alpadesa
  
domenica 12 luglio 2020
Flash news:   Dopo i furti alle auto e alle abitazioni arrivano i ladri delle biciclette ad Atripalda Prevenzione, ricordo e promozione territoriale: al Laceno il “Drive in Rosa 2020“ Prevenire i furti nelle abitazioni: i consigli dei Carabinieri del Comando provinciale di Avellino US Avellino, ecco il settore giovanile dei lupi Slitta l’assegnazione dell’edificio dell’ex Volto Santo di Atripalda Coronavirus, non si ferma la risalita dei contagi (+276) e 12 morti. In Irpinia nuovi positivi nell’alta valle del Sabato “IDEA Atripalda” chiede al Comune di Atripalda la concessione della cittadinanza onoraria a Patrick George Zaki Tre contrade ad Atripalda nel degrado tra proteste e polemiche sui social. Foto Movida e rischio assembramento ad Atripalda, il titolare del “BeviamociSu” annulla le serate estive. Sandro Lauri: «non mi va di passare come quello che mette a rischio la città ma altrove è peggio» Giallo in Comune, rubato il portafogli di un’impiegata

Successo per le visite guidate organizzate dalla Pro Loco atripaldese

Pubblicato in data: 5/11/2012 alle ore:14:35 • Categoria: Cultura

pro-locoMese intenso per la Pro Loco Atripaldese che negli scorsi week-end ha accompagnato gruppi di turisti alla scoperta del complesso e variegato patrimonio storico-archeologico-artistico della Città. L’Associazione, da sempre impegnata nella promozione della conoscenza del territorio, offre un servizio di visite guidate gratuite, previa prenotazione, durante tutto l’anno.
Attualmente il percorso inizia dalla Dogana dei Grani con l’annesso Museo Archeologico che ospita i reperti provenienti dall’antica Abellinum e dalla necropoli di Capo La Torre. Le tappe successive sono lo Specus Martyrum, la chiesa di Sant’Ippolisto e la basilica paleocristiana, luoghi simbolo della tradizione cristiana in Irpinia. Si prosegue con la visita al Palazzo Civico e alla Chiesa di Santa Maria delle Grazie e con una sosta nel centro storico per raccontare ai visitatori la storia di Atripalda dall’Alto Medioevo alla signoria dei Caracciolo. Il prospetto della vecchia dogana, la toponomastica e la presenza delle botteghe sono la testimonianza delle intense attività produttive ed economiche che si svolgevano nel centro storico di Atripalda fino alla seconda metà del 1800. La passeggiata in città è un’occasione per far conoscere, oltre i luoghi, i prodotti tipici e le attività sportive e socio-culturali della nostra città.
Nell’ultimo mese le volontarie del Servizio Civile hanno guidato una comitiva di 10 persone composta da napoletani, francesi e romani e un gruppo di 30 persone provenienti da Brindisi e Polignano a Mare (BA) che hanno avuto modo di conoscere la cittadina del Sabato in occasione di Giullarte.
Le visite guidate danno l’opportunità di entrare in contatto con altre realtà che si interessano della valorizzazione dei centri storici minori: di recente l’Associazione Altre Vie di Roma e il Gruppo Archeologico Napoletano si sono fatti condurre alla scoperta della storia della nostra Città, dal III secolo a. C. fino ai giorni nostri.
Ci auguriamo di poter guidare presto i turisti presso il Parco archeologico di Abellinum, Palazzo Caracciolo e la chiesa dell’Annunziata, elementi importanti del patrimonio storico-artistico della Città attualmente inaccessibili.

Volontarie Servizio Civile Nazionale
Pro Loco Atripalda

Print Friendly, PDF & Email
Related Posts
Abellinum, il senatore Grassi: “Più fondi alla Cultura”. Antonacci: “Faremo la nostra parte fino in fondo”

«Scarsità di fondi e difficoltà ad individuare le persone giuste cui affidare il rilancio e la cura dei beni archeologici: Read more

Domenica ad Atripalda il campionato regionale di pattinaggio

Domenica 24 Aprile alle 9:00 ritorna nel cuore della città del Sabato l’iniziativa curata dalla Pro Loco di Atripalda in Read more

I vent’anni della Via Crucis di Atripalda: di padre in figlio l’atto di fede dei Giovino. FOTO

“Elì, Elì Lemà Sabachtanì? Via Crucis: storia, immagini e testimonianze di una tradizione”. È con questo titolo che ieri sera la Read more

“Pro Loco in Arte”, personale del maestro Antonio De Gisi

Giunta alla X° edizione prosegue la rassegna “Pro Loco in Arte”, iniziativa che mira a promuovere e valorizzare l’arte nel Read more

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *