alpadesa
  
domenica 24 marzo 2019
Flash news:   Si amplia la sosta a pagamento in via Appia: strisce blu in arrivo dalla rotatoria della Maddalena fino al passaggio a livello. L’assessore Musto: “tutelati residenti e commercianti” “Lettera aperta a mio padre”, Luigi Caputo ricorda commosso il papà Pasquale Giornate FAI di Primavera, appuntamento oggi e domani: Abellinum e Specus in mostra Colpisce con un calcio il compagno di scuola mandandolo in ospedale Madre e figlia assolte dall’accusa di minacce Ermete Green Volley Marcello, tie-break amaro: vince il Marano 3 a 1. Esordio vincente per l’under 13 Ventimila giovani in corteo contro tutte le mafie Il Ventuno marzo nei versi di Gabriele De Masi “Ritorno al Partenio”, mini abbonamento per le due gare interne dei lupi L’ex sede Asl di via Tiratore nel mirino dei vandali: tiro al bersaglio contro le finestre del piano terra. FOTO

Conti in rosso al Comune, il consigliere Lello La Sala: «Nel prossimo Consuntivo disavanzo di quattro milioni di euro»

Pubblicato in data: 25/10/2012 alle ore:16:17 • Categoria: Politica, Lista "Piazza Grande"Stampa Articolo

raffaele-la-salaSi parla ancora di Bilancio. I conti per il consigliere di Piazza Grande, Lello La Sala proprio non tornano.
«Anzitutto vogliamo sapere per quale motivo il bando di alienazione del Centro Sevizi non è stato ancora pubblicato. Pare che ci sarebbero già due manifestazioni di interesse ma del bando non c’è traccia». «Eppure la vendita della struttura sembra una questione risolutiva per il deficit di bilancio – spiega ancora La Sala – Resta il fatto che si tratta di una misura contingente e non strutturale».
E’ questo il problema per La Sala: attuare un risanamento strutturale. Che fare? Valorizzare alcune risorse e servizi del Comune: parcheggi e affissioni, per esempio. Più in generale il capogruppo di Piazzagrande lamenta anche le modalità di gestione del Bilancio: «Una posta di 430mila euro è stata riconosciuta come debito fuori bilancio senza che fosse prima votata in Consiglio. E’ chiaro che si tratta di una sorta di anomalia amministrativa. Tra l’altro la copertura deriverebbe dalla vendita del Mercatino Rionale che non è ancora avvenuta.  E’ un episodio emblematico di come l’amministrazione porti vanti la cosa pubblica: in maniera ingarbugliata e dilettantesca. In questo caso ci sono delle uscite che sono certe ma senza entrate sicure e quantificali. Di questo passo troveremo nel prossimo Consuntivo con un disavanzo di quattro milioni di euro».

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (3 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *