alpadesa
  
Flash news:   Uccise la moglie con arnese da falegname, si impicca in cella a Torino 64enne originario di Atripalda Trova uno smartphone e chiede 30 euro per la restituzione: denunciato per tentata estorsione 60enne di Atripalda Sconfitta con il Geko Psa Sant’Antimo: parla coach De Gennaro Laurea in Tecniche di Radiologia Medica: auguri alla dottoressa Angela Penza Natale 2019, Amministrazione in campo per le luminarie in centro città Via Melfi ad Atripalda chiude al traffico per un mese a causa di lavori urgenti sulle facciate laterali di Palazzo Del Gaudio Al via la vendita dei biglietti per Avellino-Potenza Domani 30° anniversario della caduta del Muro di Berlino Si è sciolto il Direttivo della Curva Sud Avellino Il gruppo consiliare “Noi Atripalda” incalza il sindaco sul Distretto Asl di Atripalda a rischio smobilitazione

Sidigas Pallavolo, con “Porta un amico” l’obiettivo è gremire il Paladelmauro

Pubblicato in data: 12/11/2012 alle ore:21:12 • Categoria: Sport, Pallavolo Atripalda, PallavoloStampa Articolo

locandina-gara-brolo-ultimaIniziativa per gli abbonati “Porta un amico“. E contro Brolo ospiti sugli spalti i giovanissimi dell’Interserinese

Il poker di vittorie consecutive, i sei successi ottenuti in sette gare, l’entusiasmo dilagante dopo i trionfi in rimonta. Ci sono tutti gli ingredienti affinché l’anticipo dell’8^ giornata del campionato di A2 in programma sabato pomeriggio alle 18.00 al “Del Mauro” possa far registrare il record stagionale di spettatori presenti.
Qualche anno fa Atripalda – Brolo era una sfida classica di B1, leoni di Sicilia e lupi Irpini pronti ad “azzannarsi” sportivamente per la conquista della serie A. Oggi che entrambe, formazioni di lungo corso, rappresentanti due province del Sud appassionate di pallavolo, coronano ad alti livelli il confronto… meriterebbero una cornice di pubblico straordinaria. Come se non bastasse, l’occasione sarà unica per gli amanti di questo sport di ammirare sulla panchina avversaria un “mostro sacro” del volley italiano, il palleggiatore pluridecorato della nazionale italiana dei “fenomeni” Paolo Tofoli. Nomi a parte, le squadre scenderanno in campo per fame di punti. Atripalda per continuare a navigare nelle zone alte della classifica ed avvicinarsi alle semifinali di Coppa Italia (riservate alle prime quattro al termine del girone di andata), Brolo per scalare la vetta della graduatoria dopo aver fatto tremare la capolista Città di Castello domenica scorsa. Se i biancoverdi stanno trascinando il pubblico a suon di prestazioni, dopo il successo della trasferta a Sora la dirigenza viene ancora incontro ai propri sostenitori dedicando agli abbonati l’iniziativa “Porta un amico al palazzetto”. A quanti ad inizio della stagione hanno dato fiducia alla squadra sottoscrivendo l’abbonamento sarà consentito di acquistare un biglietto extra al prezzo ridotto che per la speciale occasione sarà di soli 5 euro. La prevendita mercoledì e venerdì dalle 17 alle 19 prosegue nella sede di Via Salvi, sabato giorno di gara a partire dalle 16.00 presso i botteghini del palasport. Ma non è tutto. Prosegue a gonfie vele la campagna di sensibilizzazione in scuole e società sportive del territorio provinciale e campano; al prossimo incontro saranno presenti sugli spalti circa 50 giovanissimi atleti dell’Asd Interserinese volley che svolge campionati maschili e femminili under 13, 14, 16 e 17.
La federazione, infine, ha designato alla direzione di gara di Atripalda – Brolo la coppia marchigiana composta da Marco Turtù (1 ° arbitro – Ascoli Piceno) e Massimiliano Bartoloni (2° arbitro – Macerata).

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *