alpadesa
  
Flash news:   Scuole a rischio, avvisi di garanzia a sindaco e tecnici comunali Vincenzo Aquino chiama le Misericordie irpine ad una svolta storica Atripalda Volley, domani presentazione ufficiale nella Sala Consiliare di Atripalda “Ripianti-Amo”, cinque nuovi alberelli in Piazzetta degli Artisti al posto di quello rubato. Foto Oggi pomeriggio la presentazione di mister Eziolino Capuano Le parole di coach De Gennaro alla vigilia della gara con la Virtus Arechi Salerno Eziolino Capuano nuovo tecnico dell’Us Avellino, esonerato Ignoffo Auto contro cisterna del gas lungo la Variante, giovane ferita e traffico in tilt tra Atripalda e Mercogliano Al via la campagna abbonamenti per la Scandone Operazione “Partenio 2.0”, bufera sulla Lega: si autosospende il coordinatore di Avellino Sabino Morano

Controlli movida, tra le denunce e segnalazioni dei Carabinieri di Avellino anche un 27enne atripaldese

Pubblicato in data: 25/9/2012 alle ore:09:30 • Categoria: CronacaStampa Articolo

carabinieriNel corso del fine settimana appena trascorso, ad Avellino e nei comuni dell’hinterland, i Carabinieri della Compagnia di Avellino hanno dato corso ad un ampio servizio coordinato disposto dal superiore Comando Provinciale di Avellino per il consueto controllo della movida in occasione del fine settimana.

I militari dell’Arma hanno potuto contare altresì sul prezioso ausilio dei cani antidroga del Nucleo Carabinieri Cinofili di Pontecagnano, con i quali è stato effettuato un approfondito servizio di controllo dei giovani presenti nella piazza antistante l’ex cinema Eliseo nei pressi della Villa Comunale di Avellino, luogo di raduno di numerosi ragazzi durante la movida avellinese, al fine di contrastare il fenomeno dello spaccio e consumo di sostanze stupefacenti.
I Carabinieri hanno eseguito numerosi posti di controllo lungo le principali arterie stradali ed effettuato numerose perquisizioni personali, domiciliari e locali. Il bilancio complessivo è di 6 persone denunciate in stato di libertà, e 4 segnalate alla Prefettura di Avellino quali assuntori di sostanze stupefacenti.
Inoltre i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile, coadiuvati dagli ispettori dell’ASL di Avellino hanno proceduto al controllo di un circolo e di una rosticceria di Avellino. Se per il primo locale è risultato tutto in regola, nel secondo caso è stata disposta la sospensione dell’attività fino al ripristino delle condizioni di esercizio in quanto sono state riscontrare gravi carenze igienico sanitarie ed altre irregolarità.
Partendo dalle violazioni di rilevanza penale, sono stati deferiti in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Avellino:
– un ragazzo 21enne di Mercogliano per i reati di falsità materiale e uso di atto falso, giacché sorpreso dai militari del Nucleo Operativo e Radiomobile in possesso di un motociclo con targa contraffatta e telaio abraso;
– due uomini, un 57enne e un 48enne di origini casertane, sono stati denunciati a vario titolo per i reati di ricettazione e uso di atto falso, in quanto sorpresi ad un posto di controllo a bordo di un furgone con la documentazione assicurativa palesemente contraffatta;
– due 40enni di Avellino sono stati denunciati per detenzione di sostanza stupefacente del tipo cocaina;
Inoltre i militari della Stazione di Ospedaletto d’Alpinolo hanno proceduto anche a denunciare un anziano del posto per omessa custodia di armi.

Nel corso del medesimo servizio, i militari operanti hanno segnalato alla Prefettura di Avellino quali assuntori di sostanze stupefacenti un 42enne di Avellino, un 27enne di Atripalda, un 21enne di Mercogliano e un 37enne di Avellino.

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *