sabato 13 luglio 2024
Flash news:   Dolore ad Atripalda per la scomparsa dell’ex consigliere Emilio Moschella: lunedì i funerali Due 30enni atripaldesi accusati di resistenza a pubblico ufficiale in concorso: uno evita il processo  e l’altro viene condannato a 9 mesi di reclusione Maratona dles Dolomite, la prima volta del team Eco Evolution Bike Dal 12 luglio scatta il ritiro nel comune di San Gregorio Magno Comune di Avellino, il discorso d’insediamento del sindaco Laura Nargi: “Sarò al fianco di tutti” 49enne residente ad Atripalda rinviato a giudizio per maltrattamenti nei confronti della moglie e della figlia minore Nuovi rinforzi per la sicurezza dell’Irpinia: 13 Carabinieri assegnati al Comando Provinciale di Avellino L’Us Avellino ingaggia il portiere Antony Iannarilli 45enne di Atripalda acquista un motocoltivatore su internet ma è una truffa  A Mongève Giuseppe Calabrese primo italiano a tagliare il traguardo

La cerimonia per il 238 anniversario dalla fondazione della Guardia di Finanza segnata dal saluto del comandante Imparato. Foto

Pubblicato in data: 27/6/2012 alle ore:15:45 • Categoria: Attualità

imparato-finanzaLa cerimonia per il 238 anniversario dalla fondazione della Guardia di Finanza segnata dal saluto del comandante Imparato. Nel Parco del Teatro Gesualdo di Avellino il colonnello Mario Imparato ha ringraziato la città che per cinque anni lo ha visto al comando dell’arma alla presenza delle autorità cittadine poliche e religiose. Una manifestazione sobria aperta dall’ingresso del gonfalone della città di Avellino e dalle parole del colonnello che non ha nascosto emozione e attaccamento alla provincia irpina. Attenzione ai grandi servizi e alle istanze dei cittadini, le linee guida seguite negli anni dal colonnello che tra un mese lascerà l’Irpinia per ricoprire un nuovo e prestigioso incarico di Capo Ufficio Personale ed Affari Generali del Comando Interregionale per l’Italia Meridionale delle Fiamme gialle nel capoluogo partenopeo lasciando il comando avellinese al colonnello Costantino Catalano.
festa-finanzaEvasione fiscale, tutela della spesa pubblica, contrasto alla criminalità organizzata e ai traffici illeciti: queste le azioni principali svolte dal Corpo della Guardia di Finanza e raccontate dal comandante Mario Imparato nel corso della cerimonia per i 238 anni dell’Arma. Ad un mese dall’avvicendamento del colonello Imparato con il collega Costantino Catalano la festa per l’anniversario dell’arma nel parco del teatro Gesualdo di Avellino. Presenti diverse autorità tra cui il presidente Nicola Mancino, il prefetto Guidato, il questore Bracco, il sindaco Galasso, il vescovo Marino e diversi esponenti militari e politici. Dopo l’ingresso dei gonfaloni la parola al comandante Imparato che ha salutato la città e ripercorso le principali azioni condotte in questi cinque anni in Irpinia. Attenzione agli accertamenti “di grande respiro” come l’operazione WELFARE della Polizia Tributaria che ha consentito di far luce su irregolarità interne ad una struttura di prestigio, ed ancora l’operazione RAMOVITA della Tenenza di Sant’Angelo dei Lombardi che ha smascherato truffe a danno di privati che avevano stipulato polizze assicurative false. Più recente, l’operazione RED HORSE del Nucleo di Polizia Tributaria in tema di bancarotta fraudolenta e truffa, avviata tre anni fa a seguito del fallimento di una società operante nel settore calzaturiero. Le investigazioni hanno portato alla scoperta di un sistema articolato di truffe per acquisire disponibilità salvo poi farle “sparire” alla richiesta di restituzione. Grande valenza hanno avuto anche le investigazioni sviluppate a tutela del bilancio dello Stato: l’operazione GHOST della Tenenza di Ariano Irpino che ha portato all’individuazione di precise responsabilità di insospettabili cittadini che attestavano falsi redditi al di sotto della soglia di povertà o addirittura sconosciuti al fisco. Ed ancora operazioni volte al contrasto del lavoro nero in collaborazione con l’Agenzia del Territorio e la S.I.A.E. che hanno consentito di smascherare irregolarità che gravitavano intorno alle “feste in villa” la famosa operazione COCKTAIL, il contrasto alla diffusione delle sostanze stupefacenti e psicotrope, in sinergia con le altre forze di polizia, attuata spesso anche con l’ausilio di unità cinofile del Comando Provinciale di Salerno, l’azione di contrasto al gioco d’azzardo in collaborazione con l’Amministrazione Autonoma dei Monopoli di Stato (operazione BET) ed infine le attività a tutela della concorrenza nei periodi di saldi (operazione SOLD OUT). Le autorità presenti, hanno proceduto, poi, prima dei saluti finali alla consegna di riconoscimenti d’ordine morale ai militari in forza al Comando Provinciale di Avellino distintisi per meriti di servizio.festa-finanza-2festa-finanza-3festa-finanza-4festa-finanza-5festa-finanza-6festa-finanza-7

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *