alpadesa
  
domenica 09 agosto 2020
Flash news:   Coronavirus, contagiato ad Atripalda anche un parente della signora rumena Nuovo caso di Coronavirus ad Atripalda, il sindaco: “la donna straniera sottoposta ad isolamento” Coronavirus, nuovo contagio ad Atripalda: in isolamento persona rientrata dall’estero Sicurezza urbana ad Atripalda, i consiglieri del gruppo “Noi Atripalda” scrivono al prefetto Raccolta differenziata, la nota di Antonio Prezioso (Fdi) “Cinema al Parco”, mercoledì al via la terza edizione estiva a Parco delle Acacie Drive in rosa 2020, ieri in scena la prevenzione e la promozione del territorio nella cornice naturale del Laceno Piazza Umberto I, gruppo di bambini aggrediti: 12enne finisce in ospedale Al via la XXVIII edizione del Festival “I Luoghi della Musica”: stasera si parte dal Chiostro di S. Maria della Purità di Atripalda La Misericordia di Atripalda si aggiudica la gestione dell’edificio comunale dell’ex Volto Santo. Il presidente Aquino: “momento di crescita e di svolta per noi”

In piazza per difendere il capoluogo, ad Avellino corteo di protesta contro lo scippo. Guarda lo Speciale Video

Pubblicato in data: 6/11/2012 alle ore:15:15 • Categoria: Attualità, Cronaca

servizio-atripaldanewsimmagine002Cori da stadio, striscioni e fumogeni. Migliaia di studenti e non solo in piazza questa mattina per protestare contro il riordino delle Province voluto dal governo Monti con il passaggio del capoluogo da Avellino a Benevento.
La manifestazione è partita da via Pescatori, per passare poi in piazza D’Armi, via Circumvallazione, piazza Kennedy e concludersi davanti Palazzo Caracciolo.
Urla e megafoni contro i politici locali colpevoli, secondo i manifestanti irpini guidati dagli Ultrà della Curva Sud, di non aver fatto abbastanza per impedire lo scippo del capoluogo. Lo stravolgimento della cartina politica italiana voluto dal Governo ha fatto emergere lo spirito campanilistico avellinese e la rivalità con la vicina Benevento. Ma la questione è anche, e soprattutto, pratica. In molti, infatti, temono l’imminente decentramento delle funzioni istituzionali e una riorganizzazione che penalizzerà sia l’Irpinia che il Sannio. Ad accodarsi al corteo sindacalisti, politici e amministratori. Guarda lo Speciale Video.

[flv width=”250″ height=”200″ image=”https://www.atripaldanews.it/video/manifestazione capoluogo.jpg”]https://www.atripaldanews.it/video/manifestazione.flv[/flv]

Print Friendly, PDF & Email
Related Posts
Il Governo ha deciso: insieme Irpinia e Sannio, il capoluogo a Benevento

La provincia sannita sarà accorpata a quella irpina, ma il capoluogo sarà Benevento perché più popoloso di quello di Avellino. Read more

Caos mercato, gli ambulanti sfilano per protesta in corteo da parco Acacie a Piazza Municipio. Guarda il Fotoservizio

Sfilano per protesta in corteo da parco Acacie fino a piazza Municipio nel giorno dei festeggiamenti del santo patrono Sabino.  Read more

L’Avellino agguanta in extremis il pareggio nel derby contro Benevento, 2-2

Benevento (4-3-3): Mancinelli; Pedrelli, Siniscalchi, Rinaldi, Candrina (16' st Frascatore); De Risio, La Camera, Rajcic; Cia (32' st Vacca), Altinier, Read more

Shopping in Pizza, dal 1 al 5 giugno a Benevento

Dal 1 al 5 giugno Shopping in Pizza a Benevento. La manifestazione dedicata alla regina della tavola arriva in piazza Read more

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

6 risposte a “In piazza per difendere il capoluogo, ad Avellino corteo di protesta contro lo scippo. Guarda lo Speciale Video”

  1. enrico ha detto:

    Ma non capisco perché per ottenere le cose si deve sempre fare la guerra. Diritto allo sciopero=diritto alla guerra civile. Tutti quanti eravamo d’accordo persino con Berlusconi che molte province andavano abolite per risparmiare: quando si tratta di mettere mano alle proprie cose, però, tutti quanti ci ribelliamo. Con questo non voglio dire che Avellino non ha perso niente. Ma è inutile dire che questa decisione annullerà 150 anni dell’Italia: LA NOSTRA STORIA, LA NOSTRA PROVINCIA, LA NOSTRA TRADIZIONE CULTURALE, LA NOSTRA AVELLINO E’ ESISTITA ED ESISTERA’ SEMPRE, ANCHE SE NON AVRA’ IL CAPOLUOGO (Manzoni diceva che la storia è una guerra contro il tempo: di essa si vogliono sempre ricordare gli aspetti più belli, al massimo quelli brutti più importanti, ma tutti gli altri che non piacciono si vogliono sempre cestinare). Perché anche se Avellino sarà provincia di Benevento, nella speranza che sarà sempre governata da sindaci ed assessori capaci, rimarrà sempre un centro di vitale importanza per l’Irpinia (così come Ariano Irpino in Valle Ufita, Lioni ecc…), sarà pur sempre seconda solo al nuovo capoluogo. Anche Benevento ha perso molto, perché la sua storia e la sua tradizione è totalmente diversa dalla nostra, e questa unione di certo non fa loro piacere. Ma piuttosto: perché il governo Monti e precedenti non si sono mai occupati degli infiniti problemi dell’Irpinia (chiusura di fabbriche, spazzatura, soldi)? Questo è ciò di cui dobbiamo sinceramente preoccuparci: per il resto, viva l’Irpinia, viva Avellino, viva Atripalda e viva la nostra storia, qualunque sia il capoluogo!

  2. ALE ha detto:

    TRALASCIAMO MANZONI E LA FILOSOFIA E SIAMO CONCRETI :
    QUESTA E’ UNA FURBATA MASTELLIANA

  3. Michela ha detto:

    Non siamo secondi a nessuno.

  4. Ottavio Picardi ha detto:

    Ho sentito il profumo della mia terra, la verde e cara Irpinia quando sono nato, ho visto lottare i miei avi perché la nostra storia ed esigo che vengano rispettate, l’unica cultura che riconosco è quella delle idee che diventano azioni, Io quello che ho donato a questa città e a questa provincia, perché è nella vita ho sempre amato. Questa è la mia Patria, i miei Valori, la mia Libertà, la mia Appartenenza, la mia Passione, la mia Fede, il Mio Onore, vivo per un grande Ideale. Ho portato con infinito Orgoglio i miei colori per tutto il paese Italico in lungo ed in largo, sempre Fiero, mai Domo, a Testa Alta, Petto in fuori ‘Irpinia il mio Mito, i miei Colori, la mia Sciarpa, la mia Vita, che sempre sosterrò e mai mi piegherò.
    Non consentirò a una Cancellieri di turno, oppure a un Viespoli o a un Mastella di venire a svernare da Noi ed essere surclassati. Siamo Garanti del nostro futuro solo noi, sempre noi indiscutibilmente Noi.
    Quello che abbiamo fatto in vita Riecheggerà nell’eternità.

  5. Nappo Carmela ha detto:

    Mi dispiace che la provincia di Avellino viene tolta però dico che i politici irpini non hanno fatto nulla per salvare la provincia. Fanno solo gli interessi loro. A sibilia interessa salvare la provincia perche gli piace molto la poltrona, è tutto un conflitto di interessi ciao

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *