- Atripalda News - https://www.atripaldanews.it -

Giovane atripaldese pregiudicato aggredisce e insulta autista autobus in piazza Umberto: denunciato dai Carabinieri

carabinieriNella giornata di ieri, i militari del Comando Stazione Carabinieri di Atripalda hanno deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Avellino un 22enne del posto, ritenuto responsabile dei reati di atti osceni, lesioni personali e ingiurie, commesse nella prima serata dello scorso 13 settembre ai danni di un autista degli autobus urbani, pronto per partire dalla piazza Umberto I del Comune di Atripalda. Il giovane, già pregiudicato anche per stupefacenti, è ben noto ai carabinieri del Comando Stazione di Atripalda, visto che da sempre si contraddistingue per i suoi comportamenti sopra le righe e per accompagnarsi a soggetti dal medesimo fare. E anche nella serata di quel 13 settembre, i militari dell’Arma – durante una normale pattuglia – ne avevano notato la presenza proprio nei pressi del capolinea dei pullman della CTI-ATI. Proprio partendo da questo avvistamento, i militari dell’Arma sono riusciti a capire che era proprio quel giovane turbolento ad essersi reso responsabile di una deplorevole condotta ai danni di un autista. In pratica, il ragazzo, per non pagare il biglietto dell’autobus diretto a Mercogliano, aveva insultato il citato autista, dapprima spintonandolo e mettendogli le mani in faccia. Poi, alla minaccia di quello di chiamare i carabinieri, il ragazzo lo aveva colpito più violentemente con dei pugni alla schiena, per poi scendere dall’autobus e calarsi i pantaloni davanti a passeggeri e passanti. Ancora una volta, s’è dovuto registrare l’ennesimo triste episodio d’indiscriminata aggressione ad un autista di pullman per mano di giovani scalmanati. Ancora una volta, però, i militari del Comando Provinciale dei Carabinieri hanno subito risolto l’attività d’indagine, individuando l’autore e denunciandolo penalmente per le sue responsabilità.

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli: