alpadesa
  
Flash news:   Al via i lavori di rifacimento stradale di via Manfredi e via Pianodardine. Foto Festeggiamenti San Sabino, il vescovo Aiello ai fedeli: “comunità messa a dura prova dall’incendio. Se venerdì scorso avessi preso l’auto per andarmene a mare non sarei stato un buon pastore ma un mercenario”. FOTO Inaugurato il nuovo parcheggio pubblico di via Scandone, il sindaco: “soddisfatti di aver portato a compimento questo intervento”. Foto L’ex comandante della Polizia Municipale di Atripalda Salsano condannato in primo grado dal Tribunale di Avellino Sbanda con l’auto e abbatte una palma. Foto Ignoffo: «Tre punti fondamentali, ma abbiamo sofferto fino alla fine» L’Avellino corsara con il Picerno: terza vittoria consecutiva Nozze Donnarumma-De Maio, auguri Il Circolo Amatori della Bici finalmente a braccia alzate Incendio a Pianodardine, scattano i divieti. Il sindaco di Atripalda firma l’ordinanza

Truffa online, Carabinieri di Atripalda denunciano giovane genovese

Pubblicato in data: 27/11/2012 alle ore:09:30 • Categoria: CronacaStampa Articolo

truffa-onlineI Carabinieri di Atripalda denunciano giovane genovese per il reato di truffa via internet. Il fatto risale al 17 ottobre scorso quando, un 21enne avellinese si recò negli uffici della caserma dei Carabinieri di Atripalda per sporgere una querela per il reato di truffa commessa via internet, raccontando di aver acquistato, sul noto sito internet Subito.it un paio di occhiali marca Persol, di averlo poi pagato con una ricarica postepay di ben 261 euro, ma di non aver mai ricevuto nulla all’indirizzo fornito al venditore. L’uomo, inoltre, aveva riferito ai militari di aver pure provato a contattare più volte il venditore, un uomo asseritamente residente nella provincia di Avellino, senza però aver mai ottenuto alcun risultato positivo. A seguito della denuncia, gli inquirenti si sono subito messi all’opera per ripercorrere le tracce elettroniche lasciate dalla falsa compravendita e cercare di addivenire all’identità dell’autore della truffa. Fondamentali per il buon esito dell’attività sono stati chiaramente i dati forniti dal giovane denunciante, consistenti nel numero di telefono fornitogli dal venditore, nel numero di carta prepagata sul quale era stato effettuato il pagamento e negli altri estremi telematici in suo possesso: indirizzo email, ID utente e simili. All’esito delle attività d’indagine, condotte unitamente alla Stazione Carabinieri di Genova – Maddalena, i militari dell’Arma atripaldese hanno scoperto l’autore della truffa, identificandolo in un ragazzo 21enne di Genova, che risulta infatti il reale utilizzatore e intestatario tanto del cellulare, quanto dell’email che della carta prepagata su cui era stato effettuata la ricarica. Atteso ciò, i carabinieri di Atripalda hanno ovviamente deferito il ragazzo ligure in stato di libertà alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Avellino per il reato di truffa commessa via internet.

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *