alpadesa
  
Flash news:   Scuole a rischio, avvisi di garanzia a sindaco e tecnici comunali Vincenzo Aquino chiama le Misericordie irpine ad una svolta storica Atripalda Volley, domani presentazione ufficiale nella Sala Consiliare di Atripalda “Ripianti-Amo”, cinque nuovi alberelli in Piazzetta degli Artisti al posto di quello rubato. Foto Oggi pomeriggio la presentazione di mister Eziolino Capuano Le parole di coach De Gennaro alla vigilia della gara con la Virtus Arechi Salerno Eziolino Capuano nuovo tecnico dell’Us Avellino, esonerato Ignoffo Auto contro cisterna del gas lungo la Variante, giovane ferita e traffico in tilt tra Atripalda e Mercogliano Al via la campagna abbonamenti per la Scandone Operazione “Partenio 2.0”, bufera sulla Lega: si autosospende il coordinatore di Avellino Sabino Morano

Giullarte 2012, il saluto del sindaco di Atripalda Paolo Spagnuolo: “manifestazione per promuovere il binomio cultura-commercio”

Pubblicato in data: 13/9/2012 alle ore:16:55 • Categoria: Cultura, ComuneStampa Articolo

spagnuolo-de-mitaQualche mese fa, la realizzazione di Giullarte 2012 era inimmaginabile, a causa della carenza di risorse economiche delle casse comunali e l’insediamento della nuova amministrazione a fine maggio.
Grazie all’intervento dell’Assessorato al Turismo della Regione Campania, nella persona del vicepresidente della giunta regionale Giuseppe De Mita, è stato previsto lo stanziamento di un contributo finalizzato solo e soltanto allo svolgimento dell’evento, grazie ad un progetto serio ed articolato presentato in brevissimo tempo dal Comune.
Nella recente campagna elettorale fra gli obiettivi vi era il riportare Atripalda all’antico splendore culturale e rivitalizzare l’anima commerciale della nostra cittadina.
Giullarte, configurata dall’attuale Amministrazione Comunale come evento di marketing del territorio atripaldese, risulta la sintesi che consente di perseguire entrambe le direttrici testé esposte. Giullarte 2012 è una delle prime manifestazioni nella quale il binomio cultura-commercio cammina di pari passo, infatti in questa edizione abbiamo cercato di coinvolgere in maniera diretta i commercianti atripaldesi.
Il riconoscimento del contributo è dipeso anche dalla circostanza che la manifestazione oramai è consolidata negli anni; siamo giunti alla diciassettesima edizione, per cui è doveroso un saluto e un ringraziamento a colui che nel lontano 1995 (amministrazione Capaldo), ha ideato l’evento e ne è stato l’artefice indiscusso per diversi anni: Gianni Solimene.
Un grazie a chi nelle sedici edizioni precedenti si è reso parte attiva per la riuscita della manifestazione. In questi giorni, sto toccando con mano l’impegno che occorre profondere per questo evento, che vede coinvolti amministratori, impiegati comunali, volontari, associazioni. A questo proposito un plauso alle Pro loco di Avellino e di Atripalda, che stanno lavorando in perfetta sinergia e credo sia il primo esempio nella nostra provincia.
Un ultimo aspetto non meno importante è quello sociale: l’Amministrazione ha previsto l’istituzione di una navetta che collegherà gratuitamente Contrada Alvanite con il cuore della manifestazione, in più è stato chiesto ai somministratori di alimenti e bevande di predisporre “Menù Giullarte”, a prezzi convenzionati.
Tutte le precedenti edizioni sono state caratterizzare da un sempre crescente numero di visitatori, speriamo che questo trend venga rispettato. Noi ci crediamo.

Paolo Spagnuolo

poster-giullarte

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

9 risposte a “Giullarte 2012, il saluto del sindaco di Atripalda Paolo Spagnuolo: “manifestazione per promuovere il binomio cultura-commercio””

  1. Antonio ha detto:

    E’ una vergogna vedere tutto ciò, caro Sindaco avevamo sperato in lei come persona, per un cambiamento positivo invece che delusione! A saperlo che si sarebbe circondato di soggetti protagonisti onnipresenti senza senso che puntano sicuramente ad un fine…a malincuore, ma, sicuramente avremmo votato Laurenzano e tutta la vecchia amministrazione: a questo punto molto più TRASPARENTE!

  2. antonio ò buono ha detto:

    Giuseppe allora hai controllato tutto ok i conti tornano, allora si può iniziare la campagna elettorale, è stato tutto distribuito bene come dicevi tu , Paolo ha fatto il suo dovere e parta l’evento Grazie Atripaldesi siete grandi . …

  3. Nappo Carmela ha detto:

    Bravo Paolo fai bene a fare giullarte cosi la gente si diverte ok ciao

  4. ghinoditacco ha detto:

    Da una sommaria visione del programma e relativa mappa non si può che comprendere che come al solito si favoriscono i soliti chiagniolenti e i GRANDI COMMERCIANTI. Mi si spieghi una volta per tutte se questa è una festa del Centro Storico o no. Se cìè un amministratore disposto ci faccia luce.

  5. Lorenzo ha detto:

    Ci sono tante cose su cui riflettere:
    La presenza del dott. Santino Barile, inspiegabile;
    L’ufficio stampa (non aggiungo altro, ma si può scoprire un mondo);
    L’immagine priva di senso e forza comunicativa (pur costando fior di migliaia di euro, risulta infantile e scolastica);
    La stupida idea di spendere senza ritegno 120mila euro di soldi pubblici.
    È noi? Nessuno parla. Nessuno si indigna. Nessuno dissente e tutti vanno alla festa. Viva il Re
    Panem et circenses

  6. LUCA ha detto:

    CHE DELUSIONE CHE SEI, MENO MALE CHE CI STA CARMELA CHE TI DA CONFORTO. SPERO TANTO CHE SI ANDRA’ A VOTARE DI NUOVO.

  7. Bravi ragazzi. ha detto:

    avanti così. crepate dall’invidia e preparatevi alle prossime elezioni. non nascondetevi nell’anonimato. se avete idee e proposte vincerete. e sopratutto anche simpatia. altrimenti perderete di nuovo. in bocca al lupo ai calunniatori.

  8. Antonio ha detto:

    NAPPO CARMELA : IL SINDACO NON FA NULLA, I FONDI SONO REGIONALI è SONO SEMPRE DI NOI CITTADINI CHE PAGHIAMO LE TASSE ! BASTA!

  9. Delusa ha detto:

    Il bottino è già stato diviso! certamente anche i contorni hanno mangiato alla grande…!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *