alpadesa
  
Flash news:   Coronavirus, avviso alla cittadinanza di Atripalda del sindaco Spagnuolo: “Comunicate i vostri spostamenti in questi ultimi 15 giorni da e verso le zone focolaio del virus in Italia e all’estero” Elezione presidente Consiglio d’Istituto Comprensivo “De Amicis-Masi” Atripalda, lettera aperta della componente genitori guidata da Lia Gialanella: “non ci è parsa una buona partenza” Coronavirus: il figlio rientra in Irpinia da Codogno, famiglia in quarantena a Montefusco Ad Atripalda sabato pomeriggio arriva “Carnevale in Piazza” Taglio pioppi in via San Lorenzo, l’intervento della delegata al Verde Pubblico Anna De Venezia: “abbattimento dopo verifica tecnica e di un agronomo”. Foto Taglio pioppi in via San Lorenzo, scoppia la polemica sui social. L’attivista del M5S Antonello Di Guglielmo scrive su Facebook: “Ambiente punto di non ritorno” Lunedì crocevia per la tenuta del bilancio comunale di Atripalda: maxi debito in Consiglio con il piano di rateazione Avellino Calcio, Circelli: “pronto a rilevare le quote di Izzo e soci con nuovi imprenditori” Alvanite Quartiere Laboratorio, incaricata azienda di Ferrara di adeguare il progetto alla variata normativa energetica Foglio di via per due trentenni romeni sorpresi di sera a bordo di una grossa Bmw

Rifilava pacchi di sale al posto di computer e I-Pad nel parcheggio di un supermercato di Atripalda, denunciato 43enne napoletano

Pubblicato in data: 24/8/2012 alle ore:15:11 • Categoria: CronacaStampa Articolo

imgresMostrava i computer ai clienti, i quali una volta aver deciso di acquistare la merce, venivano truffati con dei pacchi di sale. Il Personale dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico, anche grazie alla preziosa e fattiva collaborazione di alcuni cittadini, nella giornata di ieri, ha denunciato alla locale Procura della Repubblica di Avellino un 44enne di Napoli per il reato ricettazione e inosservanza del Foglio di Via Obbligatorio emesso dal Questore di Avellino.
Al 113 è stata infatti segnalata la presenza sospetta di un uomo, all’interno di un parcheggio di un supermercato ubicato sulla SS 7 bis ad Atripalda, a bordo di una autovettura nella quale era contenuta della merce da vendere alle persone in transito nel piazzale che venivano avvicinate dallo stesso. Gli uomini della Volante, prontamente giunti sul posto, hanno infatti proceduto a bloccarlo ed identificarlo dopo che alla vista degli Agenti aveva cercato di dileguarsi con l’auto.
Gli operanti procedevano dunque ad un controllo nei suoi confronti dopo che era stato appurato che si trattava di soggetto, già destinatario di un foglio di via dal comune di Avellino in quanto gravato da numerosi precedenti penali e pregiudizi di polizia per reati di truffa già commessi in passato. Nel corso del controllo, all’interno del veicolo venivano rinvenuti un IPAD con relativi accessori, un computer notebook marca ACER di cui non sapeva spiegare la provenienza e due borse per il trasporto di portatili contenenti cartoni vuoti e pacchi di sale.
Il modus operandi consisteva nell’avvicinare i potenziali clienti, illustrando le caratteristiche del computer funzionante e, una volta convinto all’acquisto il soggetto, in fase di consegna sostituire la confezione con quella contenente i cartoni ed i pacchi di sale dell’analogo peso. Il 44enne veniva pertanto denunciato in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Avellino e la merce rinvenuta sequestrata e posta a disposizione dell’A.G. che coordina le indagini.

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *