alpadesa
  
sabato 04 luglio 2020
Flash news:   Sinistra Italiana Atripalda lancia l’allarme: «Chiudono le banche, altro che Città dei Mercanti» Buon compleanno al “vulcano” Antonio De Vinco Addio a Ciriaco Coscia, un pezzo della storia politica del Pci in Irpinia. Il ricordo dell’ex consigliere Andrea Montuori Al via il Bando di Gara per il servizio di scassettamento dei venti parcometri ad Atripalda Guasto allo Stir, stop alla raccolta dell’indifferenziato fino a sabato in tutti i comuni Spenta la terza candelina per l’associazione Acipea e presentato il romanzo “Il Ricordo di un Amore” Playoff Serie C, Ternana-Avellino 0-0: lupi eliminati Slitta ancora al 5 luglio la riapertura alla città della villa comunale di Atripalda per i lavori alla biblioteca Coronavirus, i contagi crescono ancora (+187) e il numero delle vittime è di 21 Assemblea ASI, approvato il Bilancio consuntivo 2019 all’unanimità

Calcio, l’Atripalda presenta la sfida casalinga contro la Palmese: obiettivo invertire la rotta

Pubblicato in data: 1/12/2012 alle ore:10:29 • Categoria: Calcio, Sport

Carlo ImparatoInvertire la rotta è l’imperativo in casa Atripalda dopo un novembre iniziato sotto i migliori auspici, ma successivamente incanalatosi sui binari della deriva. La serie nera di tre sconfitte ha spedito in un vicolo cieco i biancoverdi, ora pericolosamente in bilico sulla linea di confine dei play-out. Per guadagnare l’uscita dal tunnel, Tirri e soci dovranno superare il difficile ostacolo Palmese. La banda Mazziotti non perde non perde da sette partite ed ha messo nel mirino la zona play-off. L’ex tecnico del Gladiator, nonché bandiera rossonera ai tempi della promozione in Serie D, è ancora imbattuto dal suo avvento avendo collezionato tre vittorie e quattro pareggi. Tanti gli ex in campo da una parte e dell’altra. Tra le fila rossonere La Marca, Angieri Caruccio e Vecchione rivivranno, con impatti emotivi differenti, i rispettivi trascorsi in riva al Sabato. Su sponda biancoverde ci saranno l’ex di lusso è Aniello Nappi, che a Palma Campania ha lasciato il segno in tre categorie differenti, e Scognamiglio, centurione dell’armata di Gennaro Monaco che ha conquistato gli spareggi promozione nella passata stagione. Non sarà del match, invece, Afeltra, appiedato per un turno dal Giudice Sportivo. L’estremo difensore ex Quarto sarà sostituito dal suo vice Imparato. A difendere la porta, dunque, un atripaldese doc fedelissimo negli anni ai colori biancoverdi e che ha dimostrato di farsi trovare sempre pronto quando è stato chiamato in causa. Un pizzico di orgoglio cittadino che non nuocerebbe affatto al rilancio dell’Atripalda.

Print Friendly, PDF & Email
Related Posts
A Matteo Anzuoni, i versi di Gabriele De Masi

A Matteo Anzuoni Quando penseremo ai nostri cari, sappi, caro Matteo, che si sarà sempre un Eterno riposo e un Read more

Teatro, nel foyer in scena la ricostruzione del processo a Carlo Gesualdo

Il processo più famoso del Rinascimento napoletano in una ricostruzione storica dettagliata e densa di particolari. Sarà questo l'undicesimo appuntamento Read more

Il Comitato di via Appia – De Curtis – Troncone incontra il comandante Giannetta: promessa nuova segnaletica stradale entro 30 giorni

Il direttivo del comitato di "via Appia, De Curtis, Troncone" il giorno 2 maggio ha avuto un incontro presso la Read more

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *