alpadesa
  
Flash news:   Irpiniambiente, riparato il guasto allo Stir: da stasera riprende la raccolta dell’indifferenziato Regionali Campania, presentati i candidati di Europa Verde: per l’Irpinia c’è l’ex vicesindaco Luigi Tuccia Cadono calcinacci ad Alvanite, i giovani del quartiere si recano in Comune dal sindaco: “giornata molto intensa e costruttiva ma siamo stanchi di 40 anni di chiacchiere” Forte pioggia e allagamenti in via Appia: città bloccata Sinistra Italiana Atripalda lancia l’allarme: «Chiudono le banche, altro che Città dei Mercanti» Buon compleanno al “vulcano” Antonio De Vinco Addio a Ciriaco Coscia, un pezzo della storia politica del Pci in Irpinia. Il ricordo dell’ex consigliere Andrea Montuori Al via il Bando di Gara per il servizio di scassettamento dei venti parcometri ad Atripalda Guasto allo Stir, stop alla raccolta dell’indifferenziato fino a sabato in tutti i comuni Spenta la terza candelina per l’associazione Acipea e presentato il romanzo “Il Ricordo di un Amore”

Trovato con hashish e marijuana nelle campagne di San Potito, pregiudicato 40enne arrestato dai Carabinieri di Atripalda per detenzione e spaccio di droga

Pubblicato in data: 11/1/2013 alle ore:12:27 • Categoria: Cronaca

carabinieri-notteArrestato per detenzione e spaccio di droga dai Carabinieri di Atripalda pregiudicato 40enne trovato in possesso di hashish e marijuana nelle campagne di San Potito. L’operazione svoltasi nella serata del 9 gennaio scorso, è stata svolta dai Carabinieri del Comando Provinciale di Avellino che hanno messo a segno un nuovo e importante colpo nell’incessante lotta contro l’uso e lo spaccio di sostanze stupefacenti. Tale attività di contrasto costituisce una delle priorità dell’Arma dei Carabinieri a tutela della vita di molti giovani che, indotti al consumo, spesso non riescono a uscirne. Nel corso di un mirato servizio antidroga a San Potito Ultra, i militari della competente Stazione Carabinieri di Atripalda hanno tratto in arresto un uomo del posto prossimo ai 40 anni e già pregiudicato, sorpreso in possesso di complessivi 10 grammi di marijuana e 1 grammo di hashish, nascosti addosso in molteplici confezioni, tali da far presumere un’attività di spaccio. In quel frangente, l’uomo è stato tratto in arresto dai militari dell’Arma per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e, dopo due giorni passati in regime di arresti domiciliari, questa mattina si è svolta a suo carico l’udienza di convalida. Al suo termine, dopo la piena convalida dell’arresto da parte del Gip del Tribunale di Avellino, il sanpotitese è stato sottoposto alla misura dell’obbligo di dimora nel comune di residenza con divieto di allontanamento dall’abitazione in orario serale e notturno.

Print Friendly, PDF & Email
Related Posts
Droga, Polizia arrresta coppia di spacciatori in possesso di un chilo di cocaina

Gli Agenti della Squadra Mobile della Questura di Avellino hanno tratto in arresto, un 57enne ed una 49enne, sposati, entrambi Read more

Operazione antidroga in città, 18enne trovato con dosi di hashish e bilancino: denunciato

I Carabinieri della Stazione di Atripalda, nell’ambito dei servizi predisposti e finalizzati alla lotta a quella deplorevole piaga rappresentata dal Read more

Allarme dell’Antimafia: i clan Genovese e Cava puntano su Atripalda per i traffici illeciti

I boss sono tutti in galera, ma i gregari continuano nelle attività delinquenziali: dallo spaccio di droga alle estorsioni, dalle Read more

Spaccio di droga, Tribunale respinge richiesta di affidamento ai Servizi sociali: 25enne pregiudicato atripaldese torna in cella

Il Tribunale di Sorveglianza di Napoli respinge richiesta di affidamento ai Servizi sociali: giovane pregiudicato atripaldese ritorna in cella. I Read more

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *