domenica 14 luglio 2024
Flash news:   Dolore ad Atripalda per la scomparsa dell’ex consigliere Emilio Moschella: lunedì i funerali Due 30enni atripaldesi accusati di resistenza a pubblico ufficiale in concorso: uno evita il processo  e l’altro viene condannato a 9 mesi di reclusione Maratona dles Dolomite, la prima volta del team Eco Evolution Bike Dal 12 luglio scatta il ritiro nel comune di San Gregorio Magno Comune di Avellino, il discorso d’insediamento del sindaco Laura Nargi: “Sarò al fianco di tutti” 49enne residente ad Atripalda rinviato a giudizio per maltrattamenti nei confronti della moglie e della figlia minore Nuovi rinforzi per la sicurezza dell’Irpinia: 13 Carabinieri assegnati al Comando Provinciale di Avellino L’Us Avellino ingaggia il portiere Antony Iannarilli 45enne di Atripalda acquista un motocoltivatore su internet ma è una truffa  A Mongève Giuseppe Calabrese primo italiano a tagliare il traguardo

Eventi estivi, la sezione dell’Udc elogia l’operato dell’Amministrazione: “capace di ricostruire un legame forte e appassionato con la città”

Pubblicato in data: 5/10/2012 alle ore:08:00 • Categoria: Politica, Udc

sezione-udc-atripaldaLa sezione atripaldese dell’Udc esprime vivo apprezzamento per l’intera programmazione estiva 2012 che si è svolta nella nostra cittadina.
Da tempo non si assisteva ad un continuo susseguirsi di eventi, incontri, manifestazioni sia di natura sportiva, che artistica e culturale, di questo livello.
Manifestazioni come Sport Village, Sere d’estate, Infanzia Days, Giochi senza quartiere e, soprattutto, Giullarte, hanno fatto sì che Atripalda ritornasse ad essere polo di attrazione per l’intera provincia e non solo.
Le facce estasiate di centinaia e centinaia di bambini durante le serate di Infanzia Days, hanno dato la netta sensazione che si sta ricreando quel legame forte e appassionato tra Atripalda e la sua amministrazione, legame che nel recente passato era andato oggettivamente sfilacciandosi.
Un ringraziamento particolare perciò va ai nostri amministratori, ai dipendenti ed ai collabo-ratori comunali, a tutti i giovani e i volontari che tanto si sono spesi e tanto hanno contribuito affinchè tutto ciò si realizzasse.
Resta pertanto il dato certo ed incontrovertibile che ad Atripalda un’estate così non ce la ricordavamo e non la vivevamo da tempo.
Questo dovrebbe alimentare nuovamente in tutti noi l’orgoglio di essere cittadini di questa realtà, evitando nel contempo di raccogliere le sterili polemiche dei “soliti noti” ai quali purtroppo nulla va bene.
Sezione Atripaldese dell’Udc “Don Luigi Sturzo”
Il direttivo

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

11 risposte a “Eventi estivi, la sezione dell’Udc elogia l’operato dell’Amministrazione: “capace di ricostruire un legame forte e appassionato con la città””

  1. laura ha detto:

    BRAVI TUTTI………….ED INVESTITE SEMPRE SUI BAMBINI CHE SONO IL NOSTRO FUTURO!!!!!!!!!

  2. luigi di atripalda ha detto:

    ma dove vivono questi dell’udc sono di atripalda, ma non vi rendete conto che c’è gente che non può magiare e voi state sempe a fa zizaine

  3. fabiola ha detto:

    continuate a dire cose senza senso che la gente non è in difficoltà e sotto gli occhi di tutti ma avete capito o no che questi erano fondi che ho si spendevano cosi o andavano altrove.e poi una volta tanto fate pace col vostro cervello se fanno una cosa la criticate se non la fanno criticate lo stesso.io dico di condividere in pieno questo articolo e dico grazie amministrazione.

  4. clamorosoalcibali ha detto:

    un autoelogio praticamente…state tranquilli, vi abbiamo visti, tutti, a spasso tra i vicoli a sorreggere il velo del Sindaco…….AUGURI!!!!

  5. mi piace ha detto:

    mi piace l’ultimo capoverso ma credo che il direttivo abbia scritto male il senso, quindi deve essere:

    QUESTO DOVREBBE ALIMENTARE NUOVAMENTE I SOLITI NOTI, EVITANDO IN TUTTI NOI L’ORGOGLIO DI ESSERE CITTADINI DI QUESTA REALTA’.PURTROPPO NULLA VA BENE NEL CONTEMPO DI RACCOGLIERE STERILI POLEMICHE.

    ecco questa è il capoverso giusto!

  6. mirko ha detto:

    di questi tempi quello che avete fatto basta e avanza pure, uno su tutte la manifestazione x i bambini, impariamoci a valorizzare quello che teniamo, e facciamo. comunque grazie.

  7. libero ha detto:

    dopo aver letto il pensiero dei componenti dell’UDC, in merito a quello che hanno saputo organizzare nel corso dell’estate, sarei curioso di conoscere anche il pensiero del PD di Atripalda, se ancora esiste, visto che ormai Atripalda appartiene all’UDC.

  8. A VRENNA ha detto:

    UUAAAAAAAAAA MA VERAMENTE DITE………FORSE IO VIVO IN UN’ALTRA CITTA’.

  9. Andrea ha detto:

    Altro che VELO! I cagnolini non sono niente a loro confronto… sempre le stesse persone, ad asciugare la fronte del sindaco, fargli la scorta ad ogni evento, compare prima la loro faccia e poi quella del sindaco! Non se ne può più di vedere questi moschoni, staremo a vedere quando qualcuno della famiglia sarà assunto da qualche parte………….

  10. mimmo ha detto:

    avete fatto bene ad evidenziare questo,perchè un vecchio detto dice tra il dire e il fare c’è di mezzo il mare. provate a trovare qualche comune della provincia che a fatto di più e meglio. Andrea per caso il tuo problema e che non fai parte del branco di amici fedeli del SINDACO.

  11. hirpus ha detto:

    mimmo devi precisiamo alcune cose circa le cose organizzate dagli altri paesi fossi in te mi farei un giro più attento soprattutto nei paesi dell’appennino picentino (poi ti fai spiegare), per quanto riguarda spagnuolo non é ha dimostrato di essere il sindaco della città ma il capo di una fazione e quello che lo circonda non é un branco ma un gregge. Tu ne fai parte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *