alpadesa
  
Flash news:   Coronavirus, 38 i positivi oggi su 577 tamponi effettuati in Irpinia Video sorveglianza non ancora attiva ad Atripalda, l’affondo dell’ex assessore Ulderico Pacia Vandali ancora in azione, danneggiati due alloggi popolari ad Atripalda Coronavirus, 3 casi positivi ad Atripalda nel bollettino ASL: 91 i contagiati in Irpinia Messa in sicurezza del parcheggio pubblico di via Gramsci ad Atripalda: impegno di spesa per l’affidamento della prestazione del rilievo topografico Ciclismo: la litoranea salernitana fa da sfondo al primo raduno collegiale Estorsione ai danni di un bar di Atripalda, rinvio a giudizio per un 28enne del luogo Riapertura scuole in Campania, De Luca annuncia l’ordinanza: «Superiori aperte da lunedì 1 febbraio» Appropriazione indebita, arrestato dai Carabinieri un 40enne di Atripalda colpito da mandato europeo Pianta organica del Comune, parla il sindaco Giuseppe Spagnuolo: “firmati i decreti dei dipendenti, a breve le assunzioni”

Atripalda pronta per la sfida con il Real Trentinara

Pubblicato in data: 22/9/2012 alle ore:09:32 • Categoria: Calcio, Sport

carmine-amatoSulla scorta dello slancio acquisito con il successo di coppa ai danni del Teora, l’Atripalda si rituffa in campionato protesa con tutti i propri sforzi alla trasferta di Vallo della Lucania contro la matricola Real Trentinara. Pur essendosi rivelata inutile ai fini del passaggio del turno, la vittoria sugli altirpini ha consentito agli uomini di Amato di smaltire la delusione per la beffa patita domenica scorsa contro il Vico Equense. Dunque, morale rigenerato per la truppa biancoverde, anche a seguito del clima di serenità che si respira nuovamente all’interno dei quadri dirigenziali. Il ritorno dietro la scrivania del direttore sportivo Walter Iannaccone, pronto a rinsaldare il triumvirato con il presidente Mimmo Trodella e il direttore generale Nicola Pastore, ha suonato la carica a tutto l’ambiente. Presupposti validi, dunque, per conseguire un risultato positivo in terra cilentana. La formazione guidata in panchina da mister Voza ha confermato nel blitz di Scafati tutta la predisposizione a recitare un ruolo da outsider, a dispetto del suo status di neopromossa. Gli innesti di Francesco Pecora, Guerrera, Ruocco, Campione, Coccorullo e da ultimo Sica, capitano della Gelbison lo scorso anno, hanno fornito la qualità ed l’esperienza giuste per affrontare il massimo torneo regionale al team caro a patron Noce. Dal canto suo l’Atripalda dovrebbe tornare all’antico, dopo l’inedito ma obbligato 3-5- 2 schierato dal proprio tecnico in occasione del debutto di domenica scorsa. Tutti disponibili per mister Amato che ai piedi del monte Gelbison andrà a caccia del suo primo successo esterno in gara ufficiale sulla panchina atripaldese.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *