alpadesa
  
sabato 29 febbraio 2020
Flash news:   Rubano capi di abbigliamento al “Centro Commerciale Appia” di Atripalda, tre extracomunitari denunciati dai Carabinieri Us Avellino, controlli Covisoc: esito positivo Questione Falò di San Sabino e scontro tra genitori e dirigente scolastica, l’ex sindaco Paolo Spagnuolo attacca: «evidenziano la disgregazione della nostra comunità. Amministrazione in silenzio e travolta dagli eventi, non c’è capacità di guidare i processi» “Torneo Calcistico Stracittadino” di Atripalda: pronto il regolamento della tredicesima edizione Coronavirus, negativi i primi diciotto tamponi in Irpinia Regolamento per le misure di contrasto all’evasione e morosità dei tributi locali: scontro sulle sanzioni in Consiglio, l’opposizione incalza la maggioranza Scuole chiuse in Campania, il sindaco di Atripalda recepisce l’ordinanza del governatore De Luca Coronavirus, il governatore De Luca chiude scuole e università fino a sabato in Campania Coronavirus, tampone positivo in Campania L’Avellino vince il derby con la Paganese

Nuovo Welfare di Comunità in Irpinia, discusse le linee guida regionali sui Piani Terapeutici riabilitativi individuali. Musto: “La priorità è migliorare la qualità della vita dei più bisognosi”

Pubblicato in data: 14/12/2012 alle ore:18:34 • Categoria: Attualità, SocialeStampa Articolo

samantha-della-portaNuovo Welfare di Comunità in Irpinia, anche il Comune di Atripalda impegnato nel sociale. “L’impegno dell’Amministrazione nel benessere del cittadino è massimo. Con il Centro Aprea di contrada Novesoldi, la Casa di Adele e il futuro Centro per gli Anziani di via Aversa, il Comune atripaldese mette a disposizione dei più bisognosi ben tre strutture pubbliche“, commenta il sindaco Paolo Spagnuolo presente con il delegato alle Politiche Sociali Dimitri Musto e l’esponente regionale del Pse-Psi Gennaro Oliviero al convegno organizzato dal Pse presso il Centro Sociale “Samantha Della Porta” di Avellino. Tema dell’incontro le linee guida emanate dalla Regione sui Piani terapeutici riabilitativi individuali destinati ai pazienti portatori di patologie psichiche. Schizofrenia, Alzheimer, Sclerosi multipla e amiotrofica, solo alcune delle malattie di cui si è discusso durante la giornata. Toccherà ora alle Asl stilare un bando per la creazione di un elenco di soggetti ritenuti idonei alla concessione dei budget di cura soprattutto in riferimento a cooperative sociali in grado di occuparsi dell’inserimento lavorativo, “Si tratta di un validissimo strumento per alleviare le difficoltà delle persone più bisognose – commenta Musto -. E’ importante lavorare affinché si possa migliorare la qualità della vita dei malati attraverso semplici azioni volte a contenere i disagi legati alla malattia stessa“. Alla base dei progetti la possibilità di convertire le spese destinate agli ammalati degli ospedali psichiatrici giudiziari o le risorse destinate alle residenze sanitarie assistenziali. Questo tipo di strumento è già realtà a Caserta e potrebbe presto diventare concreto anche in Irpinia attraverso una riorganizzazione del Dipartimento di Salute Mentale dell’Asl come ha suggerito il Direttore Generale Florio.

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *