alpadesa
  
domenica 12 luglio 2020
Flash news:   Dopo i furti alle auto e alle abitazioni arrivano i ladri delle biciclette ad Atripalda Prevenzione, ricordo e promozione territoriale: al Laceno il “Drive in Rosa 2020“ Prevenire i furti nelle abitazioni: i consigli dei Carabinieri del Comando provinciale di Avellino US Avellino, ecco il settore giovanile dei lupi Slitta l’assegnazione dell’edificio dell’ex Volto Santo di Atripalda Coronavirus, non si ferma la risalita dei contagi (+276) e 12 morti. In Irpinia nuovi positivi nell’alta valle del Sabato “IDEA Atripalda” chiede al Comune di Atripalda la concessione della cittadinanza onoraria a Patrick George Zaki Tre contrade ad Atripalda nel degrado tra proteste e polemiche sui social. Foto Movida e rischio assembramento ad Atripalda, il titolare del “BeviamociSu” annulla le serate estive. Sandro Lauri: «non mi va di passare come quello che mette a rischio la città ma altrove è peggio» Giallo in Comune, rubato il portafogli di un’impiegata

Progettazione di un piano per la gestione del servizio integrato dei rifiuti con raccolta ‘porta a porta’, la Giunta comunale affida l’incarico all’ingegnere Silvestro Aquino dell’Utc

Pubblicato in data: 13/11/2012 alle ore:23:30 • Categoria: Comune

raccolta-porta-a-porta-rifiutiLa Giunta Comunale del sindaco Spagnuolo ha approvato nei giorni scorsi gli indirizzi per la progettazione di un piano per la gestione del servizio integrato dei rifiuti con raccolta ‘porta a porta’. 
Conferito perciò l’incarico al responsabile del 3° Settore Utc, ing. Silvestro Aquino, per la redazione del Progetto per la gestione del servizio di igiene urbana integrato e raccolta differenziata “porta a porta”, tenendo conto del doveroso rispetto dei canoni di razionalizzazione del costo del servizio e dell’incremento dell’efficienza del medesimo.

Ecco di seguito il deliberato:
Premesso: Che la società provinciale Irpiniambiente Spa è il Soggetto affidatario del servizio di raccolta integrata dei rifiuti urbani ed igiene urbana per conto della scrivente amministrazione, essendo subentrata nei rapporti disciplinati dalla convenzione originariamente stipulata dal Comune di Atripalda con il CO.SMA.RI. AV1 in data 20.12.2007 e dalla convenzione aggiuntiva e modificativa sottoscritta dalle medesime parti in data 30.12.2009, in virtù del D.l. 30/12/2009, n. 195 convertito in legge 26/2/20110, n. 26 e s.m.i. ( c.d. “provincializzazione” dei rifiuti); Che nel corso del rapporto la scrivente amministrazione si è vista più volte costretta a inoltrare diffide e solleciti alla società Irpiniambiente al fine di ottenere il rispetto degli obblighi di capitolato, invero sistematicamente disattesi, in specie con riferimento alle attività di taglio dell’erba, spazzamento aree, rimozione rifiuti ingombranti e Raee, lavaggio cassonetti, spazzamento e rimozione dei rifiuti delle aree mercatali, pulizia della caditoie; Che a tali solleciti, peraltro, non hanno mai fatto seguito puntuali riscontri, tanto meno interventi tempestivi ed efficaci, idonei ad assicurare il rispetto degli obblighi di capitolato e l’efficiente gestione del servizio, che è costantemente rimasto al di sotto di standard minimi di accettabilità; Che la mancata attivazione del servizio di raccolta porta a porta ha impedito e impedisce il raggiungimento delle percentuali obbligatorie di raccolta differenziata, esponendo l’Amministrazione al pericolo di commissariamento e si rivela altresì potenzialmente produttiva di danno erariale, giusta diffida del Prefetto di Avellino prot. n18988/15-1 /GAB dell’11.10.2012 e notificata al Sindaco in data 24.10.2012, con la quale, concedendo a questo Ente tre mesi per mettersi in regola, il Prefetto medesimo ha comunicato che, in mancanza, saranno attivate le procedure per la nomina del Commissario ad Acta; Visto l’art.19 comma 1 lett. F del D.L. n. 95 del 6.7.2012, convertito in legge n.135/2012 (Disposizioni urgenti per la revisione della spesa pubblica con invarianza dei servizi ai cittadini), che recita: “ Fermo restando le funzioni di programmazione e di coordinamento delle regioni, loro spettanti nelle materie di cui all’articolo 117, commi terzo e quarto, della Costituzione, e le funzioni esercitate ai sensi dell’art.118 della Costituzione, sono funzioni fondamentali dei comuni, ai sensi dell’art.117 secondo comma lettera p), della Costituzione…omissis……. f) l’organizzazione e la gestione dei servizi di raccolta, avvio e smaltimento e recupero dei rifiuti urbani e la riscossione dei relativi Tributi.” Ritenuto necessario ed opportuno, nell’esercizio dei poteri derivanti dalla summenzionata normativa di riforma, conferire incarico al Responsabile del 3° Settore per la redazione del Progetto per la gestione del servizio di igiene urbana integrato e raccolta differenziata “porta a porta”; Ritenuto altresì, che il progetto in questione possa comportare una razionalizzazione della complessiva spesa relativa al servizio; Con voti unanimi, legalmente espressi;
DELIBERA Per i motivi in premessa esposti, che del presente deliberato costituiscono parte integrante e sostanziale; 1) di conferire incarico al Responsabile del 3° Settore. Ing. Silvestro Aquino per la redazione del Progetto per la gestione del servizio di igiene urbana integrato e raccolta differenziata “porta a porta”, tenendo conto del doveroso rispetto dei canoni di razionalizzazione del costo del servizio e dell’incremento dell’efficienza del medesimo.
LA STESSA GIUNTA Rilevata l’urgenza; Con votazione palese, unanime, espressa per alzata di mano; DELIBERA – di dare alla presente immediata esecuzione ai sensi dell’art. 134 – 4° comma del D.lgs 18 agosto 2000, n° 267 (TUEL)-

Print Friendly, PDF & Email
Related Posts
Raccolta rifiuti, Irpiniambiente replica:”Il Comune di Atripalda è inadempiente, deve alla società 2 milioni e 889mila euro”

Sulla recente delibera del Comune di Atripalda con la quale l'Ente della città del Sabato ha approvato gli indirizzi per Read more

Raccolta rifiuti «porta a porta» in città, il sindaco Spagnuolo spiega la scelta operata dalla giunta: «Puntiamo a gestire il servizio in piena autonomia da Irpiniambiente che non opera al meglio»

Raccolta rifiuti «porta a porta» in città, il sindaco Spagnuolo spiega la scelta della Giunta di conferire l'incarico all'ingegnere capo dell'Utc Read more

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

9 risposte a “Progettazione di un piano per la gestione del servizio integrato dei rifiuti con raccolta ‘porta a porta’, la Giunta comunale affida l’incarico all’ingegnere Silvestro Aquino dell’Utc”

  1. peppino ha detto:

    e c’era bisogno nientemeno di scomodare il resp.dell’ufficio tecnico, ma come con tanti prof. di violino presenti nella giunta Spagnuolo si sono dovuti arrendere e farsi aiutare dall’ing. Aquino .
    Mi dispiace per Prezioso lo facevo più capace e determinato, e pensare che qualche anno fa si era messo in testa di fare addirittura il sindaco.
    Criticare è facile, ma fare lo è ben poco! il nostro caro Spagnuolo & c. insieme con la su compagnia ne hanno fatte di critiche a Laurenzano ma ora che tocca a loro si incomincia a vedere di che pasta sono fatti!

  2. godo ha detto:

    …..bene, bene, quindi iniziamo a vedere quale sarà il costo del progetto, i salari accessori, le ore di straordinario, il premio di produzione,…….

  3. godo ha detto:

    …..ahahahahahahahahah quindi la raccolta differenziata parte a settembre! Bravo Prezioso, hai deciso il mese, ora dicci anche l’anno!!!

  4. geppetto ha detto:

    affidare una cosa del genere all’ing. Aquino. partiamo col piede giusto…..
    Mi sembra una barzelletta
    qua non si sa se ridere o piangere

  5. THE CLASH ha detto:

    Ho letto i commenti sopra citati….probabilmente è gente che non vive ad Atripalda o è gente che vuole solo che non si faccia il bene della città e non ne capisco il motivo. Devo pensare a male o sono soltanto dei semplici ignoranti in materia di rifiuti??? Lo sanno che bisogna arrivare almeno al 50% di differenziata??? Lo sanno che Irpiniambiente dà un servizio inversamente proporzionato alle salatissime bollette sui rifiuti???? Informatevi prima di parlare…assessore continua nel tuo lavoro che stai facendo bene!!!!

  6. abitante atripaldese ha detto:

    Mi raccomando per le assunzioni o presunte tali,già sono pronti Compari e Comparielli,gente che giià tene chi fatica.

  7. godo ha detto:

    the clash facciamo così siamo ignoranti in materia di rifiuti affidiamo la competenza piena a te e all’assessore Ahahhahahahahhahahahahhahahahahaha

  8. Nappo Carmela ha detto:

    Ciao mi fa molto piacere che si farà la raccolta differenziata

  9. THE CLASH ha detto:

    Le critiche ci stanno pure ma devono essere costruttive!!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *