alpadesa
  
sabato 24 ottobre 2020
Flash news:   L’ex consigliere di Atripalda Ulderico Pacia assolto dall’accusa di diffamazione: a denunciarlo l’ex comandante della Polizia municipale Vincenzo Salsano Spaccio di marijuana: salta il confronto in Tribunale tra due imputati atripaldesi e testimoni per difetto di notifica Incidente sulla Variante ad Atripalda tra due auto e un camion: due feriti trasportati al Moscati. Foto Coronavirus, i contagi in Irpinia crescono di 91: si registra un altro caso ad Atripalda Coronavirus, il governatore De Luca: “indispensabile decidere subito il Lockdown” Le aule dell’ex liceo scientifico di via Appia da dicembre utilizzate per la didattica dell’Istituto Comprensivo di Atripalda L’Avellino corsara a Foggia vince 1-2 Sono 16.079 i nuovi contagi in Italia. Ad Atripalda i casi totali finora sono 16 Ordinanza coprifuoco Campania: operativa da venerdì 23 ottobre Coronavirus, 47 nuovi contagi in Irpinia

XX Festival Internazionale di Musica da Camera in Irpinia, domenica secondo appuntamento al Chiostro della Purità

Pubblicato in data: 22/6/2012 alle ore:07:50 • Categoria: Attualità, Cultura

duo musicaSecondo appuntamento con il XX Festival Internazionale di Musica da Camera in Irpinia, promosso dall’Associazione Musicale Internazionale “Toscanini“, con la direzione artistica del Maestro Antonella De Vinco. L’appuntamento è previsto al Chiostro S. Maria della Purità ad Atripalda domenica 24 alle ore 19.15. Orario anticipato in concomitanza della partita di calcio Italia- Inghilterra. Musiche di W. A. Mozart Sonata K381 in Re Maggiore, M. Moszkowski Danze spagnole op.12, F. Schubert Fantasia in Fa minore op.103, J. Brahms Danze ungheresi . Sul palco il Duo Pianistico Italiano: Manlio Pinto e Giuseppe Di Nucci. Ore 18,00 visita guidata al Museo Archeologico nella Dogana dei Grani ed allo Specus Martyrum a cura della Pro Loco di Atripalda.

Manlio Pinto, pianista, inizia lo studio del pianoforte all’età di cinque anni, e all’età di sei anni e mezzo si esibisce in pubblico per la prima volta. Si diploma molto giovane col massimo dei voti e la lode presso il Conservatorio “Santa Cecilia” di Roma, quindi si perfeziona con il M° Carlo Zecchi, la Prof.ssa Novin Afrouz (già allieva del leggendario Arturo Benedetti Michelangeli), il M° Bruno Canino, e soprattutto con il M° Sergio Fiorentino ed il russo Konstantin Bogino. Inizia nel contempo una regolare attività concertistica, suonando sia da solista che in formazioni da camera. Viene premiato in diversi Concorsi nazionali ed internazionali, tra cui il “Giovani Pianisti” di Pescara, il “Franz Liszt” di Lucca, il “S. Rachmaninoff” di Morcone, l’ “Ennio Porrino” di Cagliari e l'”International Music Competition” di Rottach-Egern, Germania. Oltreche in Italia, Manlio Pinto ha tenuto concerti in Germania, Olanda, Spagna, Jugoslavia, Finlandia, Africa, Stati Uniti, Canada e Israele, suonando da solista, con orchestra ed in formazioni da camera, riscuotendo ovunque entusiastici consensi di pubblico e di critica. È stato invitato a svolgere attività didattica presso la prestigiosa Accademia di Musica di Novi Sad (Jugoslavia), ed ha tenuto una conferenza sulla tecnica pianistica all’Accademia di Musica di Belgrado. Ha fatto parte della giuria del Concorso Pianistico Internazionale “S. Rachmaninoff” di Morcone.

Giuseppe Di Nucci
pianista, nato a Taranto nel 1968 ha iniziato lo studio del pianoforte in giovanissima età manifestando precocemente una particolare predisposizione per la musica (all’età di 4 anni suonava e componeva ad orecchio piccole melodie). Diplomatosi a pieni voti presso il Conservatorio di Musica “N.Piccinni” di Bari sotto la guida del M° Cesare Campanelli e del M° Hector Pell, matura la sua personalità artistica presso importanti Accademie di Perfezionamento, tra cui “l’Ecole Normale de Musique A. Cortot”di Parigi con la pianista Marcella Crudeli, conseguendo il Diplome Superieur d’Execution et de Concertiste in Musica da Camera con il massimo dei voti; l’Accademia Musicale “G.Curci” di Barletta con il pianista argentino Hector Pell, conseguendo da solista il Diploma di Alto Perfezionamento Pianistico ed in duo pianistico il Diploma di Alto Perfezionamento in musica da camera con il massimo dei voti; l’Accademia Angelica Costantiniana di Lettere Arti e Scienze di Roma con il pianista russo Konstantin Bogino conseguendo il Diploma di Perfezionamento Pianistico. Vincitore di Concorsi pianistici nazionali ed internazionali ha ottenuto da solista ed in formazioni cameristiche numerosi primi premi, conseguendo borse di studio e premi speciali dalla giuria tra cui l’ ambita “Medaglia d’argento” del Presidente della Repubblica Italiana. Svolge dal 1996 un’intensa attività concertistica sia in Italia che all’estero (Francia, Spagna) per importanti Festival ed Associazioni Musicali, tenendo circa 200 concerti: “Salle Alfred Cortot” di Parigi, “Sala Baldini” di Roma, Basilica Cattedrale di Taormina,”Sala degli Specchi” del Teatro di Rieti, Auditorium del Teatro “Rendano” di Cosenza, Auditorium del Teatro “Giuseppe Verdi” di San Severo, Teatro Comunale “N. van Wetserhout” di Mola di Bari, “Frati Chapel – Villa Serbelloni – per la Fondazione Americana Rockfeller. Oltre che al repertorio per pianoforte solista si dedica intensamente alla musica cameristica collaborando frequentemente con artisti di fama internazionale. Svolge attività didattica come docente di pianoforte e musica da camera. È componente fondatore del Trio F.J. Haydn con il quale collabora stabilmente.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Una replica a “XX Festival Internazionale di Musica da Camera in Irpinia, domenica secondo appuntamento al Chiostro della Purità”

  1. errico ha detto:

    SCUSATE MA PERCHE’ NON AVETE ASPETTATO DOMANI PER SCRIVERE L’ARTICOLO DAL MOMENTO CHE ANCORA DEVE CONSUMARSI IL PRIMO APPUNTAMENTO?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *