alpadesa
  
Flash news:   Costituito l’ufficio di progettazione per l’intervento di sistemazione idraulica e idrogeologica del Vallone Testa ad Atripalda: 980mila euro a disposizione Coronavirus, in Irpinia secondo giorno consecutivo a contagio zero. I tamponi effettuati sono stati 298 Us Avellino, completato il passaggio delle quote Coronavirus, risalgono i contagi (+584) e le vittime (+117) in un giorno “Rossi-Doria, il riformatore che amava l’Irpinia”, il ricordo di Luigi Caputo del grande meridionalista Ciclismo, l’A.S.Civitas presenta il veterano Michele Venezia Lavori alla Biblioteca comunale e contrada Fellitto, si ampliano i cantieri ad Atripalda. Foto Coronavirus, nessun caso in Irpinia su 299 tamponi effettuati Coronavirus, quasi raddoppiati i guariti e le vittime in un giorno sono solo 78 Così non va – una fioriera cementata e vuota al posto di un paletto dissuasore in via Appia. Foto

Distretto sanitario e questione rifiuti, l’ex assessore De Vinco: “Pronto un Comitato a difesa dell’Asl, con IrpiniAmbiente non tiriamo la corda”. Guarda la Video Intervista

Pubblicato in data: 14/12/2012 alle ore:21:00 • Categoria: Attualità, Video interviste

maurizio-de-vinco«Non faccio speculazioni politiche né critiche all’attuale Amministrazione, il mio è un appello per la difesa dell’Asl affinché si convochi un tavolo per una soluzione alternativa. Insieme ad alcuni amici, fuori dal consiglio comunale, stiamo organizzando un comitato per scongiurare questa eventualità di cui l’ingegnere Florio parla già da tempo» l’ex assessore all’Ambiente, Maurizio De Vinco (foto) commenta l’ipotesi, sempre più concreta di perdita dell’Asl sul territorio atripaldese. «Atripalda non può perdere il distretto sanitario sarebbe un disagio enorme per tutti i paesi della valle del Sabato e dei paesi limitrofi». De Vinco interviene poi anche sull’attuale braccio di ferro tra Comune e IrpiniAmbiente per la delicata questione della raccolta rifiuti legata al debito pregresso: «I debiti ce li avevamo anche noi con la gestione Laurenzano, il problema sta nella riscossione della Tarsu. Sul territorio atripaldese c’è una grossa fetta di popolazione che non può pagare per difficoltà economiche. E’ arrivato il momento che intervenga la Regione o il Governo centrale con interventi seri a favore delle famiglie indigenti». Mentre su IrpiniAmbiente aggiunge: «Non tiriamo troppo la corda, il braccio di forza non serve a nessuno. Sicuramente va migliorato il servizio di raccolta ma la criticità ad Atripalda è  lo spazzamento che magari potrebbe essere gestito diversamente».
Guarda la Video Intervista.

[flv width=”250″ height=”200″ image=”https://www.atripaldanews.it/video/intervista de vinco.jpg”]https://www.atripaldanews.it/video/intervista de vinco.flv[/flv]

Print Friendly, PDF & Email
Related Posts
Rischio trasferimento Asl, il Comitato Promotore: “Fiduciosi per l’incontro di domani, da domenica prossima saremo in piazza per informare la città”

Abbiamo appreso dell'incontro che si terrà lunedì mattina 21 gennaio, presso la sede del Distretto di Atripalda, tra il Direttore Read more

Futuro Asl, appello degli ex assessori Adamo, De Vinco, Montuori e Palladino: “Atripalda non deve perdere il distretto sanitario”

Sono ormai diversi mesi che il futuro della sede del Distretto Sanitario dell'Asl di Atripalda è incerto. Nel 2013 scadrà, infatti, Read more

Maurizio De Vinco: “Ringrazio quanti mi hanno sostenuto, il mio impegno proseguirà con le mie idee politiche. Auguri al nuovo sindaco e al consiglio comunale”

"Ringrazio quanti mi hanno votato e sostenuto in questa campagna elettorale, auguro buon lavoro al nuovo sindaco Paolo Spagnuolo e Read more

Emergenza neve e richiesta di calamità naturale, il Comune chiede alla Regione le spese sostenute

Emergenza neve e richiesta di calamità naturale, il Comune di Atripalda con delibera di giunta, chiede alla Regione Campania l'approvazione Read more

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

12 risposte a “Distretto sanitario e questione rifiuti, l’ex assessore De Vinco: “Pronto un Comitato a difesa dell’Asl, con IrpiniAmbiente non tiriamo la corda”. Guarda la Video Intervista”

  1. xeno ha detto:

    scusa ma chi rappresenti?????

  2. ludovico ha detto:

    BRAVO DE VINCO. OTTIMO COMMENTO.
    SEI STATO SFORTUNATO NELLA CANIDATURA CON LAURENZANO.
    NON TI PREOCCUPARE AVRAI MOLTE SODDISFAZIONI IN FUTURO.

  3. ANTONY ha detto:

    MAURI””’ TI VOGLIO BENE MA NUN E’ ARTE TUA……….IAHHHH

  4. Elvira ha detto:

    Questa intervista ha molti spunti drammatici. Non dico altro, forse è meglio.

  5. diamantina ha detto:

    CARO MAURIZIO CI MANCHII

  6. diamantina ha detto:

    PERSONE COME TE ANDAVANO PREMIATE,

  7. calò ha detto:

    NONOSTANTE IL PROBLEMA IRPIANIAMBIENTE, NEL TUO MANDATO LA CITTA’ ERA MOLTO PIù PULITA ….. PER NOI SEI STATO UN GRANDE …..

  8. PioveGovernoLadro ha detto:

    se stiamo in questa situazione difficile e’ anche colpa tua

  9. potenza ha detto:

    de vinco santo subito.

  10. Nappo Carmela ha detto:

    Ciao Maurizio pure tu ti metti in mostra adesso. parli per difendere l’asl e irpiniambiente ma quando eri vicesindaco e assessore non parlavi! adesso parli che ti fai pubblicità pure tu per il futuro per avere voti un domani. Non si fa politica con le chiacchere, contano i fatti ciao

  11. statti zitto e statti a casa ha detto:

    ma mo ti metti a difendere irpiniambiente…. bho..

  12. controsenso ha detto:

    MEGLIO TIRARE LA CORDA CHE CALARSI LE BRAGHECON IRPINIAMBIENTE………..E POI NOI CITTADINI VORREMMO SAPERE COSA HAI FATTO CON I SOLDI DELLA TARSU DEL 2010 E 2011?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *