alpadesa
  
Flash news:   Furti nei garages di via San Giacomo e altre zone di Atripalda: al via il processo Coronavirus, 38 i positivi oggi su 577 tamponi effettuati in Irpinia Video sorveglianza non ancora attiva ad Atripalda, l’affondo dell’ex assessore Ulderico Pacia Vandali ancora in azione, danneggiati due alloggi popolari ad Atripalda Coronavirus, 3 casi positivi ad Atripalda nel bollettino ASL: 91 i contagiati in Irpinia Messa in sicurezza del parcheggio pubblico di via Gramsci ad Atripalda: impegno di spesa per l’affidamento della prestazione del rilievo topografico Ciclismo: la litoranea salernitana fa da sfondo al primo raduno collegiale Estorsione ai danni di un bar di Atripalda, rinvio a giudizio per un 28enne del luogo Riapertura scuole in Campania, De Luca annuncia l’ordinanza: «Superiori aperte da lunedì 1 febbraio» Appropriazione indebita, arrestato dai Carabinieri un 40enne di Atripalda colpito da mandato europeo

Slitta di qualche mese la partenza del nuovo servizio di mensa scolastica dopo le proteste per gli aumenti dei ticket. Il sindaco Spagnuolo lo annuncia alla riunione del Consiglio di circolo: «I prezzi saranno più bassi dopo la gara d’appalto». Fotoservizio

Pubblicato in data: 24/11/2012 alle ore:11:30 • Categoria: Attualità

caro-mensa-riunione-del-consiglio-di-circoloSlitta di qualche mese la partenza del nuovo servizio di mensa scolastica ad Atripalda dopo le proteste dei genitori per gli aumenti dei ticket. La rivoluzione annunciata dall’Amministrazione Spagnuolo di far pagare da gennaio 2013 ogni famiglia con una card solo i pasti realmente consumati, con l’applicazione di costi per fasce di reddito, ha raccolto numerose critiche nei giorni scorsi ed ora slitta di alcuni mesi, a febbraio/marzo 2013, per poter far svolgere prima la gara d’appalto per ottenere così un abbattimento dei prezzi sfruttando il ribasso d’asta.
E’ quanto emerso ieri sera dalla riunione del Consiglio di Circolo presso la scuola elementare di via Roma alla quale hanno preso parte il sindaco Paolo Spagnuolo ed il delegato all’Istruzione, Lello Barbarisi.
La riunione convocata dal dirigente scolastico Elio Parziale ha visto la partecipazione dei rappresentanti di classe e di plesso dei genitori interessati dalla riforma.
consiglio-di-circolo2«Si è creato un falso allarmismo – ha spiegato il primo cittadino cercando di tranquillizzare i genitori -. I costi dei pasti nella delibera sono del tutto indicativi e non quelli reali che avremo solo dopo l’aggiudicazione della gara d’appalto. Abbiamo promesso che ci rincontreremo quando avremo i dati definitivi del costo per pasto così potremo chiaramente rivedere le singole fasce. In base ai dati che ci hanno fornito gli uffici la media dei pasti mensili consumati da ogni alunno è di 11,6. La Corte dei Conti ci ha chiesto di procedere alla copertura del 100% dei costi dei servizi a domanda individuale (mensa e trasporto) ma in un periodo di forte crisi ci siamo proposti di coprire il 70% dei costi».
consiglio-di-circolo1L’Amministrazione è pronta, nonostante le perplessità di molte mamme espresse anche ieri sera, ad andare avanti anche sull’introduzione del nuovo sistema informatico di pagamento con l’utilizzo di badge. «Un sistema che ha un costo iniziale di 6mila euro – prosegue il delegato Lello Barbarisi -. Una razionalizzazione e un’efficienza del servizio nell’era digitale. Il badge potrà essere utilizzato anche per altri servizi. Alla fine avremo un sistema più moderno e che non consentirà evasione».
consiglio-di-circolo3

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

3 risposte a “Slitta di qualche mese la partenza del nuovo servizio di mensa scolastica dopo le proteste per gli aumenti dei ticket. Il sindaco Spagnuolo lo annuncia alla riunione del Consiglio di circolo: «I prezzi saranno più bassi dopo la gara d’appalto». Fotoservizio”

  1. alberto ha detto:

    Sto Barbarisi co sta filosofia sua dove vuole arrivare??? un altro mese di tempo e come dicevano gli antichi o’ mese pure passa!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  2. alberto ha detto:

    Caspita febbraio marzo, adesso leggendo l’articolo mi rendo conto che a febbraio marzo wee ma siete pazzi pure il direttore accetta certe scelte, ma a marzo siamo quasi a fine anno scolastico Spagnuolo Barbarisi vergognatevi

  3. Antonio ha detto:

    Assessore e sindaco in adeguati per Atripalda e giunta andate a casa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *