alpadesa
  
Flash news:   Intervento straordinario al campanile della chiesa di Santa Maria delle Grazie e per infiltrazioni nella chiesa madre Italia Viva: il nuovo partito di Renzi anche ad Atripalda. Si lavora a portare in città l’ex premier con il nuovo anno. Foto “Aquile Randagie”, gli scout che dissero no al fascismo: giovedì confronto ad Atripalda Trasloco volante ad Atripalda, i mobili vengono lanciati direttamente giù dal balcone in via Ferrovia. Foto Incidente ieri tra un’auto e un motorino in via San Lorenzo ad Atripalda: ferito un postino A Parco delle Acacie domenica convegno per dire “No” alla violenza sulle donne “World Philosofy Day 2019“, gli studenti del liceo “De Caprariis” di Atripalda a confronto con il vescovo Aiello. Foto Davide Rondoni stasera e domani ad Atripalda omaggia Giacomo Leopardi per i 200 anni de “L’Infinito” La Casertana piega l’Avellino: quarta sconfitta in campionato Sesta sconfitta per la Scandone: ko anche a Nardò (73-64)

Nuova giunta, parla il sindaco Spagnuolo: «Non è stata facile perché non ho trovato lo spirito giusto di collaborazione da parte dei partiti. Ringrazio Musto per il passo indietro, con lui un debito morale». Sui contrasti con l’Udc conclude: «Penso di aver salvaguardato gli equilibri usciti dalle urne. La città ha bisogno di essere amministrata»

Pubblicato in data: 30/12/2012 alle ore:11:30 • Categoria: ComuneStampa Articolo

nuova-giunta-ad-atripalda2«Non è stata facile comporre la Giunta – spiega il sindaco Spagnuoloperché non ho trovato lo spirito giusto di collaborazione da parte dei partiti visto la vicinanza alle elezioni politiche. Ho cercato di conciliare le varie esigenze che sono discordanti e alla fine ho puntato a mantenere inalterati gli equilibri usciti dalle elezioni di maggio». Da qui la nomina di Concetta Tomasetti, figlia del compianto storico Sabino, proveniente dal mondo del volontariato cattolico che prende il posto dell’uscente Dimitri Musto, che conserva fuori giunta le deleghe al Sociale, dichiaratosi però indipendente dopo aver abbandonato il Psi. «Un ringraziamento pubblico va al senso di responsabilità dimostrato dall’assessore Dimitri Musto – prosegue Spagnuolo – che dopo aver svolto in maniera egregia i compiti affidati nel sociale, ottenendo il plauso dalle associazioni e dagli uffici, ha fatto un passo indietro importante per il quale mi sento debitore morale. Continuerà a svolgere il suo impegno nel sociale. Il nuovo assessore, Concetta Tomasetti è una scelta personale per il suo radicamento sul territorio che conosce bene e per l’impegno nel mondo del volontariato». Su possibili contrasti con l’Udc Spagnuolo conclude: «Ho sentito l’Udc in più occasioni. Penso di aver salvaguardato gli equilibri usciti dalle urne. Non mi risultano posizioni ufficiali. La città ha bisogno di essere amministrata. Questa è la priorità e il mandato che ho avuto dagli elettori».

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

5 risposte a “Nuova giunta, parla il sindaco Spagnuolo: «Non è stata facile perché non ho trovato lo spirito giusto di collaborazione da parte dei partiti. Ringrazio Musto per il passo indietro, con lui un debito morale». Sui contrasti con l’Udc conclude: «Penso di aver salvaguardato gli equilibri usciti dalle urne. La città ha bisogno di essere amministrata»”

  1. COTECHINO ha detto:

    LA CITTA’ DEVE ESSERE AMMINISTRATA…….MA TU LA SAI AMMINISTRARE?????

  2. SALVATORE ha detto:

    CHE NZALATA.

  3. pasquino ha detto:

    che bugiardo…
    che errore averlo votato

  4. Elvira ha detto:

    Il paese è senza guida, affidato ad un giovanottino senza esperienza. Questo non è un paesino, sul quale si possono cimentare anche i ragazzini alle prime armi. Togliete il giocattolo dalle mani di questa gente. Dimenticavo un’altra cosa importante: ma l’altro Spagnuolo, l ‘ingegnere che molti volevano sindaco, che fine ha fatto? Bisogna chiamare chi l’ha visto? Ma è questo il modo di amministrare?

  5. Nappo Carmela ha detto:

    Auguri alla signorina Tomasetti Concetta buon lavoro ciao

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *