alpadesa
  
Flash news:   Uccise la moglie con arnese da falegname, si impicca in cella a Torino 64enne originario di Atripalda Trova uno smartphone e chiede 30 euro per la restituzione: denunciato per tentata estorsione 60enne di Atripalda Sconfitta con il Geko Psa Sant’Antimo: parla coach De Gennaro Laurea in Tecniche di Radiologia Medica: auguri alla dottoressa Angela Penza Natale 2019, Amministrazione in campo per le luminarie in centro città Via Melfi ad Atripalda chiude al traffico per un mese a causa di lavori urgenti sulle facciate laterali di Palazzo Del Gaudio Al via la vendita dei biglietti per Avellino-Potenza Domani 30° anniversario della caduta del Muro di Berlino Si è sciolto il Direttivo della Curva Sud Avellino Il gruppo consiliare “Noi Atripalda” incalza il sindaco sul Distretto Asl di Atripalda a rischio smobilitazione

Successo per le visite guidate organizzate dalla Pro Loco atripaldese

Pubblicato in data: 5/11/2012 alle ore:14:35 • Categoria: CulturaStampa Articolo

pro-locoMese intenso per la Pro Loco Atripaldese che negli scorsi week-end ha accompagnato gruppi di turisti alla scoperta del complesso e variegato patrimonio storico-archeologico-artistico della Città. L’Associazione, da sempre impegnata nella promozione della conoscenza del territorio, offre un servizio di visite guidate gratuite, previa prenotazione, durante tutto l’anno.
Attualmente il percorso inizia dalla Dogana dei Grani con l’annesso Museo Archeologico che ospita i reperti provenienti dall’antica Abellinum e dalla necropoli di Capo La Torre. Le tappe successive sono lo Specus Martyrum, la chiesa di Sant’Ippolisto e la basilica paleocristiana, luoghi simbolo della tradizione cristiana in Irpinia. Si prosegue con la visita al Palazzo Civico e alla Chiesa di Santa Maria delle Grazie e con una sosta nel centro storico per raccontare ai visitatori la storia di Atripalda dall’Alto Medioevo alla signoria dei Caracciolo. Il prospetto della vecchia dogana, la toponomastica e la presenza delle botteghe sono la testimonianza delle intense attività produttive ed economiche che si svolgevano nel centro storico di Atripalda fino alla seconda metà del 1800. La passeggiata in città è un’occasione per far conoscere, oltre i luoghi, i prodotti tipici e le attività sportive e socio-culturali della nostra città.
Nell’ultimo mese le volontarie del Servizio Civile hanno guidato una comitiva di 10 persone composta da napoletani, francesi e romani e un gruppo di 30 persone provenienti da Brindisi e Polignano a Mare (BA) che hanno avuto modo di conoscere la cittadina del Sabato in occasione di Giullarte.
Le visite guidate danno l’opportunità di entrare in contatto con altre realtà che si interessano della valorizzazione dei centri storici minori: di recente l’Associazione Altre Vie di Roma e il Gruppo Archeologico Napoletano si sono fatti condurre alla scoperta della storia della nostra Città, dal III secolo a. C. fino ai giorni nostri.
Ci auguriamo di poter guidare presto i turisti presso il Parco archeologico di Abellinum, Palazzo Caracciolo e la chiesa dell’Annunziata, elementi importanti del patrimonio storico-artistico della Città attualmente inaccessibili.

Volontarie Servizio Civile Nazionale
Pro Loco Atripalda

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *