alpadesa
  
domenica 12 luglio 2020
Flash news:   Dopo i furti alle auto e alle abitazioni arrivano i ladri delle biciclette ad Atripalda Prevenzione, ricordo e promozione territoriale: al Laceno il “Drive in Rosa 2020“ Prevenire i furti nelle abitazioni: i consigli dei Carabinieri del Comando provinciale di Avellino US Avellino, ecco il settore giovanile dei lupi Slitta l’assegnazione dell’edificio dell’ex Volto Santo di Atripalda Coronavirus, non si ferma la risalita dei contagi (+276) e 12 morti. In Irpinia nuovi positivi nell’alta valle del Sabato “IDEA Atripalda” chiede al Comune di Atripalda la concessione della cittadinanza onoraria a Patrick George Zaki Tre contrade ad Atripalda nel degrado tra proteste e polemiche sui social. Foto Movida e rischio assembramento ad Atripalda, il titolare del “BeviamociSu” annulla le serate estive. Sandro Lauri: «non mi va di passare come quello che mette a rischio la città ma altrove è peggio» Giallo in Comune, rubato il portafogli di un’impiegata

Calcio, l’Asd Atripalda presenta la sfida con il Città di Battipaglia

Pubblicato in data: 16/11/2012 alle ore:10:46 • Categoria: Calcio, Sport

scognamiglioL’Atripalda si affida ancora una volta al formato trasferta per rialzarsi dopo il secondo crollo consecutivo tra le mura amiche. Al male casalingo, diagnosticato nel derby con l’Eclanese e curato senza successo nel match con la Virtus Scafatese, gli uomini di Amato tenteranno di porre rimedio con un’altra prestazione d’orgoglio lontano da casa. Il proficuo dialogo tra squadra, tecnico e tifosi ed il ritorno al “Valleverde” per gli allenamenti hanno contribuito a fare quadrato in vista dell’impegno del “Dony Rocco” di Campagna. Ad attendere i sabatini ci sarà il Città di Battipaglia, riassestatosi la scorsa settimana sulle nuove fondamenta gettate a seguito del passaggio di consegne in società. L’avvento di Gaetano Tolomeo ha posto fine ad una fase enigmatica, scandita sul campo da tre ko di fila che hanno minato le ambizioni del club bianconero per l’attuale stagione. Il primo passo della proprietà pestana è stato quello di richiamare i fratelli Maiorano, Antonino in panchina e Renato dietro la scrivania nel ruolo di direttore sportivo. Sulla scorta della serenità ritrovata, Di Giacomo e compagni tenteranno di rientrare nei quartieri alti della classifica. Dal canto suo, l’Atripalda non ci sta a prestare il fianco alla rinascita bianconera. Carmine Amato è costretto nuovamente a fare la conta degli indisponibili. Infermeria affollata per il tecnico biancoverde che dovrà rinunciare ai vari Stompanato, D’Acierno, Prisco, Galluccio e Petrillo, ma ritroverà Scognamiglio, elemento imprescindibile per la retroguardia.

Print Friendly, PDF & Email
Related Posts
Al centro “Casillo” la scuola calcio Boys Atripalda inaugura la nuova stagione

Il 2 settembre ore 18,30 si terrà presso il centro polifunzionale Simone Casillo l’ inaugurazione della stagione calcistica 2015/2016  della Read more

Calcio Atripalda, Gioso Tirone: “il mio appello ad unire le forze naufragato nel nulla”

Scusate il ritardo!!! Al progetto "uniamo le forze calcistiche ad Atripalda" io ci credevo, VOI non avete voluto crederci!!! Pazienza!!! Read more

Calcio, ennesimo ko per l’Asd Atripalda in trasferta contro Calpazio: 2-0

L'Atripalda si arrende anche alla Calpazio, vittoriosa all'inglese con un gol per tempo. Per i biancoverdi un ko doloroso, che Read more

L’Asd Atripalda presenta il match casalingo contro la Libertas Stabia

Un pareggio che fa morale e classifica è un valido punto di ripartenza per l'Atripalda scopertasi nuovamente tenace e combattiva. Read more

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *