alpadesa
  
Flash news:   Nuovi scarichi abusivi nel fiume Sabato nel tratto che attraversa Atripalda, la denuncia di Franco Mazza: “non bisogna abbassare l’attenzione sulle condizioni del corso d’acqua”. Foto Us Avellino, l’amministratore Nicola Circelli: “effettuati i pagamenti necessari per evitare sanzioni e penalizzazioni” Grande partecipazione al “Premio San Valentino–Città di Atripalda”. Foto Istituto Comprensivo di Atripalda, fa discutere la circolare della preside Amalia Carbone che vieta i vestiti di Carnevale all’Infanzia. I genitori si dividono sui social “Ci vuole un fiore”, incontro al Convento di San Giovanni Battista domenica su ecologia e benessere “Laganum in Arce” a Manocalzati nel castello di San Barbato Calcio, l’Abellinum vince ancora Ciclismo, l’A.S Civitas-Profumeria Lucia intensifica la preparazione in attesa del debutto Porta i cani nell’ex scuola di Rampa San Pasquale interdetta al pubblico, fermato dai Vigili Ad Atripalda sabato pomeriggio arriva “Carnevale in Piazza”

Serenata romantica alla sposa con secchio d’acqua allo sposo

Pubblicato in data: 4/9/2012 alle ore:19:38 • Categoria: CronacaStampa Articolo

serenataUna serenata finita male nel centro storico di Atripalda. Doveva essere una serata speciale per una coppia di promessi sposi, invece si è conclusa con l’arrivo dei carabinieri in una traversa di via Fiume.
Tutto è successo sabato sera, la sera prima del matrimonio. Il promesso sposo, accompagnato da un duetto di chitarra e mandolino, si è recato sotto il balcone della sua innamorata e ha avviato la serenata. Con lui ad accompagnarlo anche dei parenti. Lo sposo comincia a canticchiare una dolce canzoncina per richiamare l’attenzione della sua promessa sposa. Sotto al palazzo s’era raduta un po’ di gente, c’era un po’ di confusione, ma tutto normale, del resto era una serenata. 
Ma la melodia non è stata gradita da un inquilino del palazzo, che bene ha pensato di prendere un secchio di acqua e lanciarlo di sotto all’indirizzo del giovane sposo. L’uomo ha anche chimato i carabinieri. Il gesto ha subito irritato sia gli spettatori che lo sposo. C’è stato uno scambio di accuse, poi le minacce. La serenata in un attimo si è trasformata in una baraonda. La musica si così subito interrotta. A riportare la calma l’arrivo di due pattuglie dei carabinieri giunte sul posto.

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (3 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

5 risposte a “Serenata romantica alla sposa con secchio d’acqua allo sposo”

  1. errico ha detto:

    Questa storia mi sa tanto di fantasia. Poi non c’è scritto in quale località è successo il fatto.

  2. maria ha detto:

    che credibilità potete avere se già per quanto riguarda queste notizie leggere non verificate quando è davvero accaduta la cosa????

  3. sibilla ha detto:

    la notizia è vera! VIA TRIPOLI
    mi dispiace per lo sposo….ma……sposo bagnato sposo fortunato! condominoooooooo TIE’! CHE ROMANTICO STO RAGAZZINO CHE LA SERA PRIMA DEL MATRIMONIO PORTA PARENTI E AMICI A CANTARESOTTO IL BALCONE DELL’AMATA!!!! BRAVO! NON SO CHI TU SIA MA…… L’IDEA E’ FANTASTICA! CONDOMINO SEI ARIDO,ACIDO,VECCHIO, POCO SOCIEVOLE,E SENZA CUORE!!! BISOGNA INCORAGGIARE I BUONI PROPOSITI!!!!!!

  4. Antonio ha detto:

    IO DICO CHE CERTA GENTE NON MERITA NEMMENO UN COMMENTO (CHI HA TIRATO L’ACQUA…). E’ CREDO CHE GLI SIA ANDATA PURE BENE !

  5. THE CLASH ha detto:

    Ancora con queste cagate delle serenate….mancanza di originalità e segno di grande ignoranza e stupidità!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *