alpadesa
  
domenica 22 settembre 2019
Flash news:   Amministrazione sotto attacco, il sindaco replica duramente: «L’ex assessore Landi non sa di cosa parla ma è arrivato il momento di replicare a queste continue provocazioni. Noi la giunta della concretezza. Parla di mancato incoraggiamento al libero pensiero ma poi querela le testate locali» Festeggiamenti San Sabino: stasera PFM in concerto in piazza Umberto, domani processione del Patrono Rogo all’Ics di Pianodardine, l’Arpac: “livelli di diossina sotto la soglia di pericolo già sabato” L’ex assessore Mimmo Landi all’attacco: “solo autocelebrazioni dall’Amministrazione mentre il fallimento è sotto gli occhi di tutti” Idea Atripalda chiede al Comune di aderire a WiFi4EU per promuove il libero accesso alla connettività Wi-Fi Avellino calcio, info biglietti per le prossime gare dei lupi Green Volley, la Piscina Comunale di Mercogliano ospita la preparazione delle atlete atripaldesi Gestione Centro Informagiovani della Dogana, il Comune affida il servizio per il prossimo triennio alla Misericordia di Atripalda Al via i lavori di rifacimento stradale di via Manfredi e via Pianodardine. Foto Festeggiamenti San Sabino, il vescovo Aiello ai fedeli: “comunità messa a dura prova dall’incendio. Se venerdì scorso avessi preso l’auto per andarmene a mare non sarei stato un buon pastore ma un mercenario”. FOTO

Giallo alla clinica Santa Rita, lunedì l’autopsia del giovane anestesista trovato morto

Pubblicato in data: 7/12/2012 alle ore:20:30 • Categoria: CronacaStampa Articolo

carabinieri Santa RitaE’ fissata per lunedì l’autopsia sul corpo del giovane anestesista rinvenuto cadavere nel bagno della sala operatoria della Clinica Santa Rita di Atripalda.
Il 42enne di Nocera Inferiore, avrebbe dovuto anestetizzare un bambino in attesa di una operazione. Il corpo del medico è stato rinvenuto all’interno del bagno dello spogliatoio della sala operatoria della casa di cura atripaldese dove lavorava.
G.N, le sue iniziali, sposato ma senza figli, era infatti atteso in sala operatoria dove doveva essere effettuato un intervento ed operato un giovane. Così è stato cercato dai medici e colleghi a lungo prima in sala operatoria e poi in reparto fino a quando hanno provato a chiamarlo sul cellulare.
A quel punto due dipendenti hanno sentito il telefonino squillare nel bagno. Hanno provato a chiamarlo ma visto che nessuno rispondeva hanno deciso di forzare la porta d’ingresso ritrovando il corpo esanime nel bagno al secondo piano della struttura sanitaria. Il corpo era riverso sul pavimento, privo di vita. Subito i due dipendenti si sono resi conto della tragedia, infatti ogni tentativo di rianimarlo è stato purtroppo inutile. A quel punto è stato lanciato l’allarme ed informato anche le forze dell’ordine di quanto accaduto.
Immediatamente sul posto sono giunti i Carabinieri della locale stazione con il comandante Costantino Cucciniello che ha subito avviato i rilievi del caso nel bagno per chiarire l’esatta dinamica dell’accaduto. Secondo quanto emerso il medico stava per entrare in sala operatoria per un intervento chirurgico. I colleghi hanno raccontato ai militari ciò che era avvento. A stroncarlo un arresto cardiocircolatorio. Subito gli investigatori hanno informato la Procura di Avellino che ha proceduto alla nomina di un medico legale. Dopo una prima ispezione esterna del corpo da parte del medico legale Carmen Sementa, che ha escluso la morte violenta, la salma è stata trasferita presso l’obitorio dell’Azienda Ospedaliera Moscati di Avellino dove lunedì sarà sottoposta all’esame autoptico e a tutti gli accertamenti necessari per capire l’esatta cause della morte così come disposto dal sostituto procuratore della Repubblica di Avellino, dottoressa Maria Luisa Buono, che coordina le indagini con i Carabinieri della locale stazione coordinati dai colleghi della Compagnia di Avellino.
Infatti come da prassi è stata aperta un’inchiesta per consentire di accertare i motivi alla base del decesso.  Bisognerà perciò attendere l’esito dell’autopsia per conoscere le reali cause di un’altra tragedia che ha scosso improvvisamente in un freddo pomeriggio di dicembre la cittadina del Sabato.  Sconcerto e dolore tra il personale della casa di cura privata e tra quanti lo conoscevano. Il 42enne era infatti da tutti apprezzato e stimato come medico dalle doti umane.

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Una replica a “Giallo alla clinica Santa Rita, lunedì l’autopsia del giovane anestesista trovato morto”

  1. Anna ha detto:

    Arrivederci dottore, ricorderemo sempre il suo sorriso….ciao

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *