alpadesa
  
Flash news:   Torna il Consiglio comunale ad Atripalda, seduta venerdì 29 novembre. Ecco l’ordine del giorno “Festa dell’albero”: studenti, istituzioni e comunità montana insieme. Foto Maturità 2020, si cambia ancora: via le tre buste per l’orale e torna il tema di storia Condanna della Corte dei Conti per i tre ex dipendenti infedeli del Comune di Atripalda Il Consorzio A5 acquista nove defibrillatori per i servizi per la prima infanzia Laurea in Scienze della Comunicazione, auguri alla dottoressa Francesca Trezza Intervento straordinario al campanile della chiesa di Santa Maria delle Grazie e per infiltrazioni nella chiesa madre Italia Viva: il nuovo partito di Renzi anche ad Atripalda. Si lavora a portare in città l’ex premier con il nuovo anno. Foto “Aquile Randagie”, gli scout che dissero no al fascismo: giovedì confronto ad Atripalda Trasloco volante ad Atripalda, i mobili vengono lanciati direttamente giù dal balcone in via Ferrovia. Foto

Giullarte 2012, anticipata l’Anteprima all’1 e 2 settembre. Barile: “Interazione vincente tra le due Pro Loco per valorizzare Atripalda”

Pubblicato in data: 8/8/2012 alle ore:07:30 • Categoria: AttualitàStampa Articolo

incontro-pro-loco-giullarte-2La due giorni di “Aspettando Giullarte” anticipata al primo week end di settembre. La decisione del team organizzatore arriva dopo le polemiche dei giorni scorsi sollevate dal Comitato San Sabino sulla scelta delle date per l’anteprima avellinese della storica manifestazione di Atripalda che si andavano a sovrapporre ai giorni dei festeggiamenti in onore di San Sabino del 15 e 16 settembre. «Una delle condizioni fondamentali che hanno permesso l’accesso al finanziamento regionale di centoventimila euro è l’integrazione territoriale con le realtà vicine – spiega Santino Barile, coordinatore tecnico scientifico di Giullarte durante l’incontro presso la Pro Loco di Atripalda di ieri pomeriggio -. Abellinum è stata la carta vincente che ci ha fatto schizzare avanti nel punteggio in Regione Campania». Il continuum con il capoluogo è segnato, infatti, dal protocollo d’intesa firmato dalla Pro Loco atripaldese del presidente Lello Labate e quella di Avellino del presidente Romeo D’Amato promotrice della manifestazione che ospiterà l’anteprima di Giullarte “Infanzia Days“: «un progetto pensato per puntare sul ruolo attivo della famiglia e regalare giochi e divertimenti ai bambini non solo di Avellino. Oggi occorre ragionare non più per città ma per ambito territoriale e quello di Avellino, Monteforte, Mercogliano e Atripalda raccoglie oltre 125mila abitanti». Ultimo nodo da sciogliere è quello della location, l’anticipazione delle date ha, infatti, messo in dubbio la possibilità di realizzare al Corso Vittorio Emanuele la due giorni che potrebbe, quindi, essere ospitata presso il Carcere Borbonico o al Campo Coni in base alla decisione che sarà comunicata dal sindaco Giuseppe Galasso entro il prossimo week end. Attenzione ora alla fase organizzativa e gestionale, «No ai contributi, la Regione ci ha dato delle indicazioni precise da seguire in base alle direttive europee, le associazioni e gli artisti che parteciperanno all’evento dovranno, infatti, essere trattati come dei normali fornitori di servizi», ha spiegato il dottor Barile. Il 50% dei finanziamenti regionali sarà, infatti, percepito all’avvio del servizio, il 40% in itinere e il 10% alla rendicontazione finale. Ma sono tante le novità per la XVII edizione di Giullarte: «dal centro storico a piazza Umberto incontro-pro-loco-giullarte-1I fino a via Roma. Lo start della manifestazione sarà proprio la Pro Loco – spiega il consigliere delegato al Mkt territoriale e al Turismo, avvocato Flavio Pascarosa -. Il tema sarà Acqua e Fuoco, previsti spettacoli d’acqua con getti alti fino a venti metri che si muoveranno a suon di musica e artisti provenienti dalla Romania e dall’Inghilterra. Inoltre tutte le serate saranno aperte da una parata che percorrerà tutta via Roma fino al centro storico». Disponibile anche un servizio navetta che raggiungerà le zone più remote del paese per consentire anche a ragazzi e anziani di poter arrivare autonomamente al centro della città. «Grande soddisfazione per aver conseguito questo importante finanziamento che non poteva essere destinato ad altri scopi dato che si tratta di fondi Fas vincolati a questo tipo di manifestazioni – precisa il primo cittadino Paolo Spagnuolo -. In pochi giorni abbiamo presentato un progetto di qualità che ha richiesto e richiederà grande impegno da parte degli uomini della Protezione civile, della Misericordia, del Comando dei Vigili Urbani e dell’Ufficio tecnico comunale». Intanto la Pro Loco atripaldese sta lavorando ad un progetto a sorpresa che si svilupperà nella tre giorni di settembre: «Non pensavo si potesse realizzare Giullarte in soli due mesi – commenta Labate -. Come Pro Loco siamo abituati al lavoro e a non abbatterci siamo onorati a contribuire per la realizzazione. Il nostro ruolo principale è proporre e valorizzare l’ambito culturale e turistico di Atripalda: visite guidate, tramite servizio civile svilupperemo ulteriore progetto a sorpresa per i giorni di Giullarte».
incontro-pro-loco-giullarte-3incontro-pro-loco-giullarte-4

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

8 risposte a “Giullarte 2012, anticipata l’Anteprima all’1 e 2 settembre. Barile: “Interazione vincente tra le due Pro Loco per valorizzare Atripalda””

  1. ntonio ha detto:

    cordinatore tecnico scentifico….uuuuuaaaaaa!!!!!
    ……tutti devoti a San Ciriaco….

  2. Franco ha detto:

    Ma io vorrei saper che ci fa sempre sta gente che non c’entra niente con niente in mezzo a tutto… non se ne pòòòòòòòò

  3. Geppino ha detto:

    A che titolo Barile parla in nome e per conto del comune di Atripalda? Ha ricevuto un incarico? Quando? Per quali cOmpetenze nel settore dell’artigianato e dell’arte di strada?
    I giornalisti dovrebbero incalzare su questi temi, non dovrebbero pubblicare comunicati stampa. L’opposizione che fa?

  4. Allei ha detto:

    Il dott. barile non vedeva l’ora! Sindaco sindaco ahhhh. A proposito ma un posto per l’altro scudiero nell’organizzazione no? Mamma mia non c’ e’ foto di spagnolo dove lui non ci sia

  5. antonio ò buono ha detto:

    a zizzinella e’ bona, e vai vai e poi parlavano e laurenzano …

  6. Ciro ha detto:

    caro ntonio san Ciriaco ha fatto dei miracoli non indifferenti…

  7. one ha detto:

    DEMITARTE

  8. roberto ha detto:

    immagino che con 120.000 euro avranno modo di creare un attrattore turistico enorme!! Turismo, non spostare un cittadino di mercogliano o di lioni ad Atripalda, ma quanto meno da fuori provincia…ma ho i miei dubbi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *