alpadesa
  
Flash news:   Al via i lavori di rifacimento stradale di via Manfredi e via Pianodardine. Foto Festeggiamenti San Sabino, il vescovo Aiello ai fedeli: “comunità messa a dura prova dall’incendio. Se venerdì scorso avessi preso l’auto per andarmene a mare non sarei stato un buon pastore ma un mercenario”. FOTO Inaugurato il nuovo parcheggio pubblico di via Scandone, il sindaco: “soddisfatti di aver portato a compimento questo intervento”. Foto L’ex comandante della Polizia Municipale di Atripalda Salsano condannato in primo grado dal Tribunale di Avellino Sbanda con l’auto e abbatte una palma. Foto Ignoffo: «Tre punti fondamentali, ma abbiamo sofferto fino alla fine» L’Avellino corsara con il Picerno: terza vittoria consecutiva Nozze Donnarumma-De Maio, auguri Il Circolo Amatori della Bici finalmente a braccia alzate Incendio a Pianodardine, scattano i divieti. Il sindaco di Atripalda firma l’ordinanza

Calcio, l’Asd Atripalda presenta la sfida con il Città di Battipaglia

Pubblicato in data: 16/11/2012 alle ore:10:46 • Categoria: Sport, CalcioStampa Articolo

scognamiglioL’Atripalda si affida ancora una volta al formato trasferta per rialzarsi dopo il secondo crollo consecutivo tra le mura amiche. Al male casalingo, diagnosticato nel derby con l’Eclanese e curato senza successo nel match con la Virtus Scafatese, gli uomini di Amato tenteranno di porre rimedio con un’altra prestazione d’orgoglio lontano da casa. Il proficuo dialogo tra squadra, tecnico e tifosi ed il ritorno al “Valleverde” per gli allenamenti hanno contribuito a fare quadrato in vista dell’impegno del “Dony Rocco” di Campagna. Ad attendere i sabatini ci sarà il Città di Battipaglia, riassestatosi la scorsa settimana sulle nuove fondamenta gettate a seguito del passaggio di consegne in società. L’avvento di Gaetano Tolomeo ha posto fine ad una fase enigmatica, scandita sul campo da tre ko di fila che hanno minato le ambizioni del club bianconero per l’attuale stagione. Il primo passo della proprietà pestana è stato quello di richiamare i fratelli Maiorano, Antonino in panchina e Renato dietro la scrivania nel ruolo di direttore sportivo. Sulla scorta della serenità ritrovata, Di Giacomo e compagni tenteranno di rientrare nei quartieri alti della classifica. Dal canto suo, l’Atripalda non ci sta a prestare il fianco alla rinascita bianconera. Carmine Amato è costretto nuovamente a fare la conta degli indisponibili. Infermeria affollata per il tecnico biancoverde che dovrà rinunciare ai vari Stompanato, D’Acierno, Prisco, Galluccio e Petrillo, ma ritroverà Scognamiglio, elemento imprescindibile per la retroguardia.

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *