dell’Amministrazione Comunale, rientra nel circuito del Festival. L’itinerario culturale, organizzato in collaborazione con la Pro Loco di Montefalcione, precederà l’originale concerto del 5 agosto, presso il Chiostro Monastero S. Maria di Loreto. Nella notte di San Lorenzo, si rinnova il tradizionale evento presso il Carcere Borbonico del Comune di Montefusco, scenario della serata “Suoni di…vini” che si chiuderà con un brindisi sotto le stelle. Dopo la positiva esperienza dello scorso anno saranno nuovamente organizzate, rispettivamente in collaborazione con la Pro Loco di Atripalda e l’Assessorato alla Cultura e Promozione del Territorio del Comune di Montefusco, le visite guidate allo SpecusMartyrum e al Museo Archeologico nella Dogana dei Grani di Atripalda (24,30 giugno), nonchè al Carcere Borbonico, all’Oratorio di San Giacomo e alla Chiesa Palatina di San Giovanni del Vaglio (10 agosto). Inoltre, nell’ottica di un rapporto sinergico con Enti ed Istituzioni interessati ad un progetto di crescita culturale, continua la proficua collaborazione con la Regione Campania, la C.C.I.A.A. di Avellino, l’EPT di Avellino, la Provincia di Avellino e con tutti i Comuni che ospiteranno i concerti. Purtroppo anche in questa XX edizione, per le note ristrettezze finanziarie, i contributi degli Enti sono stati limitati ed è stato possibile realizzare il Festival grazie soprattutto al sostegno economico dei privati che, apprezzando la qualità dell’iniziativa, hanno voluto legare ad essa i loro prestigiosi marchi. Un sentito e personale ringraziamento va agli “Amici del Festival” e a quanti hanno contribuito al successo della manifestazione, con l’augurio che possa costituire una interessante occasione di piacevole fruizione musicale e culturale“.
Si celebra anche quest’anno il Festival Internazionale di Musica da Camera in Irpinia – ha spiegato Lello Barbarisi, delegato alla Cultura -. I Luoghi della Musica, una rassegna itinerante che coniuga musica, arte e territorio. La nostra città di Atripalda ospiterà il Festival in quattro date, tre delle quali nello storico e monumentale Chiostro di S. Maria della Purità, l’ultima invece nella Chiesa di S. Nicola da Tolentino, Oratorio della Confraternita di Santa Monica. Siamo come sempre orgogliosi di dare il nostro contributo all’iniziativa ed oltremodo grati ad Antonella De Vinco che attraverso la sua idea ed il suo talento ci pone ancora una volta alla ribalta della scena culturale“.
Infine Lello Labate, presidente della Proloco, che ha chiesto un impegno forte dell’Amministrazione comunale per sbloccare la vicenda dell’Antica Abellinum. “ Come associazione  quest’anno – afferma Labate in concomitanza con i concerti svolgeremo delle visite guidate al Museo Archeologico nella Dogana dei Grani di piazza Umberto e allo Specus Martyrum delal chiesa madre di S.Ippolisto Martire“.

Print Friendly, PDF & Email
Related Posts
XX edizione del Festival “I Luoghi della Musica”, lunedì mattina presentazione a Palazzo di Città

Lunedì mattina, 18 giugno 2012 alle ore 10.30, presso l'Aula consiliare del Palazzo Civico di Atripalda, la conferenza stampa di presentazione della Read more

Atripalda in rosa ospita per il secondo anno consecutivo la Carovana del Giro d’Italia. FOTO

Atripalda si è tinta di rosa per ospitare per il secondo anno consecutivo la Carovana del Giro d’Italia. Tra palloncini, Read more

Atripalda candida il parco archeologico di Abellinum a polo culturale dell’Area Vasta. FOTO

Atripalda candida il parco archeologico di Abellinum come attrattore del polo culturale nell’ambito dell’Area Vasta di Avellino. Lo fa alla Read more

Convegno sullo sviluppo programmato del territorio, l’onorevole Gargani: «in Regione c’è napolicentrismo, manca un’armonico sviluppo delle zone interne». FOTO

«La Regione Campania ha una provincia molto grande che è Napoli con un napolicentrismo nelle decisioni in maniera molto sproporzionata Read more

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

2 risposte a “Venerdì si alza il sipario sulla XX edizione del Festival “I Luoghi della Musica”. Foto”

  1. il faro ha detto:

    e il costo?ma che musica maestro.

  2. Nappo Carmela ha detto:

    Mi fa molto piacere che si svolgerà di nuovo questi programma musicale, i miei complimenti all’Amministrazione comunale, al sindaco di Atripalda Paolo Spagnuolo, ad Antonella De Vico per questi programmi di musica. Io l’ho sentiti anche un anno fa, fanno bene a rinnovarlo davvero ciao

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *